Oggi parliamo degli orari e delle le funzioni dei Centri per l'impiego a Milano. I Centri per l'impiego sono uffici della Regione che gestiscono le offerte di lavoro della città e della Provincia. L’Ufficio deriva direttamente dai vecchi uffici di collocamento di Milano. Le riforme sono arrivate nei primi anni dello scorso decennio. I cambiamenti sono iniziati con la Legge Bassanini, la n. 59/1997, che ha modificato le precedenti strutture. Con il D. Lgs. 23 dicembre 1997, n. 469 sono invece stati istituiti i Centri per l'impiego e in altre città italiane. I compiti conferiti, in materia di diritto del lavoro:

  • in materia di collocamento dei lavoratori
  • in materia di lavoratori disabili
  • in materia di avviamento dei lavoratori vincitori di pubblico concorso
  • preselezione tra domanda e offerta
  • iniziative per incrementare il lavoro femminile
  • programmazione in materia di lavoro

Funzioni Statali 

La Direzione provinciale di Milano rimane competente per le funzioni statali non conferite alle Regioni. Si sottolinea che rimangono allo Stato la:

  • vigilanza in materia di lavoro
  • conciliazione delle vertenze di lavoro
  • coordinamento del Sistema Informativo Lavoro
  • raccordo con gli organismi internazionali e dell'Unione europea.

Per informazioni sui Centri per l'Impiego a Milano (ex uffici di collocamento ora Centri per l'impiego a Milano ) della Provincia è attivo il numero 02 77404040-77406417 dal Lunedì al Venerdì dalle 8,30 alle 17,00. Sul sito troverete tutte le informazioni sui Centri per l’impiego di Milano e Provincia. Tante le news sul lavoro, i bandi e le opportunità che potrebbero fare al caso vostro. Per quanto riguarda la città di Milano abbiamo redatto anche un approfondimento sugli Avvocati che potete trovare in città (sempre che ve ne serva uno).

Chi sono i destinatari dei servizi dei centri per l’impiego

I servizi dei centri per l’impiego sono rivolti ai disoccupati o inoccupati in cerca di lavoro o di formazione, ma anche ai lavoratori già occupati che percepiscono redditi non soggetti a imposizione fiscale. È necessario iscriversi ai centri per l’impiego (CPI) e l’età minima per l’iscrizione è di 16 anni compiuti, ovvero occorre aver assolto l’obbligo scolastico. Possono iscriversi ai CPI anche le aziende che necessitano dei servizi offerti e possono godere di alcuni benefici quali:

  • La possibilità di assumere a condizioni agevolare;
  • La possibilità di partecipare a bandi pubblici emessi dai CPI;
  • Frequentare o far frequentare corsi di formazione professionale gratuiti;
  • Richiedere un’indennità di disoccupazione.

Ai servizi del CPI possono aderire anche chi svolge attività lavorative autonome o subordinate a scarsa intensità lavorativa che genera redditi inferiori o pari a 8.000 e per il lavoro subordinato o parasubordinato e inferiori o pari a 4.800 € per il lavoro autonomo.

Quali sono gli stati di riconoscimento della disoccupazione

Il riconoscimento dello stato di disoccupazione nell’ambito del collocamento ordinario si manifesta in seguito a una DID – Dichiarazione di Immediata Disponibilità – al lavoro. La DID si inoltra online tramite il portale ANPAL (Agenzia Nazionale politiche Attive del Lavoro) oppure avvalendosi dell’intermediazione di un CPI. La DID può essere presentata dai disoccupati/inoccupati e dai lavoratori dipendenti con notifica di licenziamento durante il periodo di preavviso. La DID non può essere presentata da coloro che beneficiano di una prestazione di sostegno al reddito come la NASPI o la Dis-coll o l’indennità di mobilità perché queste attestazioni sono già equivalenti a una dichiarazione di disoccupazione.

Le persone che presentano la DID entrano nel cosiddetto stato di disoccupazione e secondo quanto introdotto dal D.L. n. 4 del 2019 hanno i seguenti requisiti:

  • Non svolgono alcun tipo di attività lavorativa subordinata o autonoma;
  • Sono lavoratori che percepiscono redditi subordinati o autonomi che generano redditi inferiori alle detrazioni previste dall’art. 13 del testo unico delle imposte sui redditi.

Chi richiede la DID, il centro per l’impiego rilascia un Certificato di disoccupazione in cui si attesta lo stato di disoccupazione che serve per poter ottenere le esenzioni e registrare l’anzianità di iscrizione ai Centri per l'impiego a Milano.

Compito dei Centri per l'impiego a Milano è soprattutto quello del reinserimento e ricollocamento dei lavoratori tramite l’orientamento, l’iscrizione alle liste di collocamento e alla sottoscrizione di un patto di servizio che è un accordo tra i CPI e gli iscritti che definisce le condizioni di fruizione ed erogazione dei servizi. Il patto serve a mediare tra datori di lavoro e lavoratori in cerca di occupazione al fine dell’occupazione. Il patto nasce da un colloquio di orientamento tra il CPI e il disoccupato per evidenziare le priorità e i punti di forza e di debolezza per ipotizzare il reinserimento o primo inserimento nel mondo del lavoro. Al termine del colloquio, si redige il PAI – Piano di Azione Individuale – che riporta l’anagrafica dell’inoccupato, lo stato occupazione e le azioni che si intendono prendere congiuntamente ai fini dell’inserimento nel mercato del lavoro.

Lista degli dei centri per l'impiego a Milano

centri per l'impiego a milano

Fra i Centri per l'impiego a Milano vi consigliamo:

Cesano Maderno

via Molino Arese 2
tel. 0362.64.481 - fax. 0362.54.19.59
Responsabile ad interim Flaviano Regondi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Corsico

Via Leonardo da Vinci 5
tel. 02.44.07.001 - fax. 02.44.78.085
Responsabile ad interim Giuseppe Squillace 

Legnano centri per l'impiego a Milano

Via XX settembre, 26
tel. 0331.52.791 - fax. 0331.52.79.27
Responsabile Marcello Marrone
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Magenta - Abbiategrasso

Responsabile ad interim Marcello Marrone
Sede di Magenta:
via Crivelli 25
tel.02.97.00.001 fax. 02.97.29.32.17

Sede di Abbiategrasso:
via Paolo VI 2
tel. 02.94.26.00.01 fax. 02.94.96.73.61
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Centri per l'impiego a Melzo

via Martiri della Libertà 18
tel. 02.95.52.97.11 fax. 02.95.52.97.29
Responsabile ad interim Vittoria Brunelli

Milano

centri per l'impiego a milano

viale Jenner, 24
tel.02.77.40.40.40 - fax. 02.77.40.64.45
Responsabile Francesca Casanova

Monza

via Bramante da Urbino
tel. 039.83.96.41 fax.039.83.72.97
Responsabile Bartolomeo Lentini

Centri per l'Impiego a Milano Nord

Cinisello Balsamo - Via Gorky, 65
Tel. 02.66.05.651 - Fax.02.66.59.51.90
Responsabile Teresa Cosentino

Rho

Via Villafranca, 8
tel. 02.93.92.301 - fax. 02.93.92.30.28
Responsabile Francesco Marchesi
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Rozzano

via Matteotti 33
tel. 02.52.86.28.1 - fax. 02.89.20.20.46
Responsabile Giuseppe Squillace
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Link Utili:

Sito ufficiale delle Comunicazioni Obbligatorie

Sito del Sistema delle Dimissioni volontarie 



Potrebbe interessarti

Riforma sul divorzio breve: ecco in cosa consiste davvero

Riforma del divorzio breve

Non sempre l'unione tra due coniugi va a buon fine. Capita spesso infatti che per motivi di varia natura e legati a diverse incomprensioni tra marito e moglie si prenda la decisione, anche in presenza di figli, di separarsi.

Referendum Nucleare: ecco un approfondimento completo

A seguito del tragico incidente di Cernobyl avvenuto nel 1986, in Italia fu promosso un referendum sul nucleare, anzi per la precisione si trattò di tre referendum nazionali relativi al settore nucleare.

Registro delle opposizioni: iscrizione per il tuo numero

1imposte

Per tutelare la privacy e gli interessi commerciali dei cittadini, è nato un nuovo servizio, il Registro Pubblico delle Opposizioni. Si tratta di un servizio rivolto ai cittadini il cui numero telefonico è presente nei vari elenchi telefonici pubblici, i quali non desiderano più ricevere telefonate indesiderate collegate a ricerche di mercato o per scopi commerciali.

Giudice delegato: sai di cosa si occupa questa figura?

giudice delegato

Per quanto riguarda la procedura di fallimento, esistono diverse figure ad esso preposte denominate Organi del fallimento, secondo le norme del diritto commerciale, artt. 23-41 della Legge Fallimentare.

Diritto Parlamentare: scopriamo come funziona nel dettaglio?

Diritto Parlamentare

Anche i deputati e i senatori hanno una branca del diritto costituzionale che regola e si occupa di valutare il corretto andamento della gestione e di tutto quello che concerne il Parlamento. Tutto quello che concerne infatti l’operato del Parlamento rientra nel diritto parlamentare.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

8 per mille: elenco dei beneficiari e criteri di inclusione

8 per mille: elenco

Al momento della dichiarazione dei redditi, esistono due voci di cui si sente molto parlare e che fanno assai discutere: si tratta della destinazione dell'8 per mille e del cinque per mille. Vediamo nel dettaglio la prima di queste due destinazioni.

CAF UIL di Roma: vediamo a chi rivolgersi

Immagine per CAF UIL di Roma

I CAF, o centri di Assistenza Fiscale, sono delle organizzazioni importantissimi per chi ha bisogno di una mano dal punto di vista della materia fiscale. Per quanto riguarda gli iscritti al CAF UIL di Roma, è possibili usufruire dei servizi di centri particolari, rivolti esclusivamente a questo tipo di profili.

Comitato creditori: di cosa si occupa? Ecco come funziona

Comitato creditori

Per quanto riguarda la procedura di fallimento, esistono diverse figure ad esso preposte denominate Organi del fallimento, secondo le norme del diritto commerciale, artt. 23-41 della Legge Fallimentare.

Leggi anche...

Cosa sono i contributi? Come deve avvenire il loro versamento?

cosa sono i contributi

Come abbiamo visto, nell'ambito dei tributi che il cittadino (denominato contribuente) deve versare allo Stato o a altro ente pubblico, troviamo la tassa, l'imposta e il contributo. Vediamo ora cosa si intende e perchè bisogna versare i contributi

Leggi anche...

Sequestro probatorio: che cos’è e quando si applica?

immagine per sequestro probatorio

Facciamo chiarezza su uno degli argomenti di cui più si discute in Italia in questo ultimo periodo. Il codice di procedura penale comprende tra i mezzi di ricerca della prova il sequestro probatorio (uno strumento utilizzato per lo più da Pubblici Ministeri e Polizia Giudiziaria). Il sequestro probatorio è collegato alla perquisizione (rappresentando in pratica una sua conseguenza).

Go to Top