Nel calcolo delle spese notarili, valutabili già nel preventivo del notaio, è necessario tenere presenti diversi fattori, che naturalmente variano a seconda dell’atto che stiamo facendo, sia per quanto riguarda l’onorario del notaio sia ad esempio per quanto riguarda tasse e imposte che saremo chiamati a versare a questo professionista in qualità di sostituto d’imposta

Quindi, per poter fare un calcolo anche solo a spanne delle spese notarili che andremo a sostenere, dobbiamo innanzitutto essere a conoscenza delle diverse incombenze e di quali tasse e imposte sono previste per quel determinato atto: questo perché le spese da sostenere variano anche in modo considerevole proprio a seconda di queste variabili. Un concetto di base che vale comunque per tutti gli atti che riguardano il Notaio è comunque quello del suo ruolo, quindi di “cosa” andremo a pagare prima ancora del “quanto”: questo ci aiuterà a capire meglio anche il preventivo che ci verrà presentato e a far bene i nostri conti.

Cosa dobbiamo considerare nel calcolo delle spese notarili?

Molti, pur sapendo a grandi linee di cosa si occupa il notaio, non hanno però un’idea precisa dei suoi compiti e delle sue responsabilità: da qui deriva la difficoltà a valutare costi e compiti di questo professionista. Gli aspetti da prendere in considerazione sono molti e vanno tutti a influire sul computo finale del preventivo di un notaio: la garanzia di legalità, la grande competenza del Notaio nelle materie che sono suo appannaggio, l’assoluta imparzialità, il ruolo di pubblico ufficiale che porta di conseguenza i suoi atti ad avere lo statuto di pubblica fede e ancora il suo compito come sostituto d’imposta sono comunque gli aspetti principali di una professione molto complessa. Ma andiamo con ordine.

Punto per punto, cosa andiamo a pagare nel calcolo delle spese notarili

Primo, abbiamo detto, la garanzia di legalità: un atto redatto e firmato davanti a un Notaio deve essere in tutto e per tutto rispettoso delle leggi in vigore. Secondo (attenzione, non stiamo andando in ordine di importanza!): la competenza. Quando abbiamo a che fare con un Notaio abbiamo a che fare con quello che è con tutta probabilità il maggior esperto nelle materie che ricadono sotto la sua specifica competenza. Approfittiamone.

Terzo, l’assoluta imparzialità: quando un atto coinvolge più soggetti, il Notaio è tenuto a proteggere in egual misura gli interessi di tutte le parti coinvolte, portandole a trovare il miglior punto di equilibrio tra i desideri e le necessità di una e dell’altra o delle altre. Indipendentemente da chi sarà a pagare il conto finale.

Ancora, il ruolo di pubblico ufficiale: in quanto tale, i suoi atti godranno della pubblica fede fino a che non sia comprovata la loro falsità. Questo significa che si tratta di documenti con un fortissimo valore legale, anche in caso nascano delle controversie tra i sottoscrittori dell’atto, tra i loro eredi o comunque tra persone ad esso interessate.

Infine, il ruolo di sostituto d’imposta: questo significa semplicemente che il Notaio provvede per conto dello Stato alla riscossione di una serie di tasse e imposte presso il cittadino che poi provvederà a versare nelle casse statali a nostro nome.

Da tutto ciò deriva – come è facile intuire – un fondamentale ruolo di tutela del cittadino stesso: e se pensiamo alla tipologia di atti per i quali normalmente ci rivolgiamo al Notaio, si tratta di un ruolo tutt’altro che secondario.

Quando ci apprestiamo al calcolo delle spese notarili dobbiamo dunque tenere in considerazione tutti questi aspetti e altri ancora.





Potrebbe interessarti

Il principio di colpevolezza

Il principio di colpevolezza delimita ciò che è illecito sotto il profilo penale e determina la pena da applicare. Il codice penale italiano non usa il termine colpevolezza, ma il nostro ordinamento giuridico lo considera uno dei principi fondamentali della responsabilità penale.

Leggi tutto...

Come disdire l'abbonamento Sky grazie al decreto Bersani

In materia di liberalizzazioni, uno dei capisaldi degli ultimi anni è senza dubbio il decreto bersani, convertito in Legge Bersani n. 248 del 4 agosto 2006. La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Leggi tutto...

Contratto di spedizione: differenze con il contratto di trasporto

Vediamo ora nel diritto commerciale come sono regolati i cosiddetti contratti di spedizione.

Leggi tutto...

Requisiti ONLUS: eccoli elencati

In questi ultimi anni ne abbiamo sentito spesso parlare per le loro attività benemerite in diversi settori, dal supporto e assistenza a diversamente abili ed anziani bisognosi fino all'integrazione ed inserimento nella società di soggetti emarginati ed immigrati extracomunitari, tuttavia le cosiddette ONLUS non sono delle semplici organizzazioni che si possono costituire con una certa facilità e da chiunque. 

Leggi tutto...

Modulo disdetta Mediaset Premium

Molte sono oggi le persone che si interessano al mondo dell’intrattenimento telematico e si fanno intestatarie di un abbonamento a Mediaset Premium, uno dei più grandi servizi di intrattenimento TV maggiormente getttonati ad oggi, Mediaset Premium offre una vasta scelta di servizi, da sempre propone il meglio del calcio, i film più recenti e più acclamati, serie tv seguite in tutto il mondo e ancora tanto intrattenimento per bambini con tantissimi cartoni animati e documentari sugli animali e sulla natura.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Le commissioni tributarie: qual è il loro ruolo?

Nell'ambito dell'ordinamento italiano, esistono particolari organi giurisdizionali denominati Commissioni tributarie. Queste sono dei giudici particolari che si esprimono in materia tributaria.

Leggi tutto...

Che cos'è AltroConsumo Finanza

Il servizio di consulenza che viene messo a disposizione da AltroConsumo Finanza consente a chiunque ne usufruisca di investire in condizioni di massima sicurezza e senza rischi

Leggi tutto...

Cosa sono i tributi

Nell'ambito del diritto finanziario, ogni tipo di richiesta “forzata” da parte dello Stato, di una prestazione in denaro ad un singolo cittadino denominato contribuente, viene definita come tributo.

Leggi tutto...

Imposte: proporzionali, progressive, regressive

La tipologia di imposta che ogni Stato decide di immettere in relazione alla ricchezza dei propri cittadini, può essere distinta in imposta fissa, imposta proporzionaleimposta progressiva regressiva.

Leggi tutto...

Capacità contributiva: gli indici e altre informazioni

Uno dei problemi di cui gli Italiani tendono a lamentarsi spesso, soprattutto negli ultimi anni, è l'eccessivo livello di tasse che sono chiamati a pagare annualmente e che tende a ridurre il reddito che hanno a disposizione mensilmente per sé e la propria famiglia.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Cos'è il franchising? Scopriamo questo contratto

Che cos'è il franchising? Con questo termine si vuole indicare una sorta di collaborazione che prevede l'interazione fra imprenditori, al fine di distribuire una serie di beni o servizi. Tale collaborazione detta anche affiliazione commerciale è spesso indicata per coloro che vogliono avviare una impresa ma non partendo da zero: il franchising appunto fa in modo che si venga affiliati ad un marchio già presente sul mercato.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Il pignoramento esattoriale, in cosa consiste?

Il pignoramento esattoriale si esegue nel caso non venga pagata una cartella esattoriale entro il sessantesimo giorno dalla sua notifica. Esso viene eseguito dall'agente adibito alla riscossione, il quale è responsabile della messa in atto di tutte le procedure esecutive ritenute opportune per riscuoterlo.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Multe semaforo rosso

Le multe per il passaggio al semaforo rosso sono sicuramente le più dure da digerire per un'automobilista, sia perchè vengono tolti punti patente, sia perchè spesso non ci si accorge o non si ricorda dell'infrazione effettuata.

Leggi tutto...
Go to Top