Con il termine permuta s'intende lo scambio tra due persone, di oggetti e servizi di varia natura. Neglratica, veloce e soprattutto economica per procurarsi oggetti o servizi che altrimenti ni ultimi anni sono sempre più numerose le persone che usano questa forma di scambio pon potrebbero comprare.

La permuta è sicuramente il metodo di scambio più economico che esiste al mondo, perchè si basa sulla compravendita di beni. Quanti di noi hanno le case, le cantine, i box, gli armadi pieni di oggetti che non si usano più per svariati motivi, è propria questa la merce ideale da scambiare per ottenere ciò che invece si desidera.

Non è raro imbattersi, girando per siti di compravendita online, in annunci per lo scambio di beni, di persone che ad una vendita vera e propria, preferiscono una permuta con un oggetto che esse reputano avere lo stesso valore o che perlomeno preferiscono a quello da loro posseduto.

Altri ancora invece danno entrambe le possibilità; ossia la vendita vera e propria per chi non possiede l’oggetto da loro desiderato, o la permuta per chi invece è in possesso del bene richiesto.

Esempi e tassazione

I casi più comuni di richieste di permute, ad esempio, sono le permute riguardanti gli smartphone. Il mercato degli smartphone sembra non subire affatto la crisi italiana, l’afflusso di nuovi modelli, super tecnologici ed avanzati, spinge dall’altro lato, il mercato dei vecchi modelli usati, che finiscono, uno dopo l’altro, sui più grandi siti di compravendita online. Non è difficile infatti trovare il modello di smartphone che si desidera, usato, ad un prezzo molto conveniente.

Un altro caso di permute molto fre quenti è quello che riguarda le automobili, anch’esse, come gli smartphone, sembrano aumentare sempre più a dismisura nel grande mercato globale quale è internet. La permuta di auto e moto ormai si è molto diffusa per via della praticità del contratto. La permuta infatti non prevede alcun contributo in denaro, non è necessario perciò disporre di particolari somme per cambiare la propria auto o moto che sia.

Quando può essere utile la permuta? Con conguaglio o senza?

Verrebbe da chiedersi, se devo cambiare veicolo, o smartphone che sia, significa che probabilmente ha dei difetti che non voglio prendermi la briga di riparare, o che, in termini economici, non conviene nemmeno riparare; chi potrebbe volere una cosa del genere? Probabilemente nessuno.

Ecco perchè la permuta, il più delle volte viene messa in atto per via di altre esigenze. Nel caso specifico dell’automobile o della moto, mettendo su famiglia, cambiando lavoro, o per via di altri motivi, potrei ad un certo punto aver bisogno di una 4 o 7 posti, invece della mia 2 posti o della mia moto. E’ qui che la permuta viene in soccorso.

Probabilmente la moto, o la due posti che si possiede, possono valere quanto o più di una più comoda 4 posti, ecco perchè posso valutare lo scambio con qualcuno che desidera la mia 2 posti.

Caratteristiche della permuta per beni mobili. L'IVA?

La permuta è considerata un contratto a tutti gli effetti che comporta il trasferimento di una serie di diritti e doveri tra le parti coinvolte. E’ legiferata all'interno del Codice Civile. Grazie a questo innovativo metodo di scambio, che non è altro che una forma di baratto, è possibile comprare oggetti di vario genere che altrimenti non si avrebbe la possibilità economica di avere.

I punti fondamentali e la bozza del contratto. Cosa dice il codice civile?

Le spese all'interno di una casa sono numerose e molto spesso per riuscire e non sforare il budget economico che si ha a disposizione, è necessario limitare al massimo le uscite, quindi magari l'acquisto di un nuovo capo di vestiario, di un cellulare o di una vettura sono considerate spese delle quali si può fare a meno. Grazie invece allo scambio di oggetti, che hanno presumibilmente lo stesso valore economico, è possibile fare shopping.

La permuta tratta la compravendita di oggetti vari, come: case, vetture, scooter, cellulari, accessori, capi di abbigliamento ecc. ed è sempre più in voga anche tra i teeneger, che magari scambiano una tuta sportiva che non mettono più con una borsa.
Com'è stato già detto in precedenza è possibile scambiare anche servizi di vario genere, sono numerosi infatti i siti come www.permute.it dove è possibile leggere annunci di soggetti che cercano ad esempio visite specialistiche varie e offrono in cambio prestazioni lavorative. E' possibile anche trovare annunci di privati che desiderano scambiare per un determinato periodo di tempo la propria casa al mare con una in riva al lago, dove trascorrere le ferie in completo relax.

Immobiliare

Infine ci sono anche siti dove sono pubblicati annunci di persone interessate alla permuta immobiliare (per un appartamento), vale a dire lo scambio di abitazioni tra due soggetti. In conclusione la permuta è considerata da molti un mezzo di scambio pratico, sicuro, veloce e soprattutto economico, rispetto ad un acquisto ex novo.





Potrebbe interessarti

Il Diritto di Credito: tutte le informazioni!

Il Diritto di Credito rappresenta la modulistica che ruota attorno al rapporto di scambio tra due parti, che può concretizzarsi nel trasferimento di potere d’acquisto o di disponibilità contro il pagamento di un interesse. Il credito è dunque lo strumento essenziale per il trasferimento di risorse da chi le detiene a chi non ne ha (ma può impiegarle ottenendo un utile superiore all’interesse pagato). Il cedente diventa così creditore, mentre il cessionario debitore.

Leggi tutto...

Adozione per single: quando sarà possibile in Italia?

 

Secondo quanto previsto dalla Convenzione di Strasburgo sui fanciulli del 1967, l'adozione da parte di un genitore single non sarebbe un tabù. Infatti, tale Convenzione, che in pratica contiene le linee guida relative all'adozione di minori, non conterrebbe nulla in contrario.

Leggi tutto...

Cos'è il diritto amministrativo? Proviamo a scoprirlo

Cos'è di preciso il Diritto amministrativo, e quali competenze lo riguardano? Innanzitutto diciamo che si tratta di un ramo del diritto pubblico, e disciplina le attività di perseguimento degli interessi pubblici della pubblica amministrazione e i rapporti tra questa e i cittadini.

Leggi tutto...

Diritto di difesa: come usufruirne

Analizziamo oggi in questo articolo un concetto molto importante per la persona. Il Diritto di difesa è infatti uno dei principali diritti riconosciuti all'imputato nell’ambito del diritto processuale penale. Il diritto di difesa è tecnico e sostanziale. Si ha la prima accezione nel momento in cui si ha il diritto e dovere di avere un difensore che guida la parte nel processo tramite consigli tecnici; la seconda con la titolarità dell'imputato stesso che sceglie la tesi sulla quale dibattere la propria posizione.

Leggi tutto...

Il diritto penale e le sue fonti

Il diritto penale è un ramo del diritto pubblico interno. Lo Stato vieta alcune condotte per mezzo di una sanzione che si pone a tutela dei valori fondamentali. Il diritto penale è la pena che distingue il reato, ovvero l’illecito penale, dall’illecito civile e dall’illecito amministrativo.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Come amministrare un condominio: spese condominiali e altro

Se vivete in un condominio è d'obbligo conoscere temi quali quelli connessi alle spese condominiali. La ripartizione di questi costi avviene in base agli artt. 1123, 1124, 1125 e 1126 c.c. Oltre a tutto ciò è importante trattare argomenti come quelli che riguardano i costi per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle parti comuni.

Leggi tutto...

Esempio di calcolo IMU: strumenti e simulazioni

Per quanto riguarda esempi di calcolo dell'IMU, si parla di un valore pari a circa il triplo della vecchia ICI.

Leggi tutto...

Imposta IRES: cos'è e come si calcola

Nell'ambito delle imposte cui è soggetto il cittadino italiano, è bene essere a conoscenza di tutte quelle che gravano ogni anno sul reddito del contribuente. Fra le imposte dirette, ovvero quelle che gravano in maniera diretta sulla ricchezza del contribuente, troviamo le seguenti: IRPEFIRESIRAPICI, imposta sostitutiva su interessi e proventi da obbligazioni.

Leggi tutto...

Il calcolo della quattordicesima mensilità

La quattordicesima mensilità è un istituto di origine non legale (ha natura contrattuale). La disciplina della quattordicesima fa riferimento alla determinazione delle parti sociali. Abbiamo dunque pensato possa essere utile determinare quali siano gli aspetti più importanti della quattordicesima, rimandandovi eventualmente ai concetti generali sul diritto finanziario. 

Leggi tutto...

Ormai è possibile richiedere il preventivo di un mutuo anche online

Ormai attraverso internet è possibile fare qualsiasi cosa, anche richiedere il preventivo per un mutuo. I siti che si mettono a disposizione per il calcolo effettivo di un tale prestito sono ormai moltissimi, tutti altamente affidabili e in grado di far ottenere dei reali risparmi al cliente.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Avvocati di Torino: gli indirizzi

La sezione Professionisti si amplia con una lista degli avvocati di Torino. Di seguito gli studi che sono presenti anche sul web grazie ai propri siti internet.

Leggi tutto...

Leggi anche...

La notifica della multa: come regolarsi?

Con oltre 10 milioni di multe l’anno, ben 26.000 contravvenzioni quotidiane, gli italiani versano nelle casse dello Stato un miliardo di euro; non stupisce quindi che gli automobilisti nostrani abbiano a cuore la legge n.125/2010 che in particolare ha ridotto il termine di notifica della multa da 150 a 90 giorni, il cui superamento da parte delle autorità rende il verbale viziato e quindi non più valido.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Nuovi termini di notifica delle multe: scopriamoli insieme!

Poche cose turbano un automobilista più della vista di una multa sotto il tergicristalli o nella cassetta della posta. La legge n.125/2010 aumenta però le possibilità di evitare di rimpinguare le casse dello Stato grazie all’introduzione di nuovi termini di notifica delle multe. 

Leggi tutto...
Go to Top