Il termine oblazione deriva dal latino offrire. Nel diritto penale indica una causa di estinzione del reato consistente nel pagamento volontario di una somma. È importante chiarire che l'oblazione penale è limitata alle contravvenzioni (è prevista dagli articoli 162 e 162bis del codice penale). In principio poteva essere utilizzata solo per le contravvenzioni punite con la pena dell'ammenda mentre con il tempo è stata prevista un’ulteriore ipotesi che riguarda le contravvenzioni punite con la pena alternativa dell'arresto e dell'ammenda. 

L'oblazione consta dunque nel pagamento di una somma di denaro (che è pari ad un terzo del massimo dell'ammenda stabilita dalla legge come pena per le contravvenzioni punite con la sola pena dell'ammenda) nel momento in cui si tratti di contravvenzione punita con l'arresto o con l'ammenda. Il pagamento di questa somma estingue il reato ma non realizza alcuna iscrizione nel certificato del casellario giudiziale dell'Indagato/Imputato.

Quando è prevista l'oblazione: sveliamone il significato

Questra pratica è prevista per diversi reati quali il versamento di assegni in bianco o la violazione del diritto d'autore, ai sensi della legge n. 43 del 2005. Nel momento in cui si prendano in considerazione contravvenzioni punite con pena alternativa, é inaccettabile quando il Reo sia recidivo reiterato per delitti non. Nello stesso modo è inaccettabile quando perdurino conseguenze dannose o pericolose del reato.

Una nota che crediamo sia importante porre in evidenza: prima delle modifiche introdotte con il Decreto Bianchi, non era presunta per chi guidava in stato di ebbrezza. Nel 2007 è stato accolto il ricorso della procura di Brescia presentato contro un non luogo a procedere, emesso nei confronti di un automobilista trovato ubriaco, per estinzione del reato per intervenuta oblazione. L'istituto è stato in seguito concesso per la guida in stato di ebbrezza con un tasso alcolico accertato inferiore o uguale a 0,8 g/l.

L’oblazione speciale: che cos’è?

E' uno dei modi più veloci per chiarire i procedimenti relativi a reati di minore importanza ed evitare in questo modo la celebrazione di un luogo e un costoso processo. Con questa tipologia di oblazione si può regolare un debito con la giustizia pagando una certa somma di denaro. Questo, però, è possibile solo e soltanto se il reato che è stato commesso, è punito con l’arresto, o comunque con una sanzione pecuniaria detta anche ammenda.

Come si fa?

Significato di Oblazione

Il contravventore può arrivare a pagare allo Stato Italiano, una somma pari alla metà del massimo dell’ammenda stabilita dalla legge per la contravvenzione che ha commesso, inoltre dovrà pagare le spese del procedimento. Questa somma di denaro, deve essere depositata con la domanda di oblazione; ma al contrario dell’oblazione comune, questa, può essere rigettata dal giudice.

L’oblazione speciale, come già è stato detto parlando del suo significato, può anche non essere ammessa dal giudice e quindi rigettata. Facciamo un esempio: in caso il richiedente di oblazione speciale sia recidivo reiterato, un contravventore abituale o lo faccia per “professione” il giudice non ammette oblazione. Può essere rifiutata anche in altri casi, come per esempio dalla contravvenzione commessa ci siano state delle conseguenze dannose o comunque, pericolose che il contravventore non ha eliminato, oppure se si ritiene il fatto accaduto grave in particolar modo. La domanda, però può essere riproposta fin quando non sia iniziata la discussione finale del processo.

Durante il corso delle indagini preliminari la domanda viene presentata al pubblico ministero che ne cura la trasmissione insieme agli Atti d'indagine e al proprio parere, al giudice per le indagini preliminari che è competente a decidere sulla domanda.

Perché viene definita speciale o facoltativa? La risposta è semplice: a differenza da quella speciale, l’oblazione comune è applicabile alle sole contravvenzioni punite con la sola ammenda.


Potrebbe interessarti

Testamento biologico: facciamo il punto sulla legge in Italia

Testamento biologico

Da molto tempo ormai è stato appurato che la salute è un diritto fondamentale di ogni individuo e che qualsiasi cura o terapia deve ritenersi priva di legittimità in caso di dissenso da parte del diretto interessato.

Banda larga in Italia: approfondimento tematico sulla legge a riguardo

Immagine utilizzata nell'articolo La legge sulla banda larga in Italia: ecco come ci si regola nel nostro Paese

Qualcosa si muove nel settore della rete a banda larga in Italia. Infatti, in quella che possiamo considerare l'agenda del digitale in Italia, veniamo a sapere dal Sole 24 ore che è tonata alla ribalta il cosiddetto piano di sviluppo in materia.

Come disdire l'abbonamento Sky grazie al decreto Bersani

In materia di liberalizzazioni, uno dei capisaldi degli ultimi anni è senza dubbio il decreto bersani, convertito in Legge Bersani n. 248 del 4 agosto 2006. La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Ergastolo in Italia: l'art 22 del codice penale spiegato bene

ergastolo in italia

Chi commette un delitto efferato è severamente punito dalla legge italiana. Nei casi più blandi si deve scontare una pena che varia a seconda della gravità del reato commesso. Quando

Pubblico ministero: come diventare PM

Il rispetto della legge è uno dei principali doveri di una società e di una Nazione, che intende vivere tranquillamente e vuole distinguersi dalle altre, favorendo dei meccanismi di civiltà e di serenità per i cittadini che la abitano.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Come tutelarsi dalle truffe del trading online

Il trading online è un’attività finanziaria che può diventare remunerativa se condotta con le premesse giuste e le necessarie precauzioni sulla sicurezza per tutelare il proprio denaro; come qualsiasi attività online – da un acquisto e-commerce all’iscrizione a un forum, agli investimenti – occorre porre la massima attenzione per evitare le truffe online.

Redditi diversi: sai come comportarti per non infrangere la legge?

Immagine presente nell'articolo Redditi diversi: sai come comportarti per non infrangere la legge?

l reddito si può definire sinteticamente come l'entrata netta che un determinato soggetto realizza in un determinato periodo di tempo, ed espressa secondo l'unità di misura monetaria.

Cos'è la cambiale: un approfondimento

Tutti noi ci siamo sicuramente messi nei panni disperati del povero Paperino, costretto dal suo miliardario zio a firmare al termine di ogni storia una tonnellata di cambiali.

Leggi anche...

Lettera di Licenziamento: qualche consiglio per scriverla al meglio

immagine per lettera di licenziamento

Spesso purtroppo ci troviamo di fronte ad una situazione sgradevole. Il dover licenziare qualcuno o, in alternativa, il dover apprendere di essere stati licenziati. In qualsiasi delle situazioni vi troviate avrete a che fare con la lettera di licenziamento. Una delle missive più antipatiche che esistano. Eppure anche questa lettera ricopre una certa importanza giuridica.

Leggi anche...

Cartella esattoriale Equitalia: scopri come fare per la cancellazione dell'ipoteca!

Aprendo la cassetta della posta, possiamo rischiare l'infarto trovandoci di fronte una cartella esattoriale Equitalia. Riprendiamo il fiato, perchè a quanto pare, una cartella inviata per posta può considerarsi tranquillamente nulla: infatti la Sent. CTP di Milano, 75/26/11 della Commissione Tributaria Provinciale di Milano ha stabilito la nullità di una cartella Equitalia inviata per posta raccomandata, in quanto tali atti devono essere notificati da figure giuridicamente preposte a tale incarico.

Go to Top