Oggi parliamo dei redditi esenti, categorie di reddito che non devono presentare obbligatoriamente all'interno della dichiarazione. Secondo il diritto italiano, ogni anno i cittadini della Repubblica Italiana devono presentare alla Agenzia delle entrate del ministero delle Finanze la cosiddetta dichiarazione dei redditi, ovvero un documento compilato dai cittadini in cui vengono dichiarati redditi percepiti durante il precedente anno.

Dichiarazione dei redditi

La dichiarazione dei redditi è il documento contabile attraverso il quale il cittadino-contribuente comunica al fisco le proprie entrate, ovvero il proprio reddito, ed effettua i versamenti delle imposte relative a partire dalla base imponibile e dalle aliquote fiscali per ciascuna imposta dovuta. In Italia tale dichiarazione si effettua attraverso la compilazione del cosiddetto modello 730.

Il Modello 730 è un modulo utilizzato in Italia per la dichiarazione dei redditi, introdotto nel 1993 per la presentazione della dichiarazione dei redditi relativi all'anno 1992. Fu ideato e progettato nel 1992. Aveva lo scopo principale di provvedere al rimborso delle imposte a favore dei dipendenti o pensionati dal sostituto d'imposta anziché dai vecchi uffici delle imposte.

Il modello 730 sostituì il modello 740 semplificato. È riservato ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati qualora la loro dichiarazione non sia particolarmente complessa. In caso opposto può essere necessario impiegare il cosiddetto modello Uni.Co.

I CAF e i professionisti abilitati devono verificare la conformità dei dati esposti nelle dichiarazioni effettuate col modello 730 alla documentazione esibita dai contribuenti. Nei modelli 730 elaborati dai CAF (o dai professionisti), quindi, vengono indicati, sulla base della documentazione esibita e delle disposizioni di legge, gli oneri deducibili e le detrazioni d'imposta spettanti, le ritenute operate, nonché gli importi dovuti a titolo di saldo o di acconto oppure gli acconti spettanti.

Nella selezione delle dichiarazioni da sottoporre a controllo formale, l'Amministrazione Finanziaria utilizza appositi criteri, diversificati rispetto a quelli utilizzati per la selezione delle dichiarazioni elaborate direttamente dal sostituto d'imposta per le quali non è stato rilasciato il visto di conformità.

Il modello 730 è disponibile anche in versione bilingue italiano-tedesco e italiano-sloveno, per la migliore comprensione da parte degli stranieri.

Redditi esenti da dichiarazione

Immagine presente nell'articolo Redditi esenti dalla dichiarazione: quali sono esattamente?

Sempre secondo il diritto, non è obbligata a presentare la dichiarazione dei redditi tutta una serie di particolari categorie che percepiscono solamente i seguenti redditi (fonte: www.rai.it):

  • reddito da lavoro dipendente o da pensione corrisposto da un unico datore di lavoro, per cui si è obbligati ad effettuare le ritenute d'acconto;

  • redditi da lavoro dipendente e quelli a questi assimilati corrisposti da più oggetti per un ammontare complessivo non superiore a lire 12.000.000 se le detrazioni per lavoro dipendente spettanti competono per l'intero anno;

  • redditi da lavoro dipendente corrisposti anche da più soggetti, ma certificati dall'ultimo sostituto d'imposta che ha effettuato il conguaglio;

  • redditi da lavoro dipendente (corrisposti anche da più soggetti, ma certificati dall'ultimo sostituto d'imposta che ha effettuato il conguaglio) e reddito dei fabbricati, derivante esclusivamente dal possesso dell'abitazione principale e di sue eventuali pertinenze (box, cantina, ecc.)

  • reddito dei fabbricati, derivante esclusivamente dal possesso dell'abitazione principale e di sue eventuali pertinenze (box, cantina, ecc.);

  • redditi dei terreni e dei fabbricati complessivamente non superiori a lire 360.000;

  • redditi esenti (pensioni di guerra; pensioni privilegiate ordinarie corrisposte ai militari di leva; pensioni, indennità, comprese le indennità di accompagnamento e assegni, erogati dal Ministero dell'Interno ai ciechi civili, ai sordomuti e agli invalidi civili; sussidi a favore degli hanseniani; pensioni sociali). Sono inoltre esenti le borse di studio corrisposte a studenti universitari e altre borse di studio (si veda le istruzioni). Non costituiscono reddito ai fini fiscali le rendite erogate dall'Inail;

  • redditi soggetti a ritenuta alla fonte a titolo di imposta o ad imposta sostitutiva (ad es. interessi sui conti correnti bancari o postali che non sono relativi all'attività d'impresa, interessi sui BOT o su altri titoli del debito pubblico, provvigioni percepite dagli incaricati alle vendite a domicilio).



Potrebbe interessarti

La legge sulla banda larga in Italia: approfondimento tematico

Immagine utilizzata nell'articolo La legge sulla banda larga in Italia: ecco come ci si regola nel nostro Paese

Qualcosa si muove nel settore della rete a banda larga in Italia. Infatti, in quella che possiamo considerare l'agenda del digitale in Italia, veniamo a sapere dal Sole 24 ore che è tonata alla ribalta il cosiddetto piano di sviluppo in materia.

Leggi tutto...

Separazione dei beni: ecco i passi che devi compiere per essere in regola

Immagine usata nell'articolo Separazione dei beni: ecco i passi che devi compiere per essere in regola

Sposarsi è una decisione importantissima per molti e un desiderio di tanti, soprattutto delle donne che sognano il proprio matrimonio sin da bambine. Il matrimonio non prevede però soltanto la cerimonia e il ricevimento di nozze; non è inoltre unicamente un'unione spirituale di due persone.

Leggi tutto...

Quando è obbligatorio contattare un avvocato

198Avvocati online

Le situazioni in cui la presenza di un avvocato può risultare preziosa sono molteplici. Ci sono però situazioni in cui avere a disposizione un rappresentante legale abilitato è obbligatoria per legge. In altri casi invece si può decidere se contattare questo professionista, o se invece non avvalersi del suo aiuto e consiglio. In linea generale avere a disposizione il consiglio di un avvocato è sempre utile, in qualsiasi situazione in cui si ha uno sconto, o un incontro, con le leggi considerate in senso lato.

Leggi tutto...

Cos'è il diritto amministrativo? Proviamo a scoprirlo

Cos'è di preciso il Diritto amministrativo, e quali competenze lo riguardano? Innanzitutto diciamo che si tratta di un ramo del diritto pubblico, e disciplina le attività di perseguimento degli interessi pubblici della pubblica amministrazione e i rapporti tra questa e i cittadini.

Leggi tutto...

Il comodato oneroso: come funziona in diritto?

Nel diritto ci troviamo di fronte al comodato quando abbiamo un contratto attraverso cui un soggetto definito comodante, consegna ad un secondo soggetto detto comodatario, un bene mobile o immobile, con lo scopo di servirsene per un periodo determinato, avendo l'obbligo di restituire il bene al termine del suo utilizzo: è dunque ciò che normalmente chiamiamo come prestito, ma a volte può essere considerato anche il comodato oneroso

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Imposta IRES: cos'è e come si calcola. Ecco il nostro approfondimento

imposta ires

Nell'ambito delle imposte cui è soggetto il cittadino italiano, è bene essere a conoscenza di tutte quelle che gravano ogni anno sul reddito del contribuente. Fra le imposte dirette, ovvero quelle che gravano in maniera diretta sulla ricchezza del contribuente, troviamo le seguenti: IRPEFIRESIRAPICI, imposta sostitutiva su interessi e proventi da obbligazioni.

Leggi tutto...

Società in nome collettivo: ecco le caratteristiche

La società in nome collettivo, detta anche S.n.c. è un tipo di impresa rientra nell'ambito delle società di persone ed è disciplinata dagli articoli 2291-2312 del codice civile; la caratteristica principale è che tutti i soci rispondono in maniera solidale e illimitata in merito ai debiti corrisposti dalla stessa.

Leggi tutto...

Scadenza della cambiale: come comportarsi?

Una cambiale è un titolo di credito all'ordine: questo significa che chi ne è in possesso, ha il diritto senza condizioni di farsi pagare la somma indicata entro la data di scadenza riportata sul titolo. Prima di vedere cosa succede quando non si rispettano i tempi di scadenza della cambiale, diamo qualche altra informazione generale.

Leggi tutto...

Redditi esenti dalla dichiarazione: quali sono esattamente?

Immagine presente nell'articolo Redditi esenti dalla dichiarazione: quali sono esattamente?

Secondo il diritto italiano, ogni anno i cittadini della Repubblica Italiana devono presentare alla Agenzia delle entrate del ministero delle Finanze la cosiddetta dichiarazione dei redditi, ovvero un documento compilato dai cittadini in cui vengono dichiarati redditi percepiti durante il precedente anno.

Leggi tutto...

Capacità contributiva: scopri gli indici e altre informazioni

Immagine per capacità contributiva

Nell'ambito del diritto tributario italiano, uno dei principi fondamentali vigenti in Italia, relativamente alla cosiddetta capacità contributiva, è sancito dall'art. 53 della Costituzione. Uno dei problemi di cui gli Italiani tendono a lamentarsi spesso, soprattutto negli ultimi anni, è l'eccessivo livello di tasse che sono chiamati a pagare annualmente e che tende a ridurre il reddito che hanno a disposizione mensilmente per sé e la propria famiglia.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Cos'è il Franchising? Scopriamo come funziona questo contratto

Cos'è il franchising

Dopo avervi parlato di privacy su internet, oggi vi presentiamo un approfondimento per chiarire cos'è il franchising. Con questo termine si vuole indicare una sorta di collaborazione che prevede l'interazione fra imprenditori, al fine di distribuire una serie di beni o servizi. Tale collaborazione detta anche affiliazione commerciale è spesso indicata per coloro che vogliono avviare una impresa ma non partendo da zero: il franchising appunto fa in modo che si venga affiliati ad un marchio già presente sul mercato.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Decurtazione dei punti della patente: tutti i casi spiegati con calma

Decurtazione dei punti della patente

A partire dal 2003, in Italia è stata introdotta la norma che prevede l'assegnazione di punti al momento del conseguimento della patente. Ogni volta che si commette un illecito particolare, è prevista la decurtazione di punti, fino ad arrivare a 0 punti e conseguenti provvedimenti disciplinari nei confronti del guidatore.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Cos'è Equitalia e di cosa si occupa?

In Italia esistono delle Istituzioni pubbliche e delle società che si occupano di diritto soprattutto di natura commerciale e che regolano gli scambi con altri Paesi e le entrate di denaro e i movimenti dello stesso all'interno della Nazione. C'è, ad esempio, una società che a tal proposito è molto importante per l'Italia: cerchiamo di capire cos'è Equitalia e come funziona.

Leggi tutto...
Go to Top