Abbiamo creato questa sezione al fine di riportare alcuni link utili a coloro i quali abbiano bisogno di una consulenza da parte di un commercialista a Torino: il capoluogo offre, sotto questo punto di vista, moltissimi studi.

Studi commercialisti di Torino 

Aaron & Milton
Quest’agenzia di commercialisti di Torino risolverà le tue controversie in 60 giorni e con costi a partire da 100 euro più IVA. Oggi è possibile farlo anche via Internet grazie ai servizi della Camera Arbitrale Aaron & Milton.

105, c. Vittorio Emanuele II
tel: 800 090276
fax:011 19791896

CAF MCL
Dal 1997 il CAF MCL fornisce ai lavoratori e pensionati assistenza e consulenza qualificata nel campo fiscale e pensionistico. Il CAF svolge il servizio di assistenza fiscale per la compilazione dei modelli 730.
9, p. Solferino
tel: 011 5069444
fax:011 5068652

B.L. Consulting S.C.

21, c. Inghilterra
tel: 011 4344018
fax:011 4339812

Marco Savio & Associati sas
La struttura è costituita da una società di servizi e da uno studio professionale associato. Il gruppo è integrato da uno studio di professionisti iscritti agli ordini dei consulenti del lavoro, dottori e ragionieri commercialisti, revisori dei conti, consulenti tecnici del giudice, avvocati.
11, v. Montevecchio
tel: 011 5582411
fax:011 5188202

Studio Crozza Commercialista
Attivo da diversi anni nel settore della consulenza fiscale, aziendale e societaria. Lo studio Crozza si occupa di consulenza fiscale, societaria, amministrativa e contabile, revisione contabile e certificazione bilanci.

10126 Torino (TO)
43, v. Millefonti
tel: 011 6632440
fax:011 6636122

Studio Correnti
Nato dall’esperienza del dott. Correnti, questo studio studia tutti i casi in ambito amministrativo, tributario, fiscale e di consulenza d’impresa. Completa il quadro la collaborazione con famosi legali e professionisti per offrire al cliente un’assistenza a 360 gradi.
10128 Torino
Corso Re Umberto, 95, Torino
tel: 011 764 0900
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Studio Andreone Casserotto
Questo studio di commercialisti offre assistenza sia a privati che ad aziende, contemplando anche liberi professionisti per prestazioni e consulenze di vario tipo.
10141 - Torino (TO)
Via Viberti 4
tel: 011 3852636
Fax: 011 3852812
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Studio Boidi & Partners
Da oltre cinquanta anni, lo Studio Boidi lavora in questo campo, contando oltre ai soci fondatori anche dieci collaboratori professionisti e altri due Of Counsel, tutti iscritti regolarmente all’Albo.
10123 Torino
via Andrea Doria 15
tel: 011 81 26 767
fax: 011 81 22 300
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una professione in calo

In passato questa professione era ben considerata all’interno della società civile, sia per la sua importanza in ordine di consulenza fiscale che tributaria sia per lo stipendio ricevuto, che lo issava in una buona condizione economica. Ora la situazione è cambiata totalmente e a farne le spese sono i giovani che vedono l’accesso alla professione sempre più complicato e difficile. Secondo le indagine condotte dallo studio Irdec, solo una persona su mille è abilitata alla professione di commercialista all’età di ventisei anni. Gli oltre 100mila iscritti all’Albo hanno un’età più avanzata e questo fa capire la difficile situazione odierna, con giovani magari costretti a tirocini infiniti senza mai trovar la luce o iniziare una strada propria.

Oltre il 70% dei commercialisti ha più di 40 anni e da qui si capisce come ci sia un buco generazionale assolutamente non coperto e tutelato magari dalle persone più grandi che non vedono di buon occhio l’accesso alla professione di nuove leve. E i risultati a catena vanno ad influenzare chi sceglie a monte questo lavoro, visto che negli ultimi cinque anni sono calati i tirocinanti di quasi il 30%, segno che questa professione non è più desiderata come prima dagli italiani.

Le storie che si sentono sono sempre le stesse: stipendi miseri se non addirittura assenti, tirocini non pagati, il tutto sfruttando la passione dei ragazzi e non avendo nessuna considerazione del fatto che si stia violando la legge. Solo in Italia purtroppo accadono casi di stage non pagati oppure compensi minimi per i tirocinanti. Una situazione che accomuna anche altre professioni, in primis giornalisti ed avvocati legali.

 





Potrebbe interessarti

Affidamento congiunto: come regolarsi?

Non sempre l'unione di due coniugi va a buon fine. Spesso per incomprensioni o altro si decide di separarsi e divorziare e di non condividere più insieme la vita di coppia e l'educazione dei propri figli; a pagare maggiormente per la fine di un matrimonio sono infatti proprio i figli della coppia.

Leggi tutto...

Diritto Parlamentare: come funziona?

Anche i deputati e i senatori hanno una branca del diritto costituzionale che regola e si occupa di valutare il corretto andamento della gestione e di tutto quello che concerne il Parlamento. Tutto quello che concerne infatti l’operato del Parlamento rientra nel diritto parlamentare.

Leggi tutto...

Come ottenere il visto per l'Australia, anche se si hanno precedenti penali

Per poter andare in Australia, anche se per un periodo massimo di tre mesi, è necessario ottenere un visto con una procedura che può ormai essere tranquillamente realizzata on-line. Più complessa è la situazione nel caso in cui il soggetto richiedente abbia dei precedenti penali

Leggi tutto...

Perquisizione personale: sai quando è davvero necessaria?

La perquisizione rappresenta un mezzo di ricerca della prova, disciplinato agli art. 247 e seguenti del codice di procedura penale. È un’attività che cerca di individuare il corpo del reato o prove pertinenti al reato.

Leggi tutto...

Cos’è il Decreto penale? Art. 459 cpp

Il decreto penale è un atto di diritto processuale penale pensato dall'art.459 c.p.p. Con questo decreto si stabilisce un procedimento deflattivo del dibattimento (il soggetto cui è diretto il decreto può impugnare l'atto obiettandosi e avviando il giudizio ordinario). Il decreto penale può essere proposto solo dal Pubblico Ministero al G.I.P nei casi previsti dall'art.459. 

Leggi tutto...

I più condivisi

Il comitato creditori: di cosa si occupa?

Per quanto riguarda la procedura di fallimento, esistono diverse figure ad esso preposte denominate Organi del fallimento, secondo le norme del diritto commerciale, artt. 23-41 della Legge Fallimentare.

Leggi tutto...

Cos’è l’Anatocismo? Come si calcola?

La parola anatocismo sta a significare la capitalizzazione degli interessi su un capitale, in modo che siano produttivi di altri interessi (questi interessi vengono poi dichiarati composti). La legge italiana autorizza il pagamento degli interessi legali sulle quote di debito, che non sono state saldate a scadenza. 

Leggi tutto...

Esempio di calcolo IMU: strumenti e simulazioni

Per quanto riguarda esempi di calcolo dell'IMU, si parla di un valore pari a circa il triplo della vecchia ICI.

Leggi tutto...

Che cos'è AltroConsumo Finanza

Il servizio di consulenza che viene messo a disposizione da AltroConsumo Finanza consente a chiunque ne usufruisca di investire in condizioni di massima sicurezza e senza rischi

Leggi tutto...

Società in accomandita per azioni

All'interno della descrizione giuridica delle società, espressa nel codice civile, viene denominata Società per azioni (S.p.A.) un'impresa di capitali nella quale le quote di partecipazione dei vari soci vengono determinate ed espresse in azioni.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Diventare curatore fallimentare: una guida

Vediamo nel dettaglio quali sono le funzioni del curatore fallimentare e quali i poteri di cui è in possesso.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Decurtazione da 1 a 5 punti patente: tutti i casi

A partire dal 2003, in Italia è stata introdotta la norma che prevede l'assegnazione di punti al momento del conseguimento della patente. Ogni volta che si commette un illecito particolare, è prevista la decurtazione di punti, fino ad arrivare a 0 punti e conseguenti provvedimenti disciplinari nei confronti del guidatore.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Bancarotta fraudolenta: è il tuo caso?

Intimamente connesso al concetto e soprattutto al reato di fallimento, abbiamo il reato di bancarotta. Tale termine deriva dalla consuetudine, in epoca medievale, di rompere il tavolo di legno del banchiere insolvente. La bancarotta può essere di due tipologie: semplice, in quanto causata da imprudenza, oppure fraudolenta, ovvero causata per frode e violazione di leggi.

Leggi tutto...
Go to Top