Il Diritto di Credito rappresenta la modulistica che ruota attorno al rapporto di scambio tra due parti, che può concretizzarsi nel trasferimento di potere d’acquisto o di disponibilità contro il pagamento di un interesse. Il credito è dunque lo strumento essenziale per il trasferimento di risorse da chi le detiene a chi non ne ha (ma può impiegarle ottenendo un utile superiore all’interesse pagato). Il cedente diventa così creditore, mentre il cessionario debitore.

Il credito, in diritto, indica la situazione giuridica soggettiva attiva del rapporto obbligatorio, ossia il diritto del creditore all'esecuzione della prestazione dovutagli dal debitore per effetto del debito da questi contratto.

Ampliamo il concetto di diritto per creditori

Il diritto di credito coincide allora con il diritto di pretendere dal debitore l’adempimento di una prestazione di carattere patrimoniale. Il creditore deve dunque dimostrare fiducia nella solvenza del debitore.

E’ bene sottolineare come il credito può avere come oggetto qualsiasi bene economico o servizio; consiste nel prestito di una certa somma di denaro o nella vendita con pagamento differito. Così facendo, l’atto aumenta la capacità d’acquisto di colui che ottiene il credito (perché gli offre la possibilità di procurarsi beni oltre i limiti imposti dai suoi mezzi monetari).

L’organizzazione per il trasferimento è rappresentata da banche o istituti, che facilitano la raccolta del risparmio e la sua ripartizione, con particolari operazioni sulla cui natura è impostata la distinzione tra i crediti. La banca raccoglie fondi da chi ne dispone in eccesso rispetto alle proprie esigenze (operazione passiva) e ne dà a prestito a coloro i quali ne necessitano (operazione attiva).

Il concordato preventivo

Nell'ambito del diritto commerciale, viene denominato concordato preventivo un particolare istituto giuridico traente origine dalla moratoria; in pratica, permette all'imprenditore in situazione di crisi di eliminare ogni tipo di debito accumulato dalla sua impresa attraverso un piano di ristrutturazione di tutti i debiti e del pagamento di una loro porzione attraverso ogni mezzo lecito.

Tipologie di concordato

Le tipologie esistenti nel diritto commerciale sono essenzialmente due.

Concordato garantito, quando viene garantito a priori il soddisfacimento integrale di tutti i creditori considerati privilegiati, di almeno il quaranta percento dei creditori chirografari (tale termine sta ad indicare i creditori che vengono soddisfatti subito dopo i cosiddetti privilegiati).

Va detto che è di pochi anni fa la modifica in tal senso, o meglio l'abrogazione di parte dell’art. 160 che imponeva una soglia minima di soddisfacimento dei creditori chirografari, pari al 40% dell’ammontare del credito.

Attualmente, la domanda non prevede un vincolo di tipicità e può quindi venire organizzata in maniera scevra da imposizioni di tal genere, e prevedere quindi ampie determinazioni dell'autonomia privata.

Concordato con cessio bonorum. Questo tipo si ha quando vengono ceduti, senza alcuna garanzia, tutti i beni ai creditori. Beni, per meglio dire, che al momento dell'omologa rientrino nell'ambito di un requisito di idoneità degli stessi, in modo che venga così coperta la percentuale concordataria.

Crediti inesigibili

I crediti che le banche o altre imprese ritengono inesigibili, ossia che non verranno per qualche motivo recuperati dalla banca, devono essere cancellati dall'attivo di bilancio. Ciò da un lato riduce gli utili che emergono dal bilancio, ma evita anche di pagare tasse su entrate mancanti.

La normativa contabile non obbliga ad evidenziare in nota integrativa, laddove la percentuale e la probabilità di sofferenza su crediti a 12 mesi è notevole;

  • massimali ed estremi identificativi (compagnia e numero di polizza) delle eventuali coperture assicurative;
  • esposizione per anticipi su fatture dei clienti, verso istituti di credito (risconti salvo buon fine), o verso società di leasing/factoring (per cessioni pro soluto).

Nel caso delle banche il rapporto fra crediti ritenuti inesigibili e prestiti totali concessi, è un indicatore di solvibilità patrimoniale fondamentale per la comunità finanziaria nel rating dei titoli bancari.

Le banche sono fra i titoli a maggior capitalizzazione nel 2005 al MIBtel. Un valore tipico dell'indicatore è intorno al 2%.
È importante anche confrontare il valore totale delle sofferenze con il patrimonio (equity) della banca.
Talora più del 50% dei crediti inesigibili viene ceduto pro soluto (ovvero definitivamente) a società autorizzate. In questo modo la banca riottiene la somma prestata e non deve ridurre i crediti e gli utili di bilancio.

Queste società spesso sono banche straniere con maggior patrimonio da contrapporre alle "sofferenze" o società istituite ad hoc dalla banca cedente che ne detiene il 20% del capitale sociale.

Nell'ultimo modo l'insofferenza è "scaricata" sul bilancio di un'altra società della quale la banca detiene il controllo con la maggioranza relativa delle quote azionarie (e nella quale espone solo una parte del proprio capitale anziché la totalità del capitale sociale).

 





Potrebbe interessarti

Legge di bilancio: come avviene l'iter burocratico di approvazione

La Legge di Bilancio definisce ogni anno gli obiettivi finanziari da perseguire nel triennio successivo e dalla quale dipendono i conti pubblici. L’approvazione della legge di Bilancio suscita interesse anche nell’Unione Europea e nelle agenzie di rating perché è il momento in cui si capisce quale sarà la direzione economica di un Paese e le prospettive future di crescita e stabilità.

Leggi tutto...

Cosa spetta per la Paternità: Permessi, Ferie

E’ vero che si ha diritto a 3 giorni di paternità dal lavoro, pagati (che si aggiungono alle normali ferie)? Molti si interrogano su questo aspetto importante. C’è un po’ di confusione infatti sul fatto se effettivamente, dal giorno del parto e per i 2 giorni seguenti, si ha diritto a percepire un congedo dal lavoro pagato.

Leggi tutto...

Fivet in Italia: le ultime novità sulla limitazione degli embrioni

In Italia la legge 40 del 2004 ha limitato in base a considerazioni di natura medica e morale molti aspetti della procreazione assistita; questo ha avuto ripercussioni specialmente per quanto riguarda una delle pratiche maggiormente conosciute collegate alla procreazione assistita, ovvero la FIVET.

Leggi tutto...

Cos’è l’Attività istruttoria

Entriamo nel dettaglio di una delle attività più importanti del processo amministrativo. L'attività istruttoria è infatti un’attività volta ad individuare la realtà dei fatti. Ovviamente precede l'attività di trattazione (che viene inserita per l'individuazione della disciplina giuridica applicabile). 

Leggi tutto...

Cos’è il Decreto penale? Art. 459 cpp

Il decreto penale è un atto di diritto processuale penale pensato dall'art.459 c.p.p. Con questo decreto si stabilisce un procedimento deflattivo del dibattimento (il soggetto cui è diretto il decreto può impugnare l'atto obiettandosi e avviando il giudizio ordinario). Il decreto penale può essere proposto solo dal Pubblico Ministero al G.I.P nei casi previsti dall'art.459. 

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Tariffa igiene ambientale: ecco in cosa consiste!

Nei prossimi anni, a seguito del decreto Rochi, la TARSU lascerà il posto alla TIA, o tariffa di Igiene ambientale, il cui scopo è quello di riuscire a far spendere al contribuente la somma reale, relativa all'effettivo utilizzo del servizio in questione.

Leggi tutto...

Cosa sono i tributi

Nell'ambito del diritto finanziario, ogni tipo di richiesta “forzata” da parte dello Stato, di una prestazione in denaro ad un singolo cittadino denominato contribuente, viene definita come tributo.

Leggi tutto...

Cos’è l’Anatocismo? Come si calcola?

La parola anatocismo sta a significare la capitalizzazione degli interessi su un capitale, in modo che siano produttivi di altri interessi (questi interessi vengono poi dichiarati composti). La legge italiana autorizza il pagamento degli interessi legali sulle quote di debito, che non sono state saldate a scadenza. 

Leggi tutto...

Quando il preventivo dell’avvocato è troppo alto

 

Il preventivo legale ti sembra troppo alto? E’ possibile contestare la parcella dell’avvocato anche se era stato accettato il preventivo per la consulenza prima?

Leggi tutto...

Adempimento dell’obbligazione: come annullare i debiti

L’adempimento dell’obbligazione consiste nell’esecuzione a favore del creditore della prestazione dovuta dal debitore. Quest’ultimo annulla l’obbligazione. L’adempimento deve essere: esatto (fedele a quanto stabilito nel titolo dell’obbligazione), per intero (in linea con le norme dispositive di legge su qualità), nel luogo e nel tempo previsti per l’adempimento dell’obbligazione. La materia è disciplinata dal diritto privato.

Leggi tutto...

Leggi anche...

CAF UIL Venezia: contatti e informazioni

I servizi principali dei CAF sono la compilazione del modello 730 e delle altre dichiarazioni fiscali, la compilazione dei modelli RED, ISEE e ISEU. Altre funzioni sono legate alla trasmissione telematica di determinati modelli tramite ENTRATEL.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il pignoramento mobiliare: come funziona

Per pignoramento mobiliare si intende in diritto l'atto attraverso il quale ha inizio l'espropriazione forzata, ai sensi dell'art. 491 del codice di procedura civile.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Condono delle multe: come funziona

In questi anni, diverse volte abbiamo sentito parlare direttamente o magari in TV di sanzioni comminate e quindi elargite a determinati soggetti o società attraverso una multa. 

Leggi tutto...
Go to Top