Cos'è il reddito? Rispondere a questa domanda sembra una cosa semplice, in quanto viene considerato spesso come una semplice misura delle entrate di un soggetto o di una società.

Effettivamente il reddito si può definire sinteticamente come l'entrata netta che un determinato soggetto realizza in un determinato periodo di tempo, ed espressa secondo l'unità di misura monetaria.

Quindi il reddito può essere considerato come una misura variabile e in divenire di determinati componenti economici in un lasso di tempo ben preciso, a differenza del patrimonio che invece è ciò che esprime, sempre in termini monetari, una determinata ricchezza in un dato istante fisso.

Il reddito si differenzia anche dalla rendita, che è sempre una entrata variabile nel tempo ma ad intervalli regolari. La rendita, in pratica, risulta essere una entrata costante entro un certo lasso di tempo.

Definizione di reddito e fisco

La funzione principale del reddito è dunque quella di fare da riferimento per la base imponibile delle imposte dell'ordinamento fiscale dello stato di appartenenza del contribuente. Misurare il reddito significa determinare l'ammontare dell'arricchimento di un soggetto, attraverso cui stabilire il prelievo fiscale

Caratteristiche del reddito

Il reddito ha come abbiamo visto la principale caratteristica di essere una variazione nel tempo; inoltre esso prevede l'esistenza di un capitale: quest'ultimo infatti è la misura concreta della produzione, mentre il reddito ne è la misura astratta e indeterminata, non oggettiva, ed è inoltre il risultato legato non solo alla gestione interna del capitale, ma anche a tutto un complesso sistema di operazioni relative alla gestione esterna.

Il reddito può essere classificato in base al soggetto che lo percepisce: se si tratta di una persona reale, si parla di reddito delle persone fisiche, mentre se si tratta di una società, ente o azienda, si parla di reddito delle persone giuridiche.

Per quanto riguarda il reddito delle persone fisiche possiamo dire che in base ad esso si possono avere delle agevolazioni fiscali sia con la dichiarazione dei redditi come il modello 730 o il modello UNICO persone fisiche, che con dei modelli previsti dallo Stato come l’ISEE.

Per quanto riguarda, invece, le persone giuridiche stabilire il reddito è più complesso. Infatti esso non dipende semplicemente dalle entrate che un’azienda o una società può avere in un anno. Il reddito di un’azienda è il frutto della gestione aziendale, dall’efficacia e dall’efficienza che una società riesce ad ottenere con i suoi sforzi.

Il reddito delle società è molto complesso da calcolare in quanto durante il trascorrere dell’anno ogni azione che viene effettuata dall’azienda deve essere registrata in modo preciso senza margine di errore. Le società hanno due tipi di redditi: il reddito fiscale e il reddito di bilancio.

Definizione di reddito di bilancio

Al termine dell’anno ogni azienda deve effettuare il bilancio d’esercizio tenendo conto del patrimonio netto e del conto economico che devono essere redatti nel corso dell’anno. Il risultato del bilancio sarà un utile o una perdita in base all’andamento della società durante l’anno trascorso. Questo risultato è il reddito di bilancio e su questo va calcolata l’IRES (Imposta sul Reddito delle Società).

Il reddito fiscale

Definizione di reddito

Il passaggio da reddito di bilancio a reddito fiscale scaturisce dalla dichiarazione annuale dei redditi che contiene un apposito quadro per la determinazione della base imponibile IRAP (Imposta Regionale sulle Attività Produttive). Essa non viene calcolata sull’utile di esercizio, bensì dalla somma algebrica di alcune voci presenti nel conto economico.

Negli ultimi anni il reddito è stato soggetto a diverse riforme, soprattutto per quanto riguarda le tassazioni, infatti i modelli per la dichiarazione dei redditi sono in continua evoluzione e il reddito è sempre uno dei temi più trattati e discussi. Proprio per questo è sempre più complesso parlare di reddito.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Principio di legalità: ti sveliamo le indicazioni fondamentali!

principio di legalità

Il principio di legalità è uno dei punti di forza del Diritto Penale: vediamo di cosa stiamo parlando e in che termini questo argomento è collegato ai principi base della Costituzione.

Come disdire l'abbonamento Sky grazie al decreto Bersani

In materia di liberalizzazioni, uno dei capisaldi degli ultimi anni è senza dubbio il decreto bersani, convertito in Legge Bersani n. 248 del 4 agosto 2006. La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Ergastolo in Italia: l'art 22 del codice penale spiegato bene

ergastolo in italia

Chi commette un delitto efferato è severamente punito dalla legge italiana. Nei casi più blandi si deve scontare una pena che varia a seconda della gravità del reato commesso. Quando

Ferie per paternità: quali sono i diritti dei neo-papà

ferie per paternità

E’ vero che si ha diritto a 3 giorni di paternità dal lavoro, pagati (che si aggiungono alle normali ferie)? Molti si interrogano su questo aspetto importante. C’è un po’ di confusione infatti sul fatto se effettivamente, dal giorno del parto e per i 2 giorni seguenti, si ha diritto a percepire un congedo dal lavoro pagato.

Testamento biologico: facciamo il punto sulla legge in Italia

Testamento biologico

Da molto tempo ormai è stato appurato che la salute è un diritto fondamentale di ogni individuo e che qualsiasi cura o terapia deve ritenersi priva di legittimità in caso di dissenso da parte del diretto interessato.

I più condivisi

Quando il preventivo dell’avvocato è troppo alto

 

Il preventivo legale ti sembra troppo alto? E’ possibile contestare la parcella dell’avvocato anche se era stato accettato il preventivo per la consulenza prima?

Mutuo per la prima casa: cosa vuol dire e come richiederlo

Cosa_vuol_dire_mutuo_prima_casa_e_quali_sono_i_requisiti_1.jpg

Quando si inizia a pensare all’acquisto di una casa, generalmente si verifica una circostanza che potremmo definire ‘tipica’. Ovvero, si presenta la necessità di accendere un mutuo per potersi aggiudicare quel certo immobile. L’acquisto di un appartamento è un punto di svolta e a maggior ragione se si tratta di una prima casa.

La legge Bersani sui mutui: ecco cosa dice

La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Leggi anche...

Consulenti del Lavoro a Napoli: rifermenti utili

Il Consulente del lavoro elabora cedolini paga, cura l'inquadramento contrattuale in materia giuslavoristica. Vediamo alcuni consulenti presenti a Napoli per svolgere attività relative alla dimensione lavorativa.

Leggi anche...

Come e quando avviene l’Arresto in flagranza

Lo stato di flagranza di reato è disciplinato dall'art. 382 del codice di procedura penale. Si verifica lo stato di flagranza quando:

  • colui che compie il reato viene colto sul fatto dalla polizia giudiziaria oppure da chi ha subito il reato
  • colui che è colto sul fatto viene inseguito dalla Polizia Giudiziaria
  • la persona che viene trovata in possesso di cose o tracce dalle quali si presenti in maniera evidente che abbia commesso il reato poco prima
Go to Top