In ambito bancario si parla di OPA, ovvero di offerta pubblica di acquisto, quando si procede ad una negoziazione di valori mobiliari mediante cui un soggetto si rivolge senza alcuna mediazione ai portatori di titoli di una società quotata in borsa, detta società bersaglio, per effettuare un'offerta di acquisto di azioni o obbligazioni, oppure per la sottoscrizione di nuovi titoli.

In questo modo, chi attua l'OPA cerca di effettuare queste operazioni ad un prezzo ed entro un tempo prestabilito.

Tipologie

L'OPA vera e propria prevede in cambio dell'acquisto dei titoli un corrispettivo in denaro; se invece il corrispettivo è costituito da altri titoli, si parla di OPS, offerta pubblica di scambio, mentre nel caso in cui il corrispettivo è misto in titoli e denaro, si parla di OPAS. 

Quando è obbligatoria 

Immagine usata nell'articolo Offerta pubblica di acquisto: di cosa stiamo parlando?

L'OPA è obbligatoria in quattro casi.

Innanzitutto, se c'è un'offerta preventiva che riguardi un ammontare di titoli che garantiscano un'influenza dominante nell'assemblea dei soci. 

Un altro caso in cui l'OPA è obbligatoria si ha quando c'è un'offerta successiva, ovvero quando il controllo di una società quotata può essere ottenuto mediante acquisti estranei ai mercati regolamentati.

C'è poi il caso di OPA in offerta residuale, quando si è acquisito il controllo di una società quotata in una percentuale tale che il residuo è inferiore al 10%.

Infine abbiamo il caso di OPA per un offerta incrementale, in cui il singolo azionista in possesso di una quota pari alla metà di quella che determina il controllo della società, è obbligato a fare ricorso alla procedura di offerta pubblica se vuole aumentare la propria partecipazione sociale di un quinto, oppure di una quota superiore al 2% del capitale.

Procedura di presentazione di un’Offerta

La presentazione di un’OPA può essere effettuata da un qualsiasi soggetto, persona fisica o società, mediante una procedura che prevede i seguenti passi:

  • comunicazione alla Consob (Autorità che vigila sulla Borsa Italiana) che rende pubblica la dichiarazione di offerta. Non appena avviene la pubblicazione il CDA della società emittente ha l’obbligo di informare i rappresentanti dei lavoratori o, on mancanza di questi, i lavoratori;
  • entro il termine perentorio di 20 giorni, il soggetto offerente deve presentare alla Consob un documento in cui sono indicati tutti i dettagli dell’offerta. Oltre questo termine, la società viene sospeso dalla possibilità di avanzare la stessa offerta nei successivi dodici mesi;
  • entro 15 giorni, l’Autorità di controllo valuta il documento e lo trasmette alla società oggetto di OPA. Anche in questo caso, i sindacati o i lavoratori devono essere tempestivamente informati;
  • In accordo con la società emittente, la Consob approva o respinge l’offerta. Nel caso di approvazione si prosegue con la diffusione sul mercato.

Le offerte pubbliche che la Consob deve valutare sono quelle aventi ad oggetto: titoli emessi da società con sede legare in Italia che possono essere oggetto di negoziazione sui mercati italiani; titoli emessi da una società con sede legale in un altro Stato della Comunità Europea e ammessi alla negoziazione sui mercati italiani; titoli emessi da una società con sede legale in uno Stato comunitario e ammessi alla negoziazione sia nei mercati italiani che comunitari.
La Consob ha anche il potere di sospendere l’offerta quando si presentano alcuni casi, tra cui il sospetto di violazione delle norme regolamentari e se si presentano fatti nuovi o non indicati in precedenza che possano minare il giudizio dell’offerta. In altri casi, può dichiararla decaduta.

Valutazione dell’Offerta

Una volta ricevuto il documento di offerta, riunisce il CDA per decidere se accettare o meno, nel gergo si giudica l’offerta amichevole oppure ostile. La valutazione viene fatta sulla base degli esiti positivi che potrebbero scaturire dall’accettare dell’offerta. Una volta effettuata la valutazione, la società pubblica un comunicato ufficiale in cui viene espressa la decisione. 





Potrebbe interessarti

La riforma del divorzio breve: ecco in cosa consiste

Non sempre l'unione tra due coniugi va a buon fine. Capita spesso infatti che per motivi di varia natura e legati a diverse incomprensioni tra marito e moglie si prenda la decisione, anche in presenza di figli, di separarsi.

Leggi tutto...

Cos’è il Copyzero? Come si interpreta?

Ne sentiamo parlare in continuazione ma cosa vorrà mai dire? E soprattutto come si interpretano le sue limitazioni? Chiariamo attraverso questa mini guida il valore del Copyzero, un meccanismo di tutela delle opere dell'ingegno che sfrutta la firma elettronica qualificata e la marca temporale.

Leggi tutto...

Funzioni del Parlamento

Le funzioni svolte dal Parlamento Italiano sono principalmente tre, ovvero la funzione legislativa, la funzione di controllo sul governo e le funzioni di indirizzo politico.

Leggi tutto...

Detenzione domiciliare presso la propria abitazione

In materia di Diritto Penale, quando a un condannato viene data da scontare una determinata pena sono diverse le forme di detenzione possibili. Nei casi di delitti davvero efferati viene infatti dato l'ergastolo, ovvero la reclusione a vita in carcere; per delitti minori vengono dati determinati anni, a seconda della gravità della pena, da scontare all'interno di un carcere.

Leggi tutto...

Rilascio passaporto a Milano: dove richiedere il passaporto elettronico

Il passaporto ordinario è un documento che consente l’opportunità di viaggiare soggiornando in tutti gli Stati riconosciuti dalla Repubblica Italiana: il rilascio del passaporto a Milano è consentito a tutti i cittadini italiani ed è, in Italia, una procedura di competenza delle questure.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Il calcolo della quattordicesima mensilità: scopri come funziona

immagine per quattordicesima mensilità

La quattordicesima mensilità è un istituto di origine non legale (ha natura contrattuale). La disciplina della quattordicesima fa riferimento alla determinazione delle parti sociali. Abbiamo dunque pensato possa essere utile determinare quali siano gli aspetti più importanti della quattordicesima, rimandandovi eventualmente ai concetti generali sul diritto finanziario. 

Leggi tutto...

Codice accisa: la carta d’identità dei prodotti

Il cosiddetto “codice di accisa” è composto da una sequenza alfanumerica composta sempre da tredici caratteri ed è attribuito dalla Agenzia delle Dogane a ciascuni dei suoi operatori abilitati, siano essi un Deposito Fiscale come un Destinatario o uno Speditore Autorizzato.

Leggi tutto...

Imposta IRES: cos'è e come si calcola

Nell'ambito delle imposte cui è soggetto il cittadino italiano, è bene essere a conoscenza di tutte quelle che gravano ogni anno sul reddito del contribuente. Fra le imposte dirette, ovvero quelle che gravano in maniera diretta sulla ricchezza del contribuente, troviamo le seguenti: IRPEFIRESIRAPICI, imposta sostitutiva su interessi e proventi da obbligazioni.

Leggi tutto...

Redditi esenti dalla dichiarazione: quali sono esattamente?

Immagine presente nell'articolo Redditi esenti dalla dichiarazione: quali sono esattamente?

Secondo il diritto italiano, ogni anno i cittadini della Repubblica Italiana devono presentare alla Agenzia delle entrate del ministero delle Finanze la cosiddetta dichiarazione dei redditi, ovvero un documento compilato dai cittadini in cui vengono dichiarati redditi percepiti durante il precedente anno.

Leggi tutto...

Società in accomandita per azioni: scopriamo di più

immagine per Società in accomandita per azioni

All'interno della descrizione giuridica delle società, espressa nel codice civile, viene denominata Società in accomandita per azioni  (S.p.A.) un'impresa di capitali nella quale le quote di partecipazione dei vari soci vengono determinate ed espresse in azioni.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Reddito esente IRPEF: scopri come calcolarlo!

L'Imposta sul Reddito delle Persone Fisiche, abbreviata con l'acronimo IRPEF, è regolata dal Testo Unico delle Imposte sui Redditi, il D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917. Si tratta di un'imposta italiana diretta, personale, progressiva, generale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Protesto cambiale: ti spieghiamo come comportarsi in questi casi

Succede (è sempre successo e continuerà a succedere sempre, specie di questi tempi) di sentire storie in cui si parla di cambiali e di mancati pagamenti. Ma cosa succede veramente quando non si è in grado di pagare una cambiale?

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quand’è che si parla di Crimine informatico?

Un crimine informatico si caratterizza nell’abuso della tecnologia informatica. Tutti questi reati hanno in comune:

Leggi tutto...
Go to Top