Uno dei temi sociali più importanti al giorno d’oggi è abbattere tutte quelle barriere e i pregiudizi nei confronti di chi è nato con una disabilità

Soprattutto nel caso di persone che hanno perso l’uso degli arti, molto si è fatto e si deve fare, per consentire loro di poter andare ovunque, di non trovare ostacoli sul proprio cammino e soprattutto che tutti gli edifici e mezzi pubblici siano dotati di apposite piattaforme per disabili.

Quando si parla di piattaforme elevatrici per disabili, si fa riferimento ad una delle più valide soluzioni di mobilità verticale, che si rendono necessarie e utili soprattutto nel caso in cui non sia possibile utilizzare mezzi più usuali come l’ascensore.

Queste apposite piattaforme possono essere realizzate sia all’esterno che all’interno dell’edificio interessato e il loro utilizzo, installazione e manutenzione viene disciplinato secondo precise normative, dalla legge, che adatta ad esse l’indicazione applicativa largamente fornita per gli elevatori inerenti alle sole merci, nel caso in cui queste piattaforme per disabili posseggano un’altezza di caduta maggiore di 2 metri

Piattaforme elevatrici per disabili: verifiche periodiche biennali

Una delle normative vigenti più importanti riferite all’utilizzo di una piattaforma elevatrice per disabile riguarda la necessità di verificare in modo periodico l’efficacia della struttura, il funzionamento e la sua stabilità secondo rigidi test effettuati dalle note case produttrici tra le quali Vimec si distingue come leader di settore.

A queste componenti fondamentali si aggiunge l’obbligo di controllare che la sua realizzazione sia stata effettuata seguendo l’iter legislativo appropriato e che l’usura non abbia rovinato alcune parti, provocando dei malfunzionamenti che potrebbero rivelarsi pericolosi per chi usufruisce dell’impianto elevatore. 

In questo modo, procedendo a delle verifiche biennali relative alla manutenzione, si provvederà a mantenere ottimale la qualità dei materiali, nonché degli elementi strutturali e dei meccanismi relativi all’impianto. 

Tutte le operazioni di controllo dovranno essere obbligatoriamente svolte da operatori altamente qualificati e in possesso dei requisiti adeguati per effettuare la manutenzione. 

Qualora inoltre si dovessero riscontrare degli errori nel funzionamento della piattaforma o delle problematiche, sarà compito del personale svolgere delle misure correttive che possano sistemare la piattaforma.

La fase di verifica è una delle operazioni riguardanti le piattaforme elevatrici più importanti, perché ne garantisce la sicurezza e l’efficienza. 

L’importanza della licenza di impianto e di esercizio

piattaforme-elevatrici-per-disabili.jpg

Esistono due tipologie di licenza per piattaforme elevatrici per disabili

  • di impianto, 
  • di esercizio. 

Per quanto concerne la prima, questa viene rilasciata dal proprietario dell’edificio presso il quale sarà montata la piattaforma in questione, dopo aver preventivamente effettuato la comunicazione al sindaco.

La licenza di impianto riporterà non solo le indicazioni relative all’ubicazione dello stabile che vedrà l’installazione della piattaforma elevatrice, ma anche quelle inerenti la corsa, la portata, il numero delle fermate della piattaforma, la ragione sociale della società scelta per la realizzazione dei lavori. 

Per quanto riguarda invece la licenza di esercizio, questa sarà ottenuta dopo aver superato la fase di marcatura della piattaforma e oltre a riportare gli stessi dati indicati nella licenza di impianto, indicherà anche la dichiarazione di conformità della società che provvederà all’installazione della piattaforma, nonché l’obbligo di svolgere i controlli di manutenzione obbligatori, da parte di una società autorizzata.

La documentazione necessaria

La documentazione relativa alle piattaforme elevatrici per disabili è molto ampia, per garantire che ogni fase, azione e parte strutturale rispetti la sicurezza di chi le utilizza. 

Per quanto riguarda i documenti inerenti agli esitidelle ispezioni, questi saranno contenuti in un registro dove dovrà essere presente anche la copia delle comunicazioni effettuate al proprietario e al sindaco, nonché la copia della dichiarazione di conformità della piattaforma. 

Si aggiunge a questa lista anche la targa che indica i dati della società, ditta o azienda che si occupa dei controlli periodici di manutenzione, nonché il numero di matricola, il Comune, il numero di fabbricazione della piattaforma e anche la portata in Kg. 


Potrebbe interessarti

Il Copyright: cos’è, quando interviene e quando è valida questa legge

Ne sentiamo molto parlare. Ma cos’è il Copyright? Quando si applica? Scopriamo dunque con l’intervento di oggi la sua storia e il suo utilizzo. Prima di tutto chiariamo che il termine copyright racchiude l'insieme delle normative sul diritto d'autore in vigore nel mondo anglosassone e statunitense.

Separazione dei beni: ecco i passi per essere in regola

Separazione dei beni

Il matrimonio non prevede però soltanto la cerimonia e il ricevimento di nozze; non è inoltre unicamente un'unione spirituale di due persone.

Iter Legislativo: come si approvano le leggi in Italia?

Iter Legislativo

Con il termine Iter Legislativo, intendiamo il procedimento legislativo, ovvero il processo formale che porta una legge dalla sua creazione alla successiva approvazione da parte delle camere del Parlamento.

Detenzione domiciliare presso la propria abitazione

In materia di Diritto Penale, quando a un condannato viene data da scontare una determinata pena sono diverse le forme di detenzione possibili. Nei casi di delitti davvero efferati viene infatti dato l'ergastolo, ovvero la reclusione a vita in carcere; per delitti minori vengono dati determinati anni, a seconda della gravità della pena, da scontare all'interno di un carcere.

Procreazione assistita: ecco l'identikit di chi vi ricorre

procreazione assistita

Per molte coppie, in Italia e non, il desiderio di avere un figlio è grande. Ma allo stesso tempo, purtroppo, è alta anche la possibilità di non poterlo avere in modo naturale e per questo intraprendere strade “alternative” e “accidentate”.

I più condivisi

Accisa sulla benzina: tutti i rincari del carburante

Il 2012 e il primo trimestre del 2013 hanno registrato ulteriori nuovi aumenti sul prezzo del carburante, per far fronte agli obblighi del Patto di Stabilità e sanare i conti danneggiati dalla crisi finanziaria internazionale.

Cambiale ipotecaria e titoli di credito: sai come funziona questo mondo?

Cambiale ipotecaria

Non sono particolarmente diffusi, tuttavia potrebbe capitare ad ognuno di avere a che fare con una cosiddetta cambiale ipotecaria oppure degli eventuali titoli di credito. Cosa sono e soprattutto in quali situazioni potremmo trovarceli di fronte? Cerchiamo di approfondire meglio la questione.

Imposta IRES: cos'è e come si calcola. Ecco il nostro approfondimento

imposta ires

Nell'ambito delle imposte cui è soggetto il cittadino italiano, è bene essere a conoscenza di tutte quelle che gravano ogni anno sul reddito del contribuente. Fra le imposte dirette, ovvero quelle che gravano in maniera diretta sulla ricchezza del contribuente, troviamo le seguenti: IRPEFIRESIRAPICI, imposta sostitutiva su interessi e proventi da obbligazioni.

Leggi anche...

Avvocati di Torino: gli indirizzi

La sezione Professionisti si amplia con una lista degli avvocati di Torino. Di seguito gli studi che sono presenti anche sul web grazie ai propri siti internet.

Leggi anche...

Contestare una multa: ti spieghiamo le procedure da fare

immagine per contestare una multa

Per poter contestare una multa è possibile rivolgersi presso due autorità prestabilite: il prefetto oppure il giudice di pace.

Go to Top