l reddito si può definire sinteticamente come l'entrata netta che un determinato soggetto realizza in un determinato periodo di tempo, ed espressa secondo l'unità di misura monetaria.

Al reddito viene contrapposto il concetto di patrimonio che esprime in termini monetari la ricchezza in un dato istante: si usa dire pertanto che il reddito è flusso, mentre il patrimonio è stock.

Caratteristiche del reddito

Una delle principali funzioni del reddito è quella di costituire la base imponibile per le principali imposte di ogni ordinamento fiscale. Misurare infatti l’ammontare delle entrate del singolo individuo è una solida base per l’imposizione delle tasse.

Principali caratteri del reddito:

  • è una variazione, esprime la dinamicità del suo essere, mutabile sia in positivo che in negativo
  • deve poter essere individuato in un intervallo di tempo (esistono infatti esigenze di amministrazione aziendale che rendono indispensabile la determinazione periodica del reddito)
  • è il risultato della gestione non del solo processo di produzione (operazioni interne), ma anche di un insieme di operazioni di gestione esterna

Il reddito è distinto dalla rendita che è una variabile di flusso finanziario legata a più di un periodo. La rendita è un'entrata costante ad intervalli di tempo regolari per un certo orizzonte temporale.

Tipi di reddito

Esistono vari tipi di reddito con ognuno delle caratteristiche specifiche. Alcuni tipi di reddito portano alla Ricchezza, altri no. Prima di capire il perchè, vediamo quali sono i due principali tipi di reddito.

Possiamo classificarli in 2 tipi:

  • Reddito da Lavoro Dipendente: È il classico stipendio, che viene versato a fine mese ad ogni persona che è stata assunta;
  • Reddito da Lavoro Autonomo: È ciò che il libero Professionista riesce a guadagnare in proprio;

Oltre ai redditi da lavoro autonomo e da lavoro dipendente, esiste un'altra categoria di redditi denominata redditi diversi che secondo il diritto tributario italiano, è disciplinato dagli artt. 67-71 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi, il D.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917 (T.U.I.R.).

In questa categoria di reddito sono compresi tutti quei tipi di reddito che non rientrano nelle altre classi, disciplinate dall'art. 6 del T.U.I.R, in quanto è difficile inquadrarli in una semplice categoria.

Una caratteristica che comunque è tipica di questo tipo di redditi è quella di venire percepiti fuori dalla pratica di determinate professioni e mestieri, nonché di non provenire da lavoro dipendente per conto di società.

Tipologie di redditi diversi

Nella categoria dei redditi diversi, rientrano tutta una serie di plusvalenze e redditi del tipo più disparato.

Innanzitutto, le plusvalenze immobiliari, che comprendono quelle realizzate dalla cessione di beni immobili entro i 5 anni dalla costruzione (prima casa esclusa) e quelle realizzate lottizzando terreni.

Ci sono poi le plusvalenze finanziarie, fra le quali sono annoverate quelle realizzate come onere di azioni o partecipazioni sociali simili, di metalli preziosi o di valute; inoltre, le plusvalenze dovute a cessione di strumenti finanziari.

Le vincite di lotterie e altri concorsi a premi rientrano anch'esse nella classe dei redditi diversi.

Per concludere, sono considerati redditi diversi i seguenti redditi:

  • di beni immobili situati all’estero;
  • di natura fondiaria non determinabili catastalmente;
  • di derivazione dall’utilizzazione economica di opere dell’ingegno e di brevetti industriali;
  • di derivazione da attività commerciali o professionali non esercitate abitualmente;
  • di derivazione dalla concessione in usufrutto e dalla sublocazione di beni immobili;
  • di derivazione dall’affitto, locazione, noleggio o concessione in usufrutto di veicoli, macchine e altri beni mobili;
  • di derivazione da affitto e usufrutto di aziende;

 

 





Potrebbe interessarti


La riforma del divorzio breve: ecco in cosa consiste

Non sempre l'unione tra due coniugi va a buon fine. Capita spesso infatti che per motivi di varia natura e legati a diverse incomprensioni tra marito e moglie si prenda la decisione, anche in presenza di figli, di separarsi.

Leggi tutto...

Il fenomeno della Surrogazione: vi spieghiamo cos’è

La surrogazione è il fenomeno del subingresso di una terza persona/società nei diritti del creditore verso un debitore. Questo avviene per effetto del pagamento del debito da parte del terzo. Il pagamento di questo tipo è regolato dal codice civile agli artt. 1201-1205 che prevedono tre tipi di surrogazione.

Leggi tutto...

Il principio di legalità: indicazioni fondamentali!

Uno dei punti di forza del Diritto Penale è individuabile nel principio di legalità: vediamo di cosa stiamo parlando e in che termini questo argomento è collegato ai principi base della Costituzione.

Leggi tutto...

Modulo disdetta Mediaset Premium

Molte sono oggi le persone che si interessano al mondo dell’intrattenimento telematico e si fanno intestatarie di un abbonamento a Mediaset Premium, uno dei più grandi servizi di intrattenimento TV maggiormente getttonati ad oggi, Mediaset Premium offre una vasta scelta di servizi, da sempre propone il meglio del calcio, i film più recenti e più acclamati, serie tv seguite in tutto il mondo e ancora tanto intrattenimento per bambini con tantissimi cartoni animati e documentari sugli animali e sulla natura.

Leggi tutto...

I Presidenti della Repubblica Italiana

La Repubblica Italiana ha avuto, al 2011, 11 presidenti della Repubblica.

Leggi tutto...

I più condivisi


Le imposte dirette nel diritto tributario

Un'imposta è un tributo, ovvero una delle voci di entrata del bilancio dello Stato. Consiste in un prelievo coattivo di ricchezza da un dato cittadino contribuente, non è connesso ad una prestazione da parte dello Stato o degli altri enti pubblici per servizi resi al cittadino ed è destinata alla copertura della spesa pubblica.

Leggi tutto...

Imposte: proporzionali, progressive, regressive

La tipologia di imposta che ogni Stato decide di immettere in relazione alla ricchezza dei propri cittadini, può essere distinta in imposta fissa, imposta proporzionaleimposta progressiva regressiva.

Leggi tutto...

Esempio di calcolo IMU: strumenti e simulazioni

Per quanto riguarda esempi di calcolo dell'IMU, si parla di un valore pari a circa il triplo della vecchia ICI.

Leggi tutto...

Tariffa igiene ambientale: ecco in cosa consiste!

Nei prossimi anni, a seguito del decreto Rochi, la TARSU lascerà il posto alla TIA, o tariffa di Igiene ambientale, il cui scopo è quello di riuscire a far spendere al contribuente la somma reale, relativa all'effettivo utilizzo del servizio in questione.

Leggi tutto...

Domanda aggregata: come funziona?

La Domanda aggregata rappresenta la spesa compiuta dai soggetti di un determinato sistema economico. I Consumi da parte delle famiglie, la spesa per Investimenti da parte delle imprese e la spesa in beni e servizi del settore pubblico: tutte componenti fondamentali di questo documento.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Il Calcolo delle ferie: come farlo?

Non solo d’estate. Il calcolo delle ferie è un’attività che coinvolge il lavoratore un po’ tutto l’anno. Immagini di vacanze e di riposo affollano infatti la mente del lavoratore in tutto l’arco dei dodici mesi. E poi, in questo periodo di vacanze alternate e senza barriere geografiche, è bene essere sempre aggiornati sul proprio calcolo ferie.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Importo multe: sei sicuro della correttezza del documento che ti è arrivato?

Il dramma di ricevere una multa è collegato non tanto al fatto di aver infranto il codice della strada, quanto al pagamento e alla somma da esborsare per poter sistemare la propria situazione di infrazione.

Leggi tutto...

Leggi anche...


Protesto cambiali: come risolverlo?

Le cambiali sono un titolo di credito all’ordine, astratto e autonomo, che incorporano la “promessa” o “l’ordine” incondizionato di pagare una certa somma a favore del legittimo possessore, alla scadenza e nel luogo in essa indicati. 

Leggi tutto...
Go to Top