Con il termine avvocato si intende un professionista, laureato in materie giuridiche, che si occupa di rappresentare assistendo o difendendo una parte processuale.

Questo professionista deve essere iscritto ad un ordine professionale, ovvero ad un albo degli avvocati: in questo modo è autorizzato a rappresentare un cliente, dietro pagamento di onorario, durante una controversia giudiziale o extragiudiziale.

I requisiti per diventare avvocato

La professione non è aperta a tutti, in quanto l’interessato deve soddisfare determinati requisiti, ovvero:

  • l’essere cittadino italiano o di uno dei paesi dell’Unione Europea;
  • godere pienamente dei diritti civili;
  • avere conseguito la laurea in giurisprudenza, o la laurea magistrale del nuovo ordinamento;
  • aver svolto almeno 18 mesi di praticantato presso un avvocato iscritto all’albo, partecipando ad almeno 20 udienze nei tribunali nel suddetto periodo;
  • possedere il certificato di compiuta pratica (viene rilasciato dal Consiglio dell’Ordine di appartenenza);
  • aver superato l’esame di abilitazione;
  • aver prestato giuramento;
  • aver pagato la quota di iscrizione all’Ordine.

L’iscrizione all’albo degli avvocati

Per poter essere iscritto all'Albo degli avvocati, un cittadino italiano deve attestare il superamento dell'esame specifico: a questo punto il Consiglio dell'Ordine competente relativamente al circondario in cui viene designato il domicilio professionale, provvederà all'iscrizione.

Il Consiglio deve inoltre deliberare favorevolmente in merito all'iscrizione in seguito alla verifica dei requisiti di legge e all'insussistenza delle presunte incompatibilità di iscrizione, secondo quanto previsto dall'art. 3 Regio Decreto 27 novembre 1933 n. 1578.

Il giurament

 

Successivamente all'iscrizione all'Albo, il soggetto deve proferire un giuramento in pubblica udienza davanti alla corte d'appello. Dopo tale giuramento, il soggetto potrà utilizzare il titolo di avvocato e dunque procedere al normale esercizio delle funzioni ad esso collegato.

Funzioni

Una volta iscritto, il soggetto potrà patrocinare avanti tutte le giurisdizioni nel territorio della Repubblica Italiana mentre, per patrocinare avanti alcune corti quali quella Costituzionale, quella Suprema di Cassazione, il Consiglio di Stato, e il Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche, sarà necessario essere iscritto in un elenco particolare avanti le giurisdizioni superiori.

Presentiamo di seguito una serie di studi di Avvocati a Bologna. Professionisti di tutti i tipi al servizio del cittadino per le cause legali e altri servizi importanti.

Studi avvocati bolognesi

Sinacta è un'associazione di avvocati di Bologna nata dall’unione di esperienze professionali consolidate in trent'anni di attività. Sul sito molte informazioni aggiuntive.

40134 (BO)
228, v. A. Costa
tel: 051 6176711
fax:051 6176777

Studio Legale Canova

Questo studio è stato fondato nel 1968. Dal 1997 è attiva un'unità locale in Sasso Marconi. Si occupa di consulenza e assistenza in materia di diritto civile, penale, lavoro.

40122 (BO)
8, v. Morgagni
tel: 051 230571
fax:051 264538

Caterina Murgo

Questo studio legale di Bologna offre una vasta gamma di prestazioni legali in ambito giudiziale e stragiudiziale, assistenza sul diritto civile, commerciale e, in particolare, diritto di famiglia per separazioni.

40126 (BO)
11, v. Goito
tel: 051 2750267
fax:051 263099

Mazzoni Avvocato Gianluigi

Lo studio Mazzoni nasce nel 1986. L'avvocato iniziava la propria attività quale libero professionista nel 1976, dapprima quale collaboratore presso un primario studio bolognese, in seguito quale titolare di una struttura autonoma.

40125 (BO)
4, v. Rizzoli
tel: 051 221374
fax:051 271034

Consulenze Tecniche Legali

Consulenza tecnica e legale, depositi per ottenere la protezione nazionale e internazionale di invenzioni, marchi, modelli, opere dell'ingegno e software.

40139 (BO)
8, v. Portazza
tel: 051 464264, 051 467644
fax:051 467644

Studio Legale Avv.Guerra

Questo studio legale è esperto nell’accogliere le richieste dei cittadini nei casi di pagamento ingiustificato di tasse e sanzioni.
Via Padre Francesco Maria Grimaldi 6 - 40122
tel: 051 0567968

Studio legale Pennazzi

Consulenza preventiva e consultazione sono i due assi portanti di questo studio legale, che propone soluzioni ideali per il cittadino nel mezzo del groviglio delle leggi odierne della società italiana.
Via Isonzo, 14 - 40033 Casalecchio di Reno (BO)
tel: 051591400

Studio legale avv.Laguardia

Questo studio legale è specializzato in tutto il settore dei contratti commerciali, oltre che esperto di diritto Civile e Penale.
Via Padre Francesco Maria Grimaldi, 6 - 40122
tel: 0510567968

La professione dei legali in Italia

Da anni considerata come una professione nobile, negli ultimi anni si è assistito ad un vero e proprio boom di questa figura professionale in Italia, tanto che al giorno d’oggi si contano quasi 250mila legali, con l’ingresso di 14mila avvocati ogni anno. Chiaro che questa situazione porta poi ad un sovraffollamento dell’offerta e soprattutto ad un peggioramento delle condizioni lavorative, laddove parecchie persone, soprattutto giovani, non riescono a costruirsi una strada propria ma sono costretti a rimanere in studi associati con stipendi molto bassi e condizioni di lavoro pessime.

Le cifre di guadagno spiegano più di ogni altra parola lo scenario appena descritto: gli under 30 guadagnano 14mila euro, gli under 35 hanno un reddito che non supera i 20mila euro mentre i colleghi anziani più esperti, come gli over 60, superano addirittura i 90mila euro. Una situazione troppo sproporzionata e paradossale, con gli anziani che custodiscono gelosamente le proprie posizioni, non dando alcun modo di entrare nel mondo dell’avvocatura ai tanti giovani desiderosi di diventare avvocati a tutti gli effetti. Una forbice troppo ampia che di anno in anno non diminuisce il divario tra le due categorie. Tuttavia, c’è da aggiungere che il numero di legali in Italia sta crescendo in misura abnorme, visto che il Bel Paese conta il doppio di professionisti rispetto alla confinante Francia. Ma un punto d’equilibrio deve essere trovato, per non veder morire l’attività forense.


Potrebbe interessarti

Separazione legale: scopriamo che validità ha questa pratica

 

La separazione legale si ha quando si verifica la cessazione della convivenza da parte dei coniugi, che non abitano più insieme. I coniugi hanno deciso di interrompere la convivenza senza formalità, ognuno si occupa del proprio destino non interessandosi dell’altro. I coniugi hanno deciso “di fatto” di non procedere con la convivenza senza però procedere ad atti legali.

Busta confidenziale? Ecco come spedire documentazione in modo sicuro

Immagine presente nell'articolo Busta confidenziale? Ecco come spedire documentazione in modo sicuro

Oggi come oggi abbiamo un metodo che ci pare infallibile per evitare di utilizzare della carta per la nostra documentazione: internet ci corre in soccorso molte volte, questo è senza dubbio innegabile. Ma vi sono alcuni documenti, generalmente i più importanti, che necessitano ancora di essere stampati e consegnati per posta ordinaria, proprio in virtù della loro importanza. Pensiamo a degli atti notarili, a degli attestati, a delle lettere inviate al nostro avvocato e molte altre situazioni che richiedono l'utilizzo di carta, magari intestata, e di buste commerciali. 

Iter Legislativo: come si approvano le leggi in Italia?

Immagine presente nell'articolo Iter Legislativo: come si approvano le leggi in Italia?

Con il termine Iter Legislativo, intendiamo il procedimento legislativo, ovvero il processo formale che porta una legge dalla sua creazione alla successiva approvazione da parte delle camere del Parlamento.

Diritto di Credito: tutte le informazioni di cui hai bisogno

Diritto di Credito

Il Diritto di Credito rappresenta la modulistica che ruota attorno al rapporto di scambio tra due parti, che può concretizzarsi nel trasferimento di potere d’acquisto o di disponibilità contro il pagamento di un interesse. Il credito è dunque lo strumento essenziale per il trasferimento di risorse da chi le detiene a chi non ne ha (ma può impiegarle ottenendo un utile superiore all’interesse pagato). Il cedente diventa così creditore, mentre il cessionario debitore.

Il referendum costituzionale del 1946: sai cosa ha significato?

Con il termine referendum, si intende quel particolare strumento democratico grazie al quale gli elettori sono consultati in maniera diretta su determinati temi di rilevo. Essendo una grande conquista nell'epoca della democrazia diretta, il referendum permette agli elettori di fornire il proprio voto su un tema particolare, senza l'intermediazione del Parlamento.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

La legge Bersani sui mutui: ecco cosa dice

La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Offerta pubblica di acquisto: di cosa stiamo parlando?

Immagine usata nell'articolo Offerta pubblica di acquisto: di cosa stiamo parlando?

In ambito bancario si parla di OPA, ovvero di offerta pubblica di acquisto, quando si procede ad una negoziazione di valori mobiliari mediante cui un soggetto si rivolge senza alcuna mediazione ai portatori di titoli di una società quotata in borsa, detta società bersaglio, per effettuare un'offerta di acquisto di azioni o obbligazioni, oppure per la sottoscrizione di nuovi titoli.

Spese notarili: a quanto ammontano e in cosa consistono?

spese notarili

Nel calcolo delle spese notarili, valutabili già nel preventivo del notaio, è necessario tenere presenti diversi fattori, che naturalmente variano a seconda dell’atto che stiamo facendo, sia per quanto riguarda l’onorario del notaio sia ad esempio per quanto riguarda tasse e imposte che saremo chiamati a versare a questo professionista in qualità di sostituto d’imposta

Leggi anche...

Redditi da lavoro dipendente

Il reddito, detta in soldoni, rappresenta l'entrata netta che un determinato contribuente italiano realizza in uno specifico lasso temporale, ed espressa secondo l'unità di misura della moneta di riferimento in quel paese. 

Leggi anche...

Cos'è l'usufrutto: non perderti quest'approfondimento

Cos'è l'usufrutto

Nell'ambito del diritto, un termine assai ricorrente è quello di usufrutto. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e cosa implica la sua presenza.

Leggi anche...

Multa per il passaggio con il rosso: la sanzione più saltata?

multa passaggio con rosso

La multa per il passaggio con il rosso è sicuramente la più dura da digerire per un'automobilista, sia perchè vengono tolti punti patente, sia perchè spesso non ci si accorge o non si ricorda dell'infrazione effettuata.

Go to Top