Vediamo nel dettaglio quali sono le funzioni del curatore fallimentare e quali i poteri di cui è in possesso.

Funzioni del curatore fallimentare

Le funzioni principali sono le seguenti:

  • amministrare il patrimonio fallimentare sotto la vigilanza del Giudice Delegato e del comitato dei creditori;
  • stare in giudizio ma solo previa autorizzazione del Giudice Delegato (esclusi i casi di contestazione e tardive comunicazioni di crediti e di diritti di terzi) ma non può assumerne la veste di avvocato;
  • delegare ad altri specifiche operazioni previa autorizzazione del Giudice Delegato, assumendosene l'onere finanziario;
  • farsi coadiuvare da terzi sotto la sua responsabilità e assumendosene l'onere fallimentare, purché con l'autorizzazione del giudice delegato.

Inoltre, il curatore fallimentare deve presentare una relazione sulle cause e le circostanze relative al fallimento, entro 60 giorni dalla sua dichiarazione.

Deve quindi indagare sulla diligenza e sulle responsabilità del soggetto caduto in fallimento e sulle eventuali responsabilità degli amministratori in caso di società.

Procedimenti del curatore

A partire dal momento della relazione iniziale, dovrà redigere ogni sei mesi una ulteriore relazione sulle attività svolte, da consegnare al Giudice Delegato. Tale relazione riguarda anche il conteggio della gestione basata sugli incassi e sugli esborsi; una copia della relazione va inoltre consegnata al comitato dei creditori e successivamente va lasciata presso il registro delle imprese.

Il compenso è liquidato dopo l'approvazione del rendiconto, salvo acconti previsti e accordati dal Tribunale, ad istanza del curatore, con decreto del Tribunale su relazione del Giudice Delegato

Poteri di chi cura il fallimento

Il curatore fallimentare inoltre:

  • procede all'inventario dei beni e appone i sigilli;

  • forma il progetto di stato passivo;

  • assume la qualità di parte nel procedimento;

  • predispone il programma di liquidazione;

  • gestisce l'impresa dove venga disposto l'esercizio provvisorio;

  • provvede alla vendita dei beni e può sospendere la vendita in caso di offerta migliorativa;

  • predispone il progetto di riparto.

Perchè diventare Curatore Fallimentare

Il curatore fallimentare è un organo nominato dal tribunale nel corso di una sentenza di fallimento. Tale nomina può essere anche effettuata tramite decreto se sussistono revoche o sostituzioni dello stesso.

La sua figura è pari a quella di un pubblico ufficiale della Repubblica italiana, e pertanto deve adempiere ai propri doveri in base alla natura del suo incarico. Stando alla nuova legge Fallimentare, il curatore svolge la sua funzione in base a predeterminati requisiti di professionalità.

Chi può svolgere la funzione

Pertanto, in base alla nuova legge fallimentare, può diventare curatore fallimentare e svolgere le funzioni ad esso preposte la seguente categoria di persone:

  • gli avvocati, i dottori commercialisti, i ragionieri e ragionieri commercialisti;

  • coloro che hanno svolto funzioni di amministrazione, direzione e controllo in società per azioni;

  • gli studi professionali e associati.

Non possono svolgere la funzione di curatore fallimentare, invece:

  • il coniuge, i parenti e gli affini entro il quarto grado del fallito;

  • i creditori;

  • coloro che nei due anni precedenti hanno concorso al dissesto dell'impresa;

  • chiunque si trovi in conflitto di interessi.

Si può accettare la nomina entro i due giorni successivi alla domanda, previa sua accettazione. Tale domanda va fatta pervenire al Giudice Delegato di riferimento.





Potrebbe interessarti

Il principio di colpevolezza

Il principio di colpevolezza delimita ciò che è illecito sotto il profilo penale e determina la pena da applicare. Il codice penale italiano non usa il termine colpevolezza, ma il nostro ordinamento giuridico lo considera uno dei principi fondamentali della responsabilità penale.

Leggi tutto...

Il diritto penale e le sue fonti

Il diritto penale è un ramo del diritto pubblico interno. Lo Stato vieta alcune condotte per mezzo di una sanzione che si pone a tutela dei valori fondamentali. Il diritto penale è la pena che distingue il reato, ovvero l’illecito penale, dall’illecito civile e dall’illecito amministrativo.

Leggi tutto...

Governo Tecnico: quando entra in funzione?

La forma di governo del nostro Paese è di tipo parlamentare, cioè nella quale, in pratica, il Parlamento (eletto direttamente dai cittadini) rappresenta l'organo principale attraverso cui si elegge a sua volta un Governo ed un Presidente della Repubblica. Poi, per guidare il Paese, solitamente a seguito di elezioni politiche, i principali partiti vincitori si alleano per formare un governo. 

Leggi tutto...

Validità passaporto: costi e scadenze del documento per chi viaggia

Il passaporto è un documento necessario per viaggiare e, più nello specifico, per varcare le frontiere di tutti quei Paesi non Europei riconosciuti dalla Repubblica Italiana. Va richiesto ed è poi rilasciato dalla Questura cui facciamo riferimento.

Leggi tutto...

Area edificabile: ecco le caratteristiche estrinseche

Le caratteristiche che rendono un'area edificabile sono di tre tipi: estrinseche, intrinseche e giuridiche.

Leggi tutto...

I più condivisi

La legge Bersani sui mutui: ecco cosa dice

La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Leggi tutto...

Rendita catastale IMU: cosa bisogna sapere?

Cosa si intende per rendita catastale come base imponibile per l'IMU? Si tratta in pratica di un valore a cui andiamo ad applicare una aliquota, in modo da calcolare il valore effettivo delle imposte da pagare. Nel caso di imposte dirette, la base imponibile va ad essere calcolata per una sua applicazione al reddito delle deduzioni e riduzioni fiscale.

Leggi tutto...

Quando la difesa costa: la figura dell’avvocato e i relativi compensi

Almeno una volta nella vita abbiamo avuto a che fare in modo diretto o in modo indiretto con la figura di un avvocato: che sia stato per un qualcosa che ci riguardava in prima persona o per un qualcosa che riguardava una persona a noi cara siamo stati messi difronte alla ‘spiacevole’ situazione di dover pagare (giustamente) una prestazione lavorativa che è stata offerta.

Leggi tutto...

Modello F23 editabile, cos’è e quando si deve utilizzare

Rispetto ad altri Paesi europei, in Italia purtroppo si è costretti a pagare annualmente diverse tipologie di tasse. Per rendere meno complicato e pesante il loro pagamento, almeno dal punto di vista pratico, negli ultimi anni l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti, sul proprio sito internet, alcuni utili strumenti che permettono di poter compilare e stampare dei moduli, utilizzabili appunto per il versamento di alcune imposte.

Leggi tutto...

Cessione del quinto dello stipendio: come funziona?

Nel corso della vita può capitare di aver bisogno di una somma di denaro per effettuare un acquisto, come ad esempio quello di un immobile, oppure per un urgente ed importante lavoro di ristrutturazione dello stesso. 

Leggi tutto...

Leggi anche...

Aduc in Italia: di che si occupa?

 

In Italia esistono varie associazioni che tutelano i diritti dei consumatori. Per associazioni dei consumatori, si intende in genere un soggetto sorto con lo scopo di difendere i consumatori e gli utenti di determinati servizi.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Libertà condizionale

Chi commette un reato, di media, piccola o grave intensità viene rinchiuso in carcere per un periodo che varia in base alla gravità della pena.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Importo multe: sei sicuro della correttezza del documento che ti è arrivato?

Il dramma di ricevere una multa è collegato non tanto al fatto di aver infranto il codice della strada, quanto al pagamento e alla somma da esborsare per poter sistemare la propria situazione di infrazione.

Leggi tutto...
Go to Top