Spesso diverse persone posseggono passione ed abilità nella creazione di oggetti o abiti e tutto questo, delle volte, si potrebbe trasformare da semplice passione appunto in vero e proprio business. In effetti, la maggior parte degli stilisti più affermati oggi, hanno iniziato la propria attività partendo con pochi mezzi ma tanta determinazione ed idee. Tuttavia, una volta che i prodotti realizzati cominciano ad essere apprezzati ed ottenere successo, converrebbe pensare a come registrare un marchio.

Infatti, le proprie realizzazioni, man mano che si diffondono, potrebbero essere copiate e rilanciate magari da altri soggetti, che utilizzerebbero le nostre idee ma soprattutto guadagnerebbero da queste in maniera illegale. Di conseguenza, uno dei passi più importanti da fare, quando si vuole intraprendere la strada nel settore della moda, è quello di creare un piccolo brand o come registrare un marchio originale. Fare tutto questo non è complicato, basta avere pazienza ed un po' di denaro.

L'importanza di creare un proprio logo nella moda

Se si è bravi nella creazione di oggetti o abiti e tale abilità è riconosciuta non solo attraverso gli apprezzamenti di persone esperte ma anche dal successo durante una qualsiasi esposizione e vendita di essi, allora come detto si può avviare un'attività commerciale in senso più ampio. Diversi gli aspetti essenziali di tale attività e di cui si dovrà tener conto per lanciarsi nel settore e cercare di diventare un punto di riferimento.

Innanzitutto, scegliere un nome ed un logo del brand che siano semplici ed originali e che possano rappresentare le idee e lo stile unico del designer. Poi, serve pubblicizzarsi e farsi conoscere attraverso vari canali, tra cui anche internet ed i social media. Al giorno d'oggi è importante avere ad esempio un proprio sito web, accattivante ed originale, che possa attirare l'attenzione di eventuali clienti ed incrementare fama e vendite.

Tuttavia, elemento indispensabile è tutelare il proprio brand e le proprie realizzazioni, difendendoli da eventuali malfattori, contro soprusi di ogni genere, attraverso una registrazione presso gli uffici competenti. Il tutto semplicemente per tutelare ciò che si è realizzato attraverso molti sacrifici e le proprie idee ed abilità, in un settore, come quello della moda, ad alta competitività. Ecco perchè è importante sapere come registrare un marchio.

Come si effettua la registrazione?

I passaggi per effettuare una simile operazione sono semplici. Innanzitutto, si deve andare presso la Camera di Commercio più vicina dove poter fare domanda per depositare e sapere come registrare un marchio. Questo ente, poi, la inoltrerà all'Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), presso il Ministero dello Sviluppo Economico, il quale, a sua volta, verificherà che il brand abbia tutti i requisiti richiesti per il suo deposito e registrazione. Una volta appurato, il marchio verrà depositato e tutelato. Il tempo richiesto per l'intera procedura, in genere, si aggira intorno a due anni.

immagine per come registrare un marchio

La tutela ha una durata decennale ed è rinnovabile. Inoltre, essa può essere estesa, a livello geografico, oltre gli ambiti nazionali e quindi avere effetti anche nel contesto internazionale. Il tutto affinché si possano avere mezzi idonei legali per evitare copiatura, contraffazione o un uso illegale del proprio marchio appunto.

I costi da sostenere per tale procedura di tutela sono davvero ridotti, soprattutto considerando le perdite economiche che si potrebbero subire in caso di copia o uso disonesto da parte di altri soggetti del proprio brand, anche a livello internazionale. Parlando di abbigliamento, infatti, è necessario registrare il proprio nome solamente in una classe merceologica, quindi l'iter per la registrazione avrà costi assolutamente abbordabili. Il costo per la registrazione in una sola classe merceologica, infatti, è indicativamente inferiore ai 200 Euro. Naturalmente i costi per la registrazione di un marchio comunitario o internazionale sono diversi e superiori, ma già iniziando con la registrazione nazionale si è sicuri che, almeno in patria, nessuno possa rivendicare il marchio che abbiamo creato e fatto crescere.

Tale procedura è possibile effettuarla personalmente oppure anche attraverso l'intermediazione di studi professionali specializzati, che avviano e seguono l'intero iter di deposito e come registrare un marchio per conto di altri. Il tutto naturalmente dietro la corresponsione di una somma prestabilita di denaro. Tra tali studi, ne esistono diversi anche online e che controllano anche eventualmente il deposito di marchi uguali o simili a quelli già registrati in precedenza.


Potrebbe interessarti

Principio di Offensività: ecco come come agisce nel diritto?

Immagine per principio di offensività

Il Principio di Offensività rappresenta un qualcosa di molto interessante rispetto a quel che riguarda la concezione liberal-democratiaca del reato. Questo principio estromette la punibilità dei fatti per i quali non esiste un’effettiva lesione del bene giuridico protetto.

Fedina Penale: i dettagli su consultazione e rilascio

fedina penale

Una delle cose più importanti in materia di diritto penale è sicuramente il certificato penale, meglio conosciuta come fedina penale. Per essere un buono ed onesto cittadino ai sensi della Legge e nei confronti dello Stato, è infatti fondamentale avere una fedina penale pulita.

Esenzione per la mensa scolastica: cosa prevede la legge

esenzione per la mensa scolastica

L’Italia è un paese che vanta da sempre grandi capacità di accoglienza sia in termini di solidarietà che di efficienza ricettiva, così come è noto che l’Italia è un paese crocevia del Mediterraneo, paese di transito, di emigrazione e di immigrazione

Tipi di referendum: se non li conosci tutti, scopriamo quanti ce ne sono

Il referendum (dal gerundivo latino REFERO), può essere una pratica democratica di frequente utilizzo, a differenza dal plebiscito.

Diritto finanziario: ti spieghiamo noi di cosa si tratta

Diritto finanziario

Per diritto finanziario si intende la disciplina giuridica che studia e regola tutta quella serie di attività necessarie a trovare le risorse utilizzabili nella soddisfazione del bisogno pubblico.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Calcolo dell'ISEE on line: ecco come effettuarlo correttamente

calcolo dell'isee on line

ISEE è una sigla che sta per Indicatore Situazione Economica Equivalente. Tale indicatore è uno strumento necessario ad individuare la condizione economica di una famigliaCalcolare l'ISEE online è importante nel momento in cui una famiglia vuole richiedere delle prestazioni agevolate, ed è un indicatore necessario in tutta una serie di interventi che hanno a che fare con la Famiglia e codice civile

Tassazione nel Trading online: vediamo come funziona

Le attività di investimento online nei mercati valutari e finanziari sono in crescita costante, un fenomeno dovuto all’uso diffuso del trading online e ad una sempre più attenta regolamentazione degli strumenti finanziari. La regolamentazione degli strumenti, delle piattaforme di trading e degli attori principali del settore finanziario comporta un maggiore controllo e una regolamentazione anche delle normative inerenti la tassazione dei proventi derivanti dal trading online.

Significato di accise: spieghiamo alcune tipologie specifiche di imposte

 Accise: significato

Da quando è stata costituita l’UE, l’Unione Europea, ogni stato che fa parte dei membri ha scelto di applicare delle imposte riguardanti la fabbricazione di alcuni prodotti che hanno un vasto consumo.

Leggi anche...

Caf a Reggio Emilia: contatti e informazioni pronti all'uso

Caf Reggio Emilia

CAF, o centri di Assistenza Fiscale di Reggio Emilia, sono delle organizzazioni che hanno ottenuto dal Ministero delle Finanze l'autorizzazione ad iscriversi all'albo nazionale e possono contribuire alla corretta presentazione, da parte dei contribuenti, di determinati moduli presso le Agenzie Entrate, e della corretta compilazione di modelli come il 730 e altre dichiarazioni, anche per commercianti.

Leggi anche...

Traffico illecito di rifiuti: spieghiamo l'ecomafia globale

traffico illecito di rifiuti

Affari milioniari che hanno riguardato sempre più soggetti quelli delle navi portacontainer da un capo all’altro del globo. Spedizioni verso i Paesi del sud del mondo, di navi stracariche di scorie prodotte dalle aziende, un modo per smaltire i rifiuti senza incidere sui bilanci aziendali e senza disturbare gli affari.

Go to Top