Sei hai acquistato un’auto usata o di seconda mano, hai tutto il diritto di poterla garantire. Che cosa significa? In quanto consumatori, abbiamo dei diritti imprescindibili. Quando si sceglie di comprare un’auto di seconda mano da privati, è fondamentale valutare un contratto di garanzia, soprattutto per tutelarci da eventuali difetti di conformità che possono verificarsi in seguito. I guasti meccanici o elettronici sono coperti dalla garanzia al 100%.

Valutare un servizio di garanzia per auto usate come quello di Garanty è un ottimo punto di partenza per evitare spiacevoli inconvenienti sul lungo termine. Come funziona Garanty e che cosa offre nello specifico? Un approfondimento a riguardo.

Che cos’è la garanzia per le auto usate?

Nel momento in cui stai per acquistare un’auto usata e vuoi subito garantirla mediante la cosiddetta “Garanzia”, significa che ti occuperai solo delle spese relative alla manutenzione ordinaria. Rientreranno ovviamente gli eventuali inconvenienti legati al veicolo, soprattutto sulla base del tempo trascorso sull’asfalto: per questo motivo, è fondamentale sapere tutto del veicolo che stai acquistando.

Come garantire l’auto usata: a chi rivolgersi

Grazie alla proposta di Garanty, puoi mettere al sicuro la tua auto usata soprattutto dai danni meccanici e da altri problemi che possono sorgere durante i primi mesi, ed è un tuo diritto da consumatore. Garanty è un servizio autentico e trasparente che ti permette di garantire l’auto usata ancor prima di acquistarla. Puoi configurare in totale autonomia la tua garanzia, creando il profilo e scegliendo il pacchetto migliore per te.

Tra l’altro, hai a disposizione la possibilità di attivare la garanzia sull’applicazione Garanty. La copertura riguarda la totalità delle parti meccaniche dell’auto al 100% e non è prevista alcuna franchigia. Sarà dunque Garanty a pagare per i costi di riparazione: puoi approfondire tutte le eventuali parti coperte sul loro sito.

I pacchetti di garanzia si differenziano in base alla durata, ma non sono inclusi in ogni caso dei limiti chilometrici e avrai a tua totale disposizione il soccorso stradale 24/7. Se per esempio ti trovi in viaggio e hai bisogno di assistenza stradale, puoi fare affidamento su più di 1300 officine sparse in ogni regione d’Italia.

Quanto dura la garanzia auto usate?

Un aspetto molto importante  che riguarda la garanzia delle auto usate è quello di comprendere la durata totale della stessa. Nel caso di Garanty, per esempio, si propongono vari pacchetti – 12, 24, 36 mesi. La scelta è solo tua, ma ricorda che i pacchetti sul lungo termine sono sempre più vantaggiosi, anche dal punto di vista economico, per il risparmio offerto.

Perché è fondamentale garantire l’auto usata?

Ci sono fin troppe truffe che riguardano le auto usate, soprattutto quando si acquistano da venditori privati sul web. È sempre un bene controllare il rivenditore, capire se offre davvero un veicolo al 100% sicuro, sia per quanto riguarda la guida, che per le parti meccaniche ed elettroniche coinvolte. Ciò significa solo una cosa: non acquistare mai a scatola chiusa, ma ricerca informazioni sul veicolo in questione, poni domande e valuta con attenzione ogni modello usato di auto presente su internet.

Al giorno d’oggi, il mercato delle auto usate è in piena espansione: la compravendita è in netto aumento, anche soprattutto all’esistenza di portali specializzati che mettono in contatto venditore e acquirente come Autoscount24, Automobile.it, Subito.it. Ovviamente, l’auto acquistata da un privato ha un costo inferiore rispetto a un’auto nuova del concessionario. È importante sottolineare, però, che i soldi risparmiati andrebbero investiti in modo intelligente con un’opportuna garanzia di protezione. Oltretutto, la garanzia offerta da Garanty è aperta a tutti, anche a coloro che hanno acquistato un’auto nuova e non più garantita al momento.


Potrebbe interessarti

Diritto di Credito: tutte le informazioni di cui hai bisogno

Diritto di Credito

Il Diritto di Credito rappresenta la modulistica che ruota attorno al rapporto di scambio tra due parti, che può concretizzarsi nel trasferimento di potere d’acquisto o di disponibilità contro il pagamento di un interesse. Il credito è dunque lo strumento essenziale per il trasferimento di risorse da chi le detiene a chi non ne ha (ma può impiegarle ottenendo un utile superiore all’interesse pagato). Il cedente diventa così creditore, mentre il cessionario debitore.

Cos’è il Copyzero? Come si interpreta?

Ne sentiamo parlare in continuazione ma cosa vorrà mai dire? E soprattutto come si interpretano le sue limitazioni? Chiariamo attraverso questa mini guida il valore del Copyzero, un meccanismo di tutela delle opere dell'ingegno che sfrutta la firma elettronica qualificata e la marca temporale.

Banda larga in Italia: approfondimento tematico sulla legge a riguardo

Immagine utilizzata nell'articolo La legge sulla banda larga in Italia: ecco come ci si regola nel nostro Paese

Qualcosa si muove nel settore della rete a banda larga in Italia. Infatti, in quella che possiamo considerare l'agenda del digitale in Italia, veniamo a sapere dal Sole 24 ore che è tonata alla ribalta il cosiddetto piano di sviluppo in materia.

Le normative in merito alle piattaforme elevatrici per disabili

piattaforme-elevatrici-per-disabili.jpg

Uno dei temi sociali più importanti al giorno d’oggi è abbattere tutte quelle barriere e i pregiudizi nei confronti di chi è nato con una disabilità

Codice civile italiano: ecco tutte le indicazioni per comprenderlo

Codice civile italiano

Il diritto di famiglia è un argomento molto presente nel codice civile italiano. Il codice civile italiano infatti rivolge alla famiglia il primo libro, dal titolo "Delle persone e della famiglia".

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Accoglienza degli immigrati: tagli al budget in Italia?

accoglienza degli immigrati

Il tema dell’accoglienza degli immigrati in Italia è sempre molto delicato e la dimensione del fenomeno è tale da essere diventata una voce di spesa all’interno della Legge di Bilancio. Per l’anno 2019, il Governo aveva previsto un taglio – pari a circa 5 miliardi – alle risorse da destinare all'accoglienza degli immigrati. Le cifre si basavano su stime e valutazioni rispetto a quanto era stato definito nel DEF (documento di Economia e Finanza) 2018 dai precedenti Governi.

Tasse sugli Immobili: alcune cose che devi conoscere

tasse sugli immobili

Uno degli aspetti chiave della manovra finanziaria di alcuni governi è la revisione delle tasse sugli immobili, che riguarda la regolamentazione delle imposte relative agli affitti degli appartamenti dati in locazione e il pagamento delle imposte relative alla proprietà di una casa.

Imposte: proporzionali, progressive, regressive

La tipologia di imposta che ogni Stato decide di immettere in relazione alla ricchezza dei propri cittadini, può essere distinta in imposta fissa, imposta proporzionaleimposta progressiva regressiva.

Leggi anche...

Trovare la nicchia per il proprio business: segui i nostri consigli

Trovare la giusta nicchia per il proprio business legato all’e-commerce è il passo più importante in grado di avvicinarvi all’obiettivo del successo imprenditoriale. Ma come fare?

Leggi anche...

Traffico illecito di rifiuti: spieghiamo l'ecomafia globale

traffico illecito di rifiuti

Affari milioniari che hanno riguardato sempre più soggetti quelli delle navi portacontainer da un capo all’altro del globo. Spedizioni verso i Paesi del sud del mondo, di navi stracariche di scorie prodotte dalle aziende, un modo per smaltire i rifiuti senza incidere sui bilanci aziendali e senza disturbare gli affari.

Go to Top