La città di Firenze offre delle soluzioni variegate per quel che concerne la scelta del commercialisti. Date un’occhiata alla lista che proponiamo di seguito.

Studi commercialisti di Firenze

Studio Gagliano & Associati

Lo Studio Gagliano & Associati è uno studio di commercialisti di Firenze.

6, v. Giglio

tel: 055 292270

fax:055 288322 

Studio Corti - Cobal

Lo Studio è attivo da molti anni. Nel corso degli anni si è modernizzato creando al proprio interno la società Cobal 3 sas. Nei nuovi uffici lavorano professionisti esperti che offrono assistenza in svariati campi.

50127 Firenze (FI)

46, v. Bastianelli

tel: 055 4379911, 055 4378437

fax:055 4286133, 055 4486173 

Deloitte

Deloitte vanta radici antiche fondendo tradizione di qualità con avanguardia nelle metodologie e nelle nuove tecnologie. I servizi sono resi da diverse società, specializzate in singole aree professionali e tra loro separate e indipendenti.

17, c. Italia

tel: 055 2671011

fax:055 282147 

Franceschi Dr. Bruno

Dottore commercialista che si occupa da anni di revisore contabile e contenzioso tributario.

4, vl. Belfiore

tel: 0584 45508, 055 357462, 055 357463

fax:055 3220777, 0584 48328 

Albanetti Gregorio & Partners

1, lg. Gennarelli

tel: 055 5000741

fax:055 5000745

Accardi Chiara
Lo studio della dottoressa Accardi Chiara offre i servizi di consulenza ed assistenza al seguente recapito:
Viale S. Lavagnini, 14 - 50129
Tel: 055472803
fax: 055489135
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Alessandro Lapo
Questi i riferimenti per chi vuole affidarsi al dottore commercialista Alessandro Lapo:
Via F.D. Guerrazzi, 1/E - 50132
tel: 055 2344978
fax: 055 2260188
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ancona Roberto
Curriculum di tutto rispetto per questo commercialista, specialista nella revisione contabile delle imprese cooperative e relatore in diversi corsi e seminari. Di seguito i suoi recapiti:
Via Carissimi, 16 - 50127
tel: 055 480112
fax: 044 489707
email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La situazione dei liberi professionisti in Toscana

Irpet e Sociolab hanno condotto un’indagine sulla situazione dei liberi professionisti in Toscana prendendo il 2013 come anno di riferimento. La prima considerazione che emerge riguarda la decadenza dello status sociale di questa professione, che anni fa era molto ben remunerata e che oggi si è trasformata in un’immagine delle difficoltà incontrate dai giovani di trovare una strada sicura. Sono soprattutto gli Under 40 a soffrire di più la situazione, con il 33% degli intervistati che dichiara un reddito al di sotto di 20mila euro annui.

La maggiore difficoltà dei giovani ad emergere risiede nei “colleghi” esperti che occupano posizioni dominanti e per un mercato dove l’offerta non è proporzionale alla domanda. Significa che ci sono troppi liberi professionisti per una terra come la Toscana che conta poco meno di quattro milioni di abitanti. In questo territorio, infatti, si contano più di 9mila commercialisti, che si aggiungono ai 32mila medici e 11mila avvocati. In questo contesto, i giovani cercano di ritagliarsi il loro ruolo offrendo prestazioni a un costo più basso ma questo va ad influenzare la qualità del lavoro stesso perchè ovviamente non ci può avvalere dell’aiuto di collaboratori che possano dare una mano a sbrigare le pratiche. Una delle richieste fatte da questi liberi professionisti in difficoltà è la facilitazione all’accesso al credito bancario, perchè dopo anni passati a studiare e a spendere soldi investiti nella propria formazione, è necessario dare un aiuto a tutti questi Under 40 che non possono costruirsi in queste condizioni un futuro stabile e sereno.





Potrebbe interessarti


Come è regolata la legge sul Daspo? Vediamolo insiem

Negli ultimi anni il Daspo è una misura restrittiva che balza sovente agli onori della cronaca, sia per quanto riguarda le manifestazioni sportive che, negli ultimi giorni, per quanto concerte il diritto di manifestazione tout court. Con il termine si intende il Divieto di accedere alle manifestazioni sportive.

Leggi tutto...

Modulo disdetta Mediaset Premium

Molte sono oggi le persone che si interessano al mondo dell’intrattenimento telematico e si fanno intestatarie di un abbonamento a Mediaset Premium, uno dei più grandi servizi di intrattenimento TV maggiormente getttonati ad oggi, Mediaset Premium offre una vasta scelta di servizi, da sempre propone il meglio del calcio, i film più recenti e più acclamati, serie tv seguite in tutto il mondo e ancora tanto intrattenimento per bambini con tantissimi cartoni animati e documentari sugli animali e sulla natura.

Leggi tutto...

Iter Legislativo: come si approvano le leggi in Italia?

Con il termine Iter Legislativo, intendiamo il procedimento legislativo, ovvero il processo formale che porta una legge dalla sua creazione alla successiva approvazione da parte delle camere del Parlamento.

Leggi tutto...

Adozione per single: quando sarà possibile in Italia?

 

Secondo quanto previsto dalla Convenzione di Strasburgo sui fanciulli del 1967, l'adozione da parte di un genitore single non sarebbe un tabù. Infatti, tale Convenzione, che in pratica contiene le linee guida relative all'adozione di minori, non conterrebbe nulla in contrario.

Leggi tutto...

Diritto allo sciopero: quando si esercita?

Un cittadino italiano dovrebbe avere sempre garantito un posto di lavoro; il diritto al lavoro è infatti importantissimo per una Nazione e una società civile intesa come tale e che si rispetti. 

Leggi tutto...

I più condivisi


Società in nome collettivo: ecco le caratteristiche

La società in nome collettivo, detta anche S.n.c. è un tipo di impresa rientra nell'ambito delle società di persone ed è disciplinata dagli articoli 2291-2312 del codice civile; la caratteristica principale è che tutti i soci rispondono in maniera solidale e illimitata in merito ai debiti corrisposti dalla stessa.

Leggi tutto...

Preventivo notaio: quanto costano le spese notarili?

Nel calcolo delle spese notarili, valutabili già nel preventivo del notaio, è necessario tenere presenti diversi fattori, che naturalmente variano a seconda dell’atto che stiamo facendo, sia per quanto riguarda l’onorario del notaio sia ad esempio per quanto riguarda tasse e imposte che saremo chiamati a versare a questo professionista in qualità di sostituto d’imposta

Leggi tutto...

Tasso fisso e variabile: i trucchi per scegliere bene il mutuo

I mutui si distinguono dal fatto di avere un tasso fisso e un tasso variabile. Con i mutui del primo tipo, il cliente versa sempre lo stesso interesse per tutta la durata del mutuo, mentre nel secondo, pagherà in base all'andamento dei tassi di interesse.

Leggi tutto...

Il calcolo della quattordicesima mensilità

La quattordicesima mensilità è un istituto di origine non legale (ha natura contrattuale). La disciplina della quattordicesima fa riferimento alla determinazione delle parti sociali. Abbiamo dunque pensato possa essere utile determinare quali siano gli aspetti più importanti della quattordicesima, rimandandovi eventualmente ai concetti generali sul diritto finanziario. 

Leggi tutto...

Rendita catastale IMU: cosa bisogna sapere?

Cosa si intende per rendita catastale come base imponibile per l'IMU? Si tratta in pratica di un valore a cui andiamo ad applicare una aliquota, in modo da calcolare il valore effettivo delle imposte da pagare. Nel caso di imposte dirette, la base imponibile va ad essere calcolata per una sua applicazione al reddito delle deduzioni e riduzioni fiscale.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Fatturazione elettronica: cos’è e a chi si rivolge

Da anni si parla di colmare il gap di digitalizzazione tra l’Italia e gli altri Paesi europei a cominciare dalla digitalizzazione della Pubblica Amministrazione (P.A) e con la Legge finanziaria 2018 viene introdotta la fattura in formato digitale fino ad arrivare al 6 giugno 2014 con l’obbligo di fatturazione elettronica verso le pubbliche amministrazioni italiane.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Decurtazione da 1 a 5 punti patente: tutti i casi

A partire dal 2003, in Italia è stata introdotta la norma che prevede l'assegnazione di punti al momento del conseguimento della patente. Ogni volta che si commette un illecito particolare, è prevista la decurtazione di punti, fino ad arrivare a 0 punti e conseguenti provvedimenti disciplinari nei confronti del guidatore.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Nuovi termini di notifica delle multe: scopriamoli insieme!

Poche cose turbano un automobilista più della vista di una multa sotto il tergicristalli o nella cassetta della posta. La legge n.125/2010 aumenta però le possibilità di evitare di rimpinguare le casse dello Stato grazie all’introduzione di nuovi termini di notifica delle multe. 

Leggi tutto...
Go to Top