Poche volte consideriamo gli importi delle multe una somma ragionevole rispetto all'infrazione effettuata. Sarebbe bene conoscere quali sono gli importi delle multe per evitare di riceve spiacevoli avvisi da parte delle forze di Polizia.

Per questo è utile avere familiarità, oltre che con il codice della strada, con l'importo e le tariffe delle multe da pagare in caso di infrazione. Le tariffe multe variano da una quarantina di euro, fino addirittura a toccare la soglia dei centomila euro. Oltre a prevenire eventuali infrazioni ed incidenti, conoscere le tariffe delle multe è necessario per poter scoraggiare eventuali comportamenti al limite da parte dei guidatori più sprovveduti e soprattutto più incauti.

Conduceva veicolo con targa non integralmente leggibile

L’ammontare della cifra da versare quando si contrae una multa per questa infrazione è di 38,00 Euro, come stabilisce l’Articolo 102.

Guida senza patente tra le peggiori Infrazioni stradali

Se si guida senza patente si va incontro ad una multa che arriva anche fino a 2.257,00 Euro e 389,00 Euro al proprietario del veicolo per incauto affidamento. Questo in base all’articolo 116.

Patente non rinnovata

infrazioni stradali

Se venite fermati e trovati con una patente non rinnovata la multa a cui andate incontro è di 155,00 Euro ma non soltanto, infatti, secondo l’articolo 126 è previsto anche il ritiro della patente.

Mancanza temporanea di requisiti fisici e/o psichici: occhio alle Infrazioni stradali passive

Se per un certo periodo vengono a mancare i requisiti fisici o psichici che sono richiesti per la guida, si può incorrere in una multa della cifra di 78,00 Euro. Questa parte è regolamentata nell’articolo 115.

Divieto di sosta

Se si viola l’articolo 157, cioè quello che regolamenta il divieto di sosta, la multa ammonta alla somma di 38,00 Euro.

Motore acceso durante la sosta o la fermata

Invece, è di 200,00 Euro la multa a cui si va incontro se, ignorando l’articolo 157, si tiene acceso il motore dell’automobile durante la sosta o la fermata.

Mancata esposizione del disco orario

Se invece, si parcheggia in una zona in cui, secondo l’articolo 157, è prevista l’esposizione del disco orario, ignorando questo obbligo, sarete costretti a pagare una multa di 38,00 Euro.

Eccesso di velocità entro 40 Km/h rispetto al limite

Nel caso in cui, la multa venga emessa per un eccesso di velocità che, però, si mantenga entro i 40Km/h rispetto alla velocità permessa, la multa, in base all’articolo 142, sarà di 155,00 Euro.

Eccesso di velocità oltre i 40 e non superiore ai 60Km/h rispetto al limite

Se invece, l’eccesso di velocità rilevato è superiore a 40 Km/h ma inferiore a 60 Km/h, la multa da pagare sarà di 370,00 Euro e verrà sospesa patente da 1 a 3 mesi; se si è neopatentati la sospensione può variare da 3 a 6 mesi. In caso di recidive, si avrà una sospensione della patente da 8 a 18 mesi per recidive; il tutto in base alla violazione dell’articolo 142.

Eccesso di velocità oltre i 60 km/h rispetto al limite

Se, ancora, si supera la velocità consentita di oltre 60 km/h rispetto al limite si dovranno pagare ben 500,00 Euro di multa e la patente verrà sospesa da 2 a 6 mesi. Secondo l’articolo 142 è prevista la revoca della in caso recidiva.

Guida pericolosa

Nel caso, gravissimo, di guida pericolosa, vi vedrete addebitare una salatissima multa di 5000,00 e, in base all’articolo 9 sarete passibili di arresto.

Guida senza casco

Nel caso di guida di una moto, senza l’utilizzo del casco, la multa, stabilita dall’articolo 171, è di 74,00 Euro e sarete soggetti al fermo del veicolo.

Guida senza cintura di sicurezza

Come per il casco, la guida di un’automobile senza cintura è un’infrazione all’articolo 172 e viene multata con 74,00 Euro ed in caso di recidiva si ha la sospensione della patente.

Guida e uso del telefono

Un’infrazione commessa molto spesso è quella all’articolo 173, cioè l’uso del telefono alla guida che prevede una sanzione di 148,00 Euro e la sospensione della patente in caso di recidiva.

Guida senza lenti (con obbligo sulla patente)

Se, sulla patente è previsto l’obbligo di lenti durante la guida, e ciò non viene rispettato, si va incontro ad una multa di 70,00 Euro in base a quanto stabilito dall’articolo 173.

Guida in stato di ebbrezza

Per l’effrazione dell’articolo 186, cioè la guida in stato di ebbrezza, le sanzioni previste variano da 500,00 a 6000,00 Euro ed anche la sospensione della patente.

Seconda possibilità: contestazione!

Hai ricevuto una multa e sei certo di non aver commesso tante violazione? Ritieni che la multa sia ingiusta o che il verbale contenga errori? Puoi fare ricorso!

Per prima cosa è bene ricordare che le multe sono delle vere e proprie sanzioni amministrative, applicate in caso di violazione del codice stradale.

Ecco i passi da fare a seconda della strada che intendi percorrere.

Contestare una multa presso il Prefetto

È necessario inoltre allegare copia del verbale e il materiale utile a supportare la richiesta (ad esempio le fotografie).

Nel caso in cui nell’ordinanza venga rigettato il ricorso e venga emessa un’ingiunzione al pagamento della sanzione, quest’ultima deve essere notificata entro 150 giorni. Il soggetto avrà tempo 30 giorni di tempo per pagare la multa.


Potrebbe interessarti

Il referendum costituzionale del 1946: sai cosa ha significato?

Con il termine referendum, si intende quel particolare strumento democratico grazie al quale gli elettori sono consultati in maniera diretta su determinati temi di rilevo. Essendo una grande conquista nell'epoca della democrazia diretta, il referendum permette agli elettori di fornire il proprio voto su un tema particolare, senza l'intermediazione del Parlamento.

Il parlamento italiano: su quale schema si basa la sua struttura?

Il Parlamento italiano è definito come l'Organo costituzionale per eccellenza per quanto riguarda la nostra Repubblica. E' il titolare della funzione legislativa, ovvero si occupa di legiferare secondo le regole della costituzione.

Requisiti di una ONLUS: ecco quali sono (li elenchiamo di seguito)

Requisiti di una ONLUS

In questi ultimi anni ne abbiamo sentito spesso parlare per le loro attività benemerite in diversi settori, dal supporto e assistenza a diversamente abili ed anziani bisognosi fino all'integrazione ed inserimento nella società di soggetti emarginati ed immigrati extracomunitari, tuttavia le cosiddette ONLUS non sono delle semplici organizzazioni che si possono costituire con una certa facilità e da chiunque. 

Iter Legislativo: come si approvano le leggi in Italia?

Iter Legislativo

Con il termine Iter Legislativo, intendiamo il procedimento legislativo, ovvero il processo formale che porta una legge dalla sua creazione alla successiva approvazione da parte delle camere del Parlamento.

Punti di invalidità: un approfondimento completo su come farne richiesta

punti invalidità

Ogni singolo cittadino italiano possiede determinati diritti imprescindibili e altrettanti doveri da rispettare. Una società civile intesa come tale deve infatti garantire a tutti gli individui di una data nazione diritti importantissimi come il diritto al lavoro e il diritto alla salute.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Cos'è la cambiale: un approfondimento

Tutti noi ci siamo sicuramente messi nei panni disperati del povero Paperino, costretto dal suo miliardario zio a firmare al termine di ogni storia una tonnellata di cambiali.

Tassazione nel Trading online: vediamo come funziona

Le attività di investimento online nei mercati valutari e finanziari sono in crescita costante, un fenomeno dovuto all’uso diffuso del trading online e ad una sempre più attenta regolamentazione degli strumenti finanziari. La regolamentazione degli strumenti, delle piattaforme di trading e degli attori principali del settore finanziario comporta un maggiore controllo e una regolamentazione anche delle normative inerenti la tassazione dei proventi derivanti dal trading online.

AltroConsumo Finanza: scopri che cos'è con un approfondimento sul caso

immagine per AltroConsumo Finanza

Il servizio di consulenza che viene messo a disposizione daAltroConsumo Finanzaconsente a chiunque ne usufruisca di investire in condizioni di massima sicurezza e senza rischi.

Leggi anche...

Rintracciabilità di una raccomandata: ecco come fare

Rintracciabilità di una raccomanda

Può capitare di aver spedito una lettera o dei documenti importanti attraverso posta raccomandata, ma non aver provveduto a farla con un comodo avviso di ricevuta e ancora al destinatario non risulta arrivata. Questa è una situazione molto più comune di quel che si pensi e accade sia per spedizioni private che di natura professionale. Fortunatamente, al giorno d’oggi, grazie alla tecnologia, è possibile seguire e rintracciare una raccomandata.

Leggi anche...

Notifica della multa: come avviene e come regolarsi?

Immagine riferita all'articolo La notifica della multa: come avviene e come regolarsi?

Con oltre 10 milioni di multe l’anno, ben 26.000 contravvenzioni quotidiane, gli italiani versano nelle casse dello Stato un miliardo di euro; non stupisce quindi che gli automobilisti nostrani abbiano a cuore la legge n.125/2010 che in particolare ha ridotto il termine di notifica della multa da 150 a 90 giorni, il cui superamento da parte delle autorità rende il verbale viziato e quindi non più valido.

Go to Top