Con la sentenza storica dell’Aprile del 2016 la Corte Costituzionale ha reso di fatto legale l’inseminazione artificiale in Italia. 

Con quella istanza, cadde il divieto di fecondazione eterologa imposto dalla legge precedente, permettendo ora la donazione di uno o entrambi i gameti esterni alla coppia. 

Ma cosa si intende per inseminazione artificiale in Italia? Si tratta di tutte quelle tecniche di aiuto al concepimento in quelle coppie che presentano problemi per il concepimento spontaneo e non è possibile risolverli con interventi chirurgici o farmacologici. 

Queste tecniche si occupano della manipolazione di spermatozoi, ovociti e embrioni con lo scopo di produrre una gravidanza

Possono dividersi in diversi livelli da uno a tre, in base all’invasività dell’intervento e alla complessità. 

Le tecniche di primo livello sono considerate semplici e poco invasive, e la loro caratteristica principale è che si realizzano all’interno dell’apparato genitale femminile, mentre le tecniche di secondo e terzo livello, comportano la fecondazione in vitro, quindi molto più complessa. 

Le norme Italiane prima della sentenza

Fino all’intervento della Corte Costituzionale, la legge era molto stringente e limitante sull'inseminazione artificiale in Italia, tanto da creare una vera e propria migrazione negli altri paesi europei, molto più permissivi in termini di legge. In particolare, la legge precedente, permetteva l’utilizzo della procreazione assistita solo alle coppie dove uno o entrambi i partner fossero presenti problemi di infertilità.

Inoltre, non era possibile effettuare il congelamento degli embrioni prodotti in eccesso rispetto a quelli da impiantare e la diagnosi genetica preimpianto, che ha lo scopo di scegliere gli embrioni sani da impiantare. 

Inoltre, il divieto più importante, riguardava la fecondazione eterologa, dove sia gli spermatozoi e gli ovociti vengono donati da soggetti esterni alla coppia. 

Le tecniche consentite

Inseminazione artificiale in Italia

Ad oggi, la nuova legge sull'inseminazione artificiale in Italia ha aperto un’ampia possibilità per tutti coloro che sognavano di diventare genitori ma avevano problemi che si scontravano con le norme, senza dover andare fuori dal Paese. 

È possibile, quindi, accedere all’inseminazione artificiale in Italia, anche se siamo una coppia fertile ma portatrici di malattie genetiche. A questo si aggiunge la possibilità di accertarsi della presenza di problemi genetici tramite la diagnosi genetica preimpianto, finora vietata nel nostro paese. 

La Corte Costituzionale ha inoltre permesso la fecondazione eterologa, detta anche ovodonazione, dove la donna può ricevere in donazione gli ovuli di una donatrice esterna alla coppia, che vengono fecondati dagli spermatozoi della coppia ricevente, dando vita quindi ad embrioni che vengono impiantati nella donna che a chiesto di avvalersi di questa tecnica. Questi trattamenti sono, però, ancora preclusi a donne single e alle coppie omosessuali. 

Un’altra problematica risolta sull'inseminazione artificiale in Italia, riguarda la crioconservazione, fino ad allora vietata, ovvero il congelamento degli embrioni non impiantati, e che potranno essere usati dalla stessa coppia in caso il tentativo non riesca o per utilizzarli in caso di nuova gravidanza. 

I numeri sull'inseminazione artificiale in Italia

Inseminazione artificiale in Italia

La decaduta dei termini di legge precedenti, ha aperto una strada enorme a tantissime persone, che prima non avevano diritto ad utilizzare l’inseminazione artificiale in Italia, portando ad un aumento vertiginoso dell’utilizzo di queste tecniche. 

Secondo le statistiche sono più di 13.000 le nascite avvenute grazie alla procreazione assistita, circa il 3% delle nascite totali in Italia. 

Questo dato è in continuo aumento, vista il grande numero di coppie che presentano problemi di fertilità o sono portatrici di malattie genetiche. Si tratta di più di 70.000 coppie, ovvero 3 coppie su 10 hanno problemi di questo genere e quindi potranno avvalersi delle tecniche di fecondazione assistita ora disponibili in Italia. 

Inoltre i tassi di successo sono molto alti, aggirandosi intorno al 70%, rendendo l’inseminazione artificiale in Italia, una pratica sicura, e affidabile. 

 



Potrebbe interessarti

Detenzione domiciliare presso la propria abitazione

In materia di Diritto Penale, quando a un condannato viene data da scontare una determinata pena sono diverse le forme di detenzione possibili. Nei casi di delitti davvero efferati viene infatti dato l'ergastolo, ovvero la reclusione a vita in carcere; per delitti minori vengono dati determinati anni, a seconda della gravità della pena, da scontare all'interno di un carcere.

Approvazione della legge di stabilità: come avviene l'iter burocratico?

Approvazione della legge di stabilità

La Legge di Bilancio definisce ogni anno gli obiettivi finanziari da perseguire nel triennio successivo e dalla quale dipendono i conti pubblici. L’approvazione della legge di Bilancio suscita interesse anche nell’Unione Europea e nelle agenzie di rating perché è il momento in cui si capisce quale sarà la direzione economica di un Paese e le prospettive future di crescita e stabilità.

Questura centrale di Roma

La questura rappresenta un ufficio della Polizia di Stato in possesso di diverse competenza provinciali. Il compito principale della questura centrale di Roma è garantire il mantenimento dell'ordine e della sicurezza pubblica. Per il conseguimento di questo scopo viene effettuata una costante attività di prevenzione e repressione dei reati.

Diritto di difesa: sai esattamente come usufruirne nelle sedi opportune?

Diritto di difesa

Analizziamo oggi in questo articolo un concetto molto importante per la persona. 

Commissione UE: metodologia di giudizio della legge di bilancio

Commissione UE

Ogni anno, il Governo approva la Legge di Bilancio con le previsioni di spesa per l’attuazione di una serie di misure intese a favorire lo sviluppo economico del Paese. In quanto Stato Membro dell’UE, l’Italia – come tutti gli altri paese membri – è tenuta a presentare la bozza della Legge di Bilancio in sede di Commissione UE ai fini di un’approvazione, in quanto un bilancio troppo discostato dalle linee guida europee potrebbe rappresentare un potenziale rischio di instabilità per tutta l’Area Euro.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Il codice tributo 4726 e gli studi di settore in materia di adeguamento

L’art. 10 del D.L. 6 dicembre 2011, n. 201 (commi da 9 a 13), convertito con modificazioni, nella legge 22 dicembre 2011, n. 214 (Decreto Monti), ha apportato importanti modifiche alla disciplina relativa agli studi di settore, anche in materia di adeguamento.

Imposte: proporzionali, progressive, regressive

La tipologia di imposta che ogni Stato decide di immettere in relazione alla ricchezza dei propri cittadini, può essere distinta in imposta fissa, imposta proporzionaleimposta progressiva regressiva.

La mediazione commerciale: di cosa si tratta?

Il diritto commerciale è un ramo del diritto privato che regola le attività imprenditoriali; è anche definito come diritto privato delle imprese. Il diritto commerciale è una materia molto vasta e articolata; questa guida vi aiuterà a saperne di più.

Leggi anche...

Commercialisti di Firenze: a chi rivolgersi?

La città di Firenze offre delle soluzioni variegate per quel che concerne la scelta del commercialisti. Date un’occhiata alla lista che proponiamo di seguito.

Leggi anche...

Punti patente per semaforo rosso: tutti i casi spiegati con calma

Decurtazione dei punti della patente

A partire dal 2003, in Italia è stata introdotta la norma che prevede l'assegnazione di punti al momento del conseguimento della patente. Ogni volta che si commette un illecito particolare, è prevista la decurtazione di punti, fino ad arrivare a 0 punti e conseguenti provvedimenti disciplinari nei confronti del guidatore.

Go to Top