Investire in azioni è possibile per tutti, ma è importante essere a conoscenza delle complesse dinamiche dei mercati borsistici e dei movimenti dei prezzi. Prima di cominciare a investire in azioni è buona norma informarsi e conoscere quali sono le opportunità di mercato e le caratteristiche delle aziende quotate emittenti. Con internet, gli investimenti in borsa si sono “semplificati” sia per gli operatori che per gli investitori – anche alle prime armi. 

Piattaforme di intermediazione finanziaria come RoboMarkets hanno contribuito a cambiare il modo di fare trading. Ma anche nell’ambito delle operazioni online è fondamentale informarsi oltre che sulle azioni e sulla piattaforma di brokeraggio anche sulle caratteristiche tecniche della piattaforma. Per esempio, i broker che utilizzano WebTrader sono, tendenzialmente, più affidabili e sicure di altre piattaforme. Ecco, una guida sintetica su come investire in azioni.

Le azioni: cosa sono 

titoli azionari – comunemente chiamate “azioni” – sono quote di capitale di un’azienda che possono essere acquistate. I possessori di queste quote – gli azionisti – maturano così diritti patrimoniali (distribuzione degli utili) e amministrativi (voto in assemblea) in base alla performance e all’andamento finanziario della società emittente e in base alla quantità di azioni acquistate.

Le azioni si differenziano dalle obbligazioni perché le azioni non prevedono il diritto di credito verso la società emittente: per recuperare il capitale investito in azioni è necessario rivendere il titolo ad altri acquirenti investitori.

Investire in azioni è una buona fonti di guadagno e di crescita, ma allo stesso tempo espone gli azionisti ai rischi legati alle oscillazioni di valore delle azioni stesse della società.

Le tipologie di azioni

Esistono tre categorie principali di azioni:

  • Azioni ordinarie: si tratta di azioni “nominative” che forniscono la garanzia all’azionista investitore di partecipare al diritto ai dividendi, al diritto di rimborso del capitale in caso di liquidazione dell’azienda e al diritto di voto durante le assemblee societarie straordinarie e ordinarie;
  • Azioni di risparmio: si tratta di azioni emesse dalle società quotate e che forniscono agli azionisti privilegi di natura patrimoniale come la distribuzione dei dividendi. Non hanno, però, il diritto di voto nelle assemblee societarie;
  • Azioni privilegiate: si tratta sempre di azioni nominative che danno all’investitore il diritto di proprietà in sede di distribuzione dei dividendi e in caso di liquidazione della società. Hanno solo il diritto di voto per le assemblee straordinarie, ma non le ordinarie.

Dove si comprano le azioni

investire in azioni

Le azioni in Italia si possono acquistare in Borsa che è il luogo delle negoziazioni e degli scambi dei titoli. Il mercato azionario si divide in primario e secondario.

Sul mercato primario le aziende possono vendere direttamente le azioni societarie. Sul mercato secondario gli azionisti, invece, possono rivendere i titoli precedentemente acquistati sul mercato primario.

Si può, quindi, dedurre che le aziende operano sul mercato primario, mentre gli azionisti (acquirenti e investitori) si muovono sia sul mercato secondario che sul primario.

Come comprare le azioni

L’acquisto delle azioni si svolge in tre modalità diverse:

  • Ci si rivolge a una Società di intermediazione Mobiliare (SIM);
  • Ci si può recare presso lo sportello di un istituto di credito e affidarsi a un consulente finanziario della banca;
  • Acquistare direttamente online tramite le piattaforme di trading.

Nell’ultimo caso, anche se si tratta della soluzione più pratica e indipendente, il rischio è maggiore perché non si opera con la tutela e l’affiancamento di un consulente esperto. Il trading online può essere fatto comodamente da casa e indipendentemente da intermediari di consulenza, ma questo implica il possesso da parte del trader di conoscenze approfondite e non dilettantistiche dei mercati finanziari. Tuttavia, è possibile per il trader online seguire corsi, o persino richiedere un’assistenza gratuita o a distanza in materia di investimenti in azioni sia dai funzionari della propria banca di fiducia sia tramite le consulenze offerte dalle stesse piattaforme di trading. Anzi, è sempre auspicabile trovare piattaforme di brokeraggio online che forniscano tra i loro servizi la possibilità di fare dei test di negoziazione in versione “demo” e che offrano l’assistenza di consulenti in qualsiasi occasione.

L'articolo è stato scritto dalla Redazione di ElaMedia Group

Potrebbe interessarti

Fivet in Italia: le ultime novità sulla limitazione degli embrioni

In Italia la legge 40 del 2004 ha limitato in base a considerazioni di natura medica e morale molti aspetti della procreazione assistita; questo ha avuto ripercussioni specialmente per quanto riguarda una delle pratiche maggiormente conosciute collegate alla procreazione assistita, ovvero la FIVET.

Le normative in merito alle piattaforme elevatrici per disabili

piattaforme-elevatrici-per-disabili.jpg

Uno dei temi sociali più importanti al giorno d’oggi è abbattere tutte quelle barriere e i pregiudizi nei confronti di chi è nato con una disabilità

Testamento biologico: facciamo il punto sulla legge in Italia

Testamento biologico

Da molto tempo ormai è stato appurato che la salute è un diritto fondamentale di ogni individuo e che qualsiasi cura o terapia deve ritenersi priva di legittimità in caso di dissenso da parte del diretto interessato.

Principio di colpevolezza: ecco tutto quello che c'è da sapere

Principio di colpevolezza

Il principio di colpevolezza delimita ciò che è illecito sotto il profilo penale e determina la pena da applicare. Il codice penale italiano non usa il termine colpevolezza, ma il nostro ordinamento giuridico lo considera uno dei principi fondamentali della responsabilità penale.

Autonomia legislativa: come funziona per le Regioni?

Le Regioni a statuto speciale vedono il proprio fondamento nei rispettivi statuti mentre quelle a statuto ordinario fanno riferimento dall’articolo 117 della Costituzione.

I più condivisi

Dove mettere i propri risparmi al sicuro?

buoni-posta.jpg

In determinati momenti della vita è possibile che ci sia l’opportunità di fare dei piccoli o mediinvestimenti, volti a migliorare la condizioneeconomica familiare oppure a consolidare i capitali accumulati nel tempo. Non si tratta necessariamente di operazioni a bassa quota, ovviamente. Gli investimenti dei risparmi possono riguardare anche cifre importanti e perseguono tutti la stessa logica: trovare la formula migliore per massimizzare l’investimento e minimizzare il rischio.

Cosa sono i tributi: una guida semplice ed intuitiva

Cosa sono i tributi

Nell'ambito del diritto finanziario, ogni tipo di richiesta “forzata” da parte dello Stato, di una prestazione in denaro ad un singolo cittadino denominato contribuente, viene definita come tributo.

CAF UIL di Roma: vediamo a chi rivolgersi

Immagine per CAF UIL di Roma

I CAF, o centri di Assistenza Fiscale, sono delle organizzazioni importantissimi per chi ha bisogno di una mano dal punto di vista della materia fiscale. Per quanto riguarda gli iscritti al CAF UIL di Roma, è possibili usufruire dei servizi di centri particolari, rivolti esclusivamente a questo tipo di profili.

Leggi anche...

Società semplice: come si amministra?

Nell'ambito giuridico delle imprese italiane, viene definita come società semplice quella più elementare. Non può essere utilizzata per esercitare una attività commerciale, e a partire dal 2001 va comunque iscritta presso la sezione speciale del registro delle imprese per le seguenti ragioni: come funzione dichiarativa, per finalità di pubblicità legale.

Leggi anche...

Patente a punti: sai davvero come funziona dopo la riforma?

immagine per Patente a punti

Con la riforma del sistema delle patenti in Italia, avvenuta nel 2003, il codice della strada ha stabilito che ogni titolare di patente o patentino CIG abbia in dotazione, al momento del conseguimento della patente a punti, un totale di 20 punti.

Go to Top