Sposarsi è, per molti, il sogno di una vita. Il desiderio di trascorrere il resto dei propri giorni con la persona che si ama è molto poetico, ma per renderlo effettivo bisogna rimanere coi piedi per terra e documentarsi scrupolosamente su tutte le pratiche necessarie per sposarsi. Infatti, se si perde di vista una scadenza si rischia di non poter coronare il proprio sogno nei tempi desiderati e di dover posticipare anche di alcuni mesi.

E’ davvero impossibile dimenticare di consegnare un documento o di calcolare perfettamente i giorni per consegnarlo? Purtroppo non lo è, in quanto l’organizzazione di un matrimonio può costarci un impegno non indifferente, soprattutto se lo organizziamo da lontano e/o incastrando tutto quello che c’è da fare tra i ritagli di tempo e gli impegni lavorativi e personali. Per questo motivo, documentarsi sia presso il proprio Comune sia direttamente sfogliando un manuale di codice civile commentato non è per niente fuori luogo e potremmo evitare di incorrere in scoperte tristi, scomode e fastidiose. Anche se il codice civile commentato potrebbe non essere il miglior libro da tenere sul comodino, è una fonte sicura che racchiude tutte le informazioni necessarie per chi decide di sposarsi: non si troveranno soltanto le indicazioni sui documenti e le procedure necessarie per rendere valido il proprio matrimonio, ma anche delle indicazioni utili a impostare la vita successiva al grande passo. 

Cosa non dobbiamo assolutamente dimenticare di fare?

matrimonip

L’Italia è il Paese della burocrazia e questa non risparmia nemmeno i promessi sposi. Non è raro sentire di coppie che hanno iniziato a organizzare tutto un anno prima: la scelta della data e il blocco della location, la prenotazione della Chiesa se ci si vuole sposare col rito religioso, le partecipazioni, le bomboniere, le wedding bag… In questo accumulo di informazioni non bisogna dimenticare la cosa più importante: le carte. 

Innanzitutto, se ci si vuole sposare in Chiesa è necessario iscriversi e partecipare a un corso prematrimoniale. L’attestato rilasciato alla fine di questo corso dovrà essere consegnato quando la coppia deciderà effettivamente di sposarsi. Nel momento i cui si fissa la data verranno richiesti una serie di documenti necessari per avviare le pratiche: per prima cosa, congiuntamente al certificato di frequenza del corso prematrimoniale, dovranno essere consegnati i certificati di nascita, di cittadinanza e di residenza insieme al certificato di battesimo, di cresima e di libero stato di entrambi i futuri sposi. A questi va aggiunto il nulla osta se la coppia intende sposarsi in un’altra parrocchia. A quel punto si può effettuare il giuramento davanti al parroco e il tutto avviene solitamente 90 giorni prima del matrimonio. 

Il passo successivo è quello delle pubblicazioni al Comune: verranno richiesti l’atto di nascita, il documento d’identità, il certificato contestuale con tutte le informazioni anagrafiche relative allo stato civile della persona e la richiesta del parroco per la pubblicazione. Le pubblicazioni vengono affisse 30 giorni dopo la promessa e vi rimangono per 8 giorni. Dopo di che devono passare altri 4 giorni prima di poter celebrare il matrimonio. Questo, in ogni caso, non dovrà essere celebrato oltre i 180 giorni dalla data delle pubblicazioni. Il matrimonio civile prevede una procedura più snella, ma si sa, gli iter lunghi rendono il tutto più entusiasmante!


Potrebbe interessarti

Come è regolata la legge sul Daspo? Vediamolo insiem

Negli ultimi anni il Daspo è una misura restrittiva che balza sovente agli onori della cronaca, sia per quanto riguarda le manifestazioni sportive che, negli ultimi giorni, per quanto concerte il diritto di manifestazione tout court. Con il termine si intende il Divieto di accedere alle manifestazioni sportive.

Principio di colpevolezza: ecco tutto quello che c'è da sapere

Principio di colpevolezza

Il principio di colpevolezza delimita ciò che è illecito sotto il profilo penale e determina la pena da applicare. Il codice penale italiano non usa il termine colpevolezza, ma il nostro ordinamento giuridico lo considera uno dei principi fondamentali della responsabilità penale.

Certificato penale casellario giudiziale: tutti i nostri reati o quasi

Il casellario giudiziale è una sorta di maxi schedario, istituito dalla Procura della Repubblica presso ogni Tribunale, contenente tutte le notizie relative a tutti i provvedimenti (giudiziari e amministrativi) riferiti a ogni singolo cittadino.

Requisiti di una ONLUS: ecco quali sono (li elenchiamo di seguito)

Requisiti di una ONLUS

In questi ultimi anni ne abbiamo sentito spesso parlare per le loro attività benemerite in diversi settori, dal supporto e assistenza a diversamente abili ed anziani bisognosi fino all'integrazione ed inserimento nella società di soggetti emarginati ed immigrati extracomunitari, tuttavia le cosiddette ONLUS non sono delle semplici organizzazioni che si possono costituire con una certa facilità e da chiunque. 

Referendum Nucleare: ecco un approfondimento completo

A seguito del tragico incidente di Cernobyl avvenuto nel 1986, in Italia fu promosso un referendum sul nucleare, anzi per la precisione si trattò di tre referendum nazionali relativi al settore nucleare.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Istruzioni CUD: cos'è, a cosa serve e come si compila

A partire dal 1998, nell'ambito della burocrazia e della documentazione fiscale relativa alla dichiarazione dei redditi, è entrato in vigore il certificato unico dipendente, meglio noto come CUD: cos'è di preciso?

Imposte: proporzionali, progressive, regressive

La tipologia di imposta che ogni Stato decide di immettere in relazione alla ricchezza dei propri cittadini, può essere distinta in imposta fissa, imposta proporzionaleimposta progressiva regressiva.

Cambiale ipotecaria e titoli di credito: sai come funziona questo mondo?

Immagine presente nell'articolo Cambiale ipotecaria e titoli di credito: sai come funziona questo mondo?

Non sono particolarmente diffusi, tuttavia potrebbe capitare ad ognuno di avere a che fare con una cosiddetta cambiale ipotecaria oppure degli eventuali titoli di credito. Cosa sono e soprattutto in quali situazioni potremmo trovarceli di fronte? Cerchiamo di approfondire meglio la questione.

Leggi anche...

La procedura di mobilità: come funziona?

Molto spesso sentiamo parlare nell'ambito lavorativo della cosiddetta Procedura di mobilità, che non va confusa con il normale licenziamento.

Leggi anche...

Bancarotta fraudolenta: scopri se si tratta del tuo caso?

bancarotta fraudolenta

Intimamente connesso al concetto e soprattutto al reato di fallimento, abbiamo il reato di bancarotta. Tale termine deriva dalla consuetudine, in epoca medievale, di rompere il tavolo di legno del banchiere insolvente. La bancarotta può essere di due tipologie: semplice, in quanto causata da imprudenza, oppure bancarotta fraudolenta, ovvero causata per frode e violazione di leggi.

Go to Top