Almeno una volta nella vita abbiamo avuto a che fare in modo diretto o in modo indiretto con la figura di un avvocato: che sia stato per un qualcosa che ci riguardava in prima persona o per un qualcosa che riguardava una persona a noi cara siamo stati messi difronte alla ‘spiacevole’ situazione di dover pagare (giustamente) una prestazione lavorativa che è stata offerta.

Una premessa, prima di aprire un capitolo abbastanza lungo, va fatta: se si entra nell’ottica che quando si parla di avvocati si parla sempre di cose delicate non c’è denaro che tenga pur di uscire puliti da situazioni che potenzialmente potrebbero essere o comunque diventare problematiche.

Le prestazioni degli avvocati hanno una duplice natura: esistono infatti gli avvocati civilisti e penalisti e prima di parlare dei loro compensi crediamo sia doveroso fare una scissione delle due figure.
L’avvocato civilista si occupa di:

  • Cause tra vicini e condomini;
  • Cause su proprietà di beni e sull’usucapione;
  • Cause che riguardano la famiglia vedi separazione, divorzio, affidamento dei figli e quant’altro;
  • Causa che riguardano contratti e recupero dei crediti;
  • Causa contro finanziarie e/o banche;
  • Cause per il recupero crediti;
  • Cause per affitto;
  • Cause per successioni e testamenti;
  • Cause che riguardano risarcimenti per danni di incidenti stradali.

L'avvocato penalista, invece, si occupa di:

  • Reati societari;
  • Reati contro il patrimonio (vedi il furo e l’appropriazione indebita);
  • Reati in materia di finanziamenti;
  • Abusi edilizi;
  • Spaccio di droga;
  • Reati contro l’onore e la dignità;
  • Reati inerenti alle attività criminali;
  • Omicidi
  • Ogni prestazione dei suddetti avvocati, come detto e anticipato, viene giustamente ricompensata dal punto di vista economico. Ma quali sono i prezzi degli avvocati?

Quanto costa un avvocato

Spesso si cade nella semplice e banale idea che le prestazioni di un avvocato siano pagate in modo eccessivo: questo è un pensiero più o meno opinabile ma non tutti sanno, però, che ci sono delle norme che sono tese a dare una regolamentazione a questo ‘mercato’. Le pattuizioni degli eventuali compensi vengono stabilite a priori tra cliente ed avvocato ma esistono diverse tipologie di pattuizioni:

  • In misura forfettaria quando viene stabilita una quota prossima al 15% indipendentemente da come andrà a finire la causa. Ovviamente quello che viene ridefinito come forfettario non ha nulla a che vedere con quanto chiesto a priori dall’avvocato stesso per la difesa;
  • A tempo ovvero il tutto pende e dipende dalla durata della controversia: maggiore sarà il tempo e maggiori saranno le spese;
  • Per convenzione se il cliente ha in ballo uno o più affari;
  • A priori sullo svolgimento dell’intera attività con la somma finale già scelta a priori indipendentemente per quanto tempo si protrarranno le prestazioni dell’avvocato. A tal proposito doveroso specificare e scindere le varie voci (oneri, spese e via discorrendo);
  • A percentuale in base all’ammontare del valore dell’affare ma solo nel caso in cui il destinatario possa beneficiarne dal punto di vista chiaramente economico.

Possiamo scegliere noi?

Ovviamente quanto detto e specificato è solo una parte del complesso e perpetuo mondo degli avvocati. Prima di accettare passivamente quanto ci viene detto da un avvocato il primo passo è sicuramente quello di sedersi a ‘tavolino’ e vagliare la situazione in modo razionale riflettendo sulle varie opzioni che ci vengono messe davanti.

Spesso e malvolentieri quando si ha dinanzi un avvocato si cade nell’involontario errore di entrare nel panico, di essere in soggezione e quindi tendiamo a prendere per oro colato tutto quello che ci vien detto: a questo punto chinare il capo e accettare il tutto viene ‘facile’ ma un consiglio che possiamo dare è quello di non farsi prendere dalla paura nonostante le tematiche e le prospettive non proprio idilliache che ci vengono palesate dall’avvocato stesso che, giustamente, tira l’acqua per il proprio mulino ed il modo più congeniale è proprio quello figlio della manipolazione della mente...





Potrebbe interessarti

Surrogazione per pagamento: vi spieghiamo cos’è e come si sviluppa

Immagine presente nell'articolo Surrogazione per pagamento: vi spieghiamo cos’è e come si sviluppa

La surrogazione è il fenomeno del subingresso di una terza persona/società nei diritti del creditore verso un debitore. Questo avviene per effetto del pagamento del debito da parte del terzo. Il pagamento di questo tipo è regolato dal codice civile agli artt. 1201-1205 che prevedono tre tipi di surrogazione.

Leggi tutto...

Fedina Penale: consultazione e rilascio

Una delle cose più importanti in materia di diritto penale è sicuramente il certificato penale, meglio conosciuta come fedina penale. Per essere un buono ed onesto cittadino ai sensi della Legge e nei confronti dello Stato, è infatti fondamentale avere una fedina penale pulita.

Leggi tutto...

La legge sulla banda larga in Italia: approfondimento tematico

Immagine utilizzata nell'articolo La legge sulla banda larga in Italia: ecco come ci si regola nel nostro Paese

Qualcosa si muove nel settore della rete a banda larga in Italia. Infatti, in quella che possiamo considerare l'agenda del digitale in Italia, veniamo a sapere dal Sole 24 ore che è tonata alla ribalta il cosiddetto piano di sviluppo in materia.

Leggi tutto...

Cos’è il Decreto penale? Art. 459 cpp

Il decreto penale è un atto di diritto processuale penale pensato dall'art.459 c.p.p. Con questo decreto si stabilisce un procedimento deflattivo del dibattimento (il soggetto cui è diretto il decreto può impugnare l'atto obiettandosi e avviando il giudizio ordinario). Il decreto penale può essere proposto solo dal Pubblico Ministero al G.I.P nei casi previsti dall'art.459. 

Leggi tutto...

Modulo per la disdetta di Mediaset Premium: annullare l'abbonamento

immagine per modulo disdetta mediaset premium

Molte sono oggi le persone che si interessano al mondo dell’intrattenimento telematico e si fanno intestatarie di un abbonamento a Mediaset Premium, uno dei più grandi servizi di intrattenimento TV maggiormente gettonati ad oggi, Mediaset Premium offre una vasta scelta di servizi, da sempre propone il meglio del calcio, i film più recenti e più acclamati, serie tv seguite in tutto il mondo e ancora tanto intrattenimento per bambini con tantissimi cartoni animati e documentari sugli animali e sulla natura. A volte, però, tocca anche compilare un modulo per la disdetta di Mediaset Premium.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Ricorso per le cartelle Equitalia e l’annullamento del debito: come fare?

 Ricorso per le cartelle Equitalia

Equitalia S.p.A. è una società italiana a totale controllo pubblico, incaricata della riscossione dei tributi su tutto il territorio, ad eccezione della Sicilia. È partecipata al 51% dall'Agenzia delle Entrate, ed al 49% dall'INPS.

Leggi tutto...

Codice accisa: la carta d’identità dei prodotti

Il cosiddetto “codice di accisa” è composto da una sequenza alfanumerica composta sempre da tredici caratteri ed è attribuito dalla Agenzia delle Dogane a ciascuni dei suoi operatori abilitati, siano essi un Deposito Fiscale come un Destinatario o uno Speditore Autorizzato.

Leggi tutto...

Cosa cambia per le imposte sulle slot machine per il 2019?

Per alcune persone rappresentano dei semplici passatempi con cui divertirsi sporadicamente, da altre invece sono considerate come l'origine di problemi di varia natura, mentre per lo Stato sono una fonte di entrate annue costanti, le slot machines hanno visto nel corso degli ultimi anni una considerevole diffusione sul territorio, anche grazie all'apertura di locali appositi in diverse città e paesi. Tuttavia, attorno a queste macchinette, spesso, sono sorte anche molte polemiche.

Leggi tutto...

La legge Bersani sui mutui: ecco cosa dice

La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Leggi tutto...

Imposte: proporzionali, progressive, regressive

La tipologia di imposta che ogni Stato decide di immettere in relazione alla ricchezza dei propri cittadini, può essere distinta in imposta fissa, imposta proporzionaleimposta progressiva regressiva.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Centri per l'impiego a Milano: orari e informazioni per iniziare a lavorare

centri per l'impiego a milano

I Centri per l'impiego a Milano sono uffici della Regione che gestiscono le offerte di lavoro della città e della Provincia. L’Ufficio deriva direttamente dai vecchi uffici di collocamento di Milano.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Arresti domiciliari: le regole dettate dal provvedimento dello Stato

Immagine usata nell'articolo Arresti domiciliari: le regole dettate dal provvedimento dello Stato

Il diritto penale fa parte del diritto pubblico interno e si occupa di definire le dinamiche della pena per coloro che commettono reati più o meno gravi. Il diritto penale va ad analizzare dunque la gravità del reato commesso definendo la giusta pena da infliggere a colui che ha commesso un illecito penale.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Multe per divieto di sosta: ecco i dettagli sull'argomento

immagine per Multe per divieto di sosta

Le multe per divieto di sosta possono essere comminate o perchè non viene rispettato il segnale di divieto, oppure perchè non si è messa in mostra la ricevuta per la sosta in un'area dove è previsto il pagamento.

Leggi tutto...
Go to Top