Sposarsi è, per molti, il sogno di una vita. Il desiderio di trascorrere il resto dei propri giorni con la persona che si ama è molto poetico, ma per renderlo effettivo bisogna rimanere coi piedi per terra e documentarsi scrupolosamente su tutte le pratiche necessarie per sposarsi. Infatti, se si perde di vista una scadenza si rischia di non poter coronare il proprio sogno nei tempi desiderati e di dover posticipare anche di alcuni mesi.

E’ davvero impossibile dimenticare di consegnare un documento o di calcolare perfettamente i giorni per consegnarlo? Purtroppo non lo è, in quanto l’organizzazione di un matrimonio può costarci un impegno non indifferente, soprattutto se lo organizziamo da lontano e/o incastrando tutto quello che c’è da fare tra i ritagli di tempo e gli impegni lavorativi e personali. Per questo motivo, documentarsi sia presso il proprio Comune sia direttamente sfogliando un manuale di codice civile commentato non è per niente fuori luogo e potremmo evitare di incorrere in scoperte tristi, scomode e fastidiose. Anche se il codice civile commentato potrebbe non essere il miglior libro da tenere sul comodino, è una fonte sicura che racchiude tutte le informazioni necessarie per chi decide di sposarsi: non si troveranno soltanto le indicazioni sui documenti e le procedure necessarie per rendere valido il proprio matrimonio, ma anche delle indicazioni utili a impostare la vita successiva al grande passo. 

Cosa non dobbiamo assolutamente dimenticare di fare?

matrimonip

L’Italia è il Paese della burocrazia e questa non risparmia nemmeno i promessi sposi. Non è raro sentire di coppie che hanno iniziato a organizzare tutto un anno prima: la scelta della data e il blocco della location, la prenotazione della Chiesa se ci si vuole sposare col rito religioso, le partecipazioni, le bomboniere, le wedding bag… In questo accumulo di informazioni non bisogna dimenticare la cosa più importante: le carte. 

Innanzitutto, se ci si vuole sposare in Chiesa è necessario iscriversi e partecipare a un corso prematrimoniale. L’attestato rilasciato alla fine di questo corso dovrà essere consegnato quando la coppia deciderà effettivamente di sposarsi. Nel momento i cui si fissa la data verranno richiesti una serie di documenti necessari per avviare le pratiche: per prima cosa, congiuntamente al certificato di frequenza del corso prematrimoniale, dovranno essere consegnati i certificati di nascita, di cittadinanza e di residenza insieme al certificato di battesimo, di cresima e di libero stato di entrambi i futuri sposi. A questi va aggiunto il nulla osta se la coppia intende sposarsi in un’altra parrocchia. A quel punto si può effettuare il giuramento davanti al parroco e il tutto avviene solitamente 90 giorni prima del matrimonio. 

Il passo successivo è quello delle pubblicazioni al Comune: verranno richiesti l’atto di nascita, il documento d’identità, il certificato contestuale con tutte le informazioni anagrafiche relative allo stato civile della persona e la richiesta del parroco per la pubblicazione. Le pubblicazioni vengono affisse 30 giorni dopo la promessa e vi rimangono per 8 giorni. Dopo di che devono passare altri 4 giorni prima di poter celebrare il matrimonio. Questo, in ogni caso, non dovrà essere celebrato oltre i 180 giorni dalla data delle pubblicazioni. Il matrimonio civile prevede una procedura più snella, ma si sa, gli iter lunghi rendono il tutto più entusiasmante!


Potrebbe interessarti

Approvazione della legge di stabilità: come avviene l'iter burocratico?

Approvazione della legge di stabilità

La Legge di Bilancio definisce ogni anno gli obiettivi finanziari da perseguire nel triennio successivo e dalla quale dipendono i conti pubblici. L’approvazione della legge di Bilancio suscita interesse anche nell’Unione Europea e nelle agenzie di rating perché è il momento in cui si capisce quale sarà la direzione economica di un Paese e le prospettive future di crescita e stabilità.

Riforma del divorzio breve: ecco in cosa consiste davvero

Riforma del divorzio breve

Non sempre l'unione tra due coniugi va a buon fine. Capita spesso infatti che per motivi di varia natura e legati a diverse incomprensioni tra marito e moglie si prenda la decisione, anche in presenza di figli, di separarsi.

Cosa indica il termine Proscioglimento?

Nel corso del tempo, nel nostro Paese, vi sono stati diversi processi celebri e che hanno destato l'attenzione dell'intera opinione pubblica nazionale: da quelli eclatanti relativi a gravi episodi di cronaca nera a quelli che hanno visto coinvolti, in alcuni casi, eminenti politici, come ad esempio negli anni '90 il procedimento giudiziario scaturito dalla celebre inchiesta "Mani Pulite". Di conseguenza, spesso si è raggiunta una certa conoscenza e familiarità con alcune definizioni di natura giuridica.

Modulo per la disdetta di Mediaset Premium: annullare l'abbonamento

immagine per modulo disdetta mediaset premium

Molte sono oggi le persone che si interessano al mondo dell’intrattenimento telematico e si fanno intestatarie di un abbonamento a Mediaset Premium, uno dei più grandi servizi di intrattenimento TV maggiormente gettonati ad oggi, Mediaset Premium offre una vasta scelta di servizi, da sempre propone il meglio del calcio, i film più recenti e più acclamati, serie tv seguite in tutto il mondo e ancora tanto intrattenimento per bambini con tantissimi cartoni animati e documentari sugli animali e sulla natura. A volte, però, tocca anche compilare un modulo per la disdetta di Mediaset Premium.

Tribunale ordinario: ecco spiegato quali sono i suoi compiti?

tribunale ordinario

Il tribunale ordinario rappresenta, nell'ordinamento italiano, l'organo giurisdizionale cui competono cause civili e penali, in primo grado, le quali non siano di competenza di altri giudici. In appello, il tribunale ordinario si occupa di cause su cui si è già pronunciato il giudice di pace.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Le imposte indirette nel diritto tributario: un approfondimento

imposte indirette

Nell'ambito del diritto tributario italiano, esiste una distinzione principale per quanto riguarda le imposte. Infatti, si parla di norma di due tipi di imposte: le imposte dirette e le imposte indirette.

Tabelle redditometro: non devi perderti queste informazioni

Il redditometro è da mesi fonte di numerose polemiche che lo considererebbero violazione della privacy dei cittadini italiani, questo secondo quanto dichiarato da alcuni giudici tributari.

AltroConsumo Finanza: scopri che cos'è con un approfondimento sul caso

immagine per AltroConsumo Finanza

Il servizio di consulenza che viene messo a disposizione da AltroConsumo Finanza consente a chiunque ne usufruisca di investire in condizioni di massima sicurezza e senza rischi.

Leggi anche...

Avvocati di Bologna: contatti e indirizzi pronti all'uso

Con il termine avvocato si intende un professionista, laureato in materie giuridiche, che si occupa di rappresentare assistendo o difendendo una parte processuale.

Leggi anche...

Cos'è l'usufrutto: non perderti quest'approfondimento

Cos'è l'usufrutto

Nell'ambito del diritto, un termine assai ricorrente è quello di usufrutto. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta e cosa implica la sua presenza.

Leggi anche...

Importo multe: sei sicuro della correttezza del documento che ti è arrivato?

Il dramma di ricevere una multa è collegato non tanto al fatto di aver infranto il codice della strada, quanto al pagamento e alla somma da esborsare per poter sistemare la propria situazione di infrazione.

Go to Top