Negli ultimi anni insieme al concetto di industria 4.0 è stato introdotto anche quello di agricoltura 4.0, per una filiera agricola che comprenda anche tecnologie avanzate, digitalizzazione, attenzione all’ambiente e ai metodi di produzione di alcuni dei prodotti di cui l’Italia intera si fa un vanto.

L’innovazione digitale per agricoltura 4.0 si può declinare in vari modi, a partire dall’uso di nuove tecnologie per monitorare le coltivazioni. Si tratta per molti versi di uno dei trend economici del momento, considerando anche il fatto che proprio le aziende agricole che stanno implementando tecnologie correlate all’agricoltura 4.0 hanno subito molto meno la crisi correlata alla pandemia da covid 19.  Investire in agricoltura è quindi oggi un’ottima idea, soprattutto se si considerano le aziende al passo con i tempi.

Agricoltura 4.0: su cosa puntare per gli investimenti

Secondo l’osservatorio Smart AgriFood del Politecnico di Milano nel corso degli ultimi 5 anni i numeri dell’Agricoltura 4.0 sono aumentati in modo significativo. In particolare, si ravvisa un boom tra il 2017 e il 2018, con un aumento del 270% del fatturato delle aziende agricole che usano soluzioni tecnologicamente avanzate; negli anni successivi l’aumento medio è stato del 20%. Al termine del 2020 solo il 4% dell’intera superficie coltivata in Italia è di aziende agricole che sfruttano strumenti di agricoltura 4.0, ma si tratta di un trend in forte crescita. La Comunità europea e per altro sta da tempo investendo in questo settore, che si presenta oggi come uno dei più promettenti per il futuro, soprattutto considerando il lungo termine. Effettivamente oggi chiunque può investire in questo settore, avvicinandosi al concetto di investimenti sostenibili (Fondi ESG).

Come investire

Si tratta sostanzialmente di seguire i trend del momento, valutando investimenti in fondi attenti all’ambiente, a preservare le risorse naturali, a favorire coltivazioni a basso impatto sull’ambiente a livello globale. Di fatto si tratta di una strategia attenta all’evoluzione del mondo agricolo, visto e considerato che sono proprio le aziende agricole che applicano tecniche e metodi derivati da Agricoltura 4.0 a riscuotere sempre maggiori successi negli ultimi anni. Non solo, anche gli interventi pubblici in questo ambito ne favoriscono la crescita e lo sviluppo, cosa che fa ben sperare gli investitori che utilizzano il proprio capitale per l’acquisto di fondi comuni ESG. Questa sigla indica i fondi comuni di investimento che sono particolarmente attenti all’impatto ambientale, politico e sociale delle imprese in cui investono il capitale raccolto. Investimenti pensati a lungo termine, che potranno però godere dell’elevato successo che le nuove aziende agricole stanno mostrando già oggi.

I vantaggi di agricoltura 4.0

I vantaggi offerti dalla digitalizzazione dell’agricoltura sono molto ampi. Come l’aumento delle opportunità commerciali, per citare poi anche la possibilità di offrire ai consumatori una garanzia di sostenibilità, o la maggiore efficienza della supply-chain.

Chiaramente digitalizzare l’agricoltura, utilizzare sistemi di monitoraggio e di gestione più efficienti e precisi, offre ampie possibilità per quanto riguarda i risultati finali: raccolti più ricchi, minore utilizzo di fertilizzanti o di prodotti potenzialmente inquinanti, attenzione alle materie prime, una migliore pianificazione e la possibilità di offrire una migliore tracciabilità di ogni singolo prodotto. Oltre a questo, per l’agricoltura 4.0 la legge di bilancio per il 2022 prevede una serie di investimenti e di contributi per tutte quelle aziende agricole che implementano tecnologie innovative.

Quali contributi

All’interno del concetto di agricoltura 4.0 i contributi proposti dallo Stato sono di vario genere. Chiaramente vi è una proposta per gli imprenditori che sono pronti a investire in tecnologia, considerando anche attività volte a migliorare l’impatto ambientale delle coltivazioni. Oltre a questo, i finanziamenti sono offerti anche per l’acquisto di beni immateriali, come ad esempio appositi software, già presenti sul mercato. La legge di bilancio prevede anche strumenti per quanto riguarda il credito d’imposta o l’abbattimento degli interessi passivi per le somme spese per la formazione e la consulenza in azienda.


Potrebbe interessarti

Legge sul Daspo? Vediamo insieme com'è regolata

Negli ultimi anni il Daspo è una misura restrittiva che balza sovente agli onori della cronaca, sia per quanto riguarda le manifestazioni sportive che, negli ultimi giorni, per quanto concerte il diritto di manifestazione tout court. Con il termine si intende il Divieto di accedere alle manifestazioni sportive.

Principio di colpevolezza: ecco tutto quello che c'è da sapere

Principio di colpevolezza

Il principio di colpevolezza delimita ciò che è illecito sotto il profilo penale e determina la pena da applicare. Il codice penale italiano non usa il termine colpevolezza, ma il nostro ordinamento giuridico lo considera uno dei principi fondamentali della responsabilità penale.

Banda larga in Italia: approfondimento tematico sulla legge a riguardo

Immagine utilizzata nell'articolo La legge sulla banda larga in Italia: ecco come ci si regola nel nostro Paese

Qualcosa si muove nel settore della rete a banda larga in Italia. Infatti, in quella che possiamo considerare l'agenda del digitale in Italia, veniamo a sapere dal Sole 24 ore che è tonata alla ribalta il cosiddetto piano di sviluppo in materia.

Il Copyright: cos’è, quando interviene e quando è valida questa legge

Ne sentiamo molto parlare. Ma cos’è il Copyright? Quando si applica? Scopriamo dunque con l’intervento di oggi la sua storia e il suo utilizzo. Prima di tutto chiariamo che il termine copyright racchiude l'insieme delle normative sul diritto d'autore in vigore nel mondo anglosassone e statunitense.

Adozione per single: quando sarà possibile in Italia?

 

Secondo quanto previsto dalla Convenzione di Strasburgo sui fanciulli del 1967, l'adozione da parte di un genitore single non sarebbe un tabù. Infatti, tale Convenzione, che in pratica contiene le linee guida relative all'adozione di minori, non conterrebbe nulla in contrario.

I più condivisi

Codice accisa: la carta d’identità dei prodotti

Il cosiddetto “codice di accisa” è composto da una sequenza alfanumerica composta sempre da tredici caratteri ed è attribuito dalla Agenzia delle Dogane a ciascuni dei suoi operatori abilitati, siano essi un Deposito Fiscale come un Destinatario o uno Speditore Autorizzato.

Imposte: proporzionali, progressive, regressive

La tipologia di imposta che ogni Stato decide di immettere in relazione alla ricchezza dei propri cittadini, può essere distinta in imposta fissa, imposta proporzionaleimposta progressiva regressiva.

Miglior prestito personale: ecco la documentazione necessaria a richiederlo

Prestito personale

Oggi richiedere un prestito personale non è difficile, presentando la corretta documentazione. È necessario avere a disposizione i documenti che attestano la disponibilità economica sufficiente al saldo delle rate.

Leggi anche...

Definizione di reddito. Ecco alcune informazioni da non perdere

Definizione di reddito

Cos'è il reddito? Rispondere a questa domanda sembra una cosa semplice, in quanto viene considerato spesso come una semplice misura delle entrate di un soggetto o di una società.

Leggi anche...

Cos'è Equitalia e di cosa si occupa?

In Italia esistono delle Istituzioni pubbliche e delle società che si occupano di diritto soprattutto di natura commerciale e che regolano gli scambi con altri Paesi e le entrate di denaro e i movimenti dello stesso all'interno della Nazione. C'è, ad esempio, una società che a tal proposito è molto importante per l'Italia: cerchiamo di capire cos'è Equitalia e come funziona.

Go to Top