Il Decreto fiscale 146/2021 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 252 del 21 ottobre 2021. E riporta novità riguardo la rottamazione delle cartelle esattoriali per il periodo 2021/2022. La notizia di maggior interesse riguarda le scadenze, il differimento delle date e gli aventi diritto.

Cosa prevede il decreto rottamazione delle cartelle esattoriali

Il decreto prevede, innanzitutto, la riammissione dei contribuenti che erano decaduti nei termini dai provvedimenti precedenti identificati con “Rottamazione – Ter” e “Saldo e Stralcio”. Vale a dire che sono riammessi alle agevolazioni e alla rottamazione delle cartelle esattoriali , i contribuenti che avevano mancato il pagamento delle rate originariamente previste nel 2020 in base a quanto disposto dalla legge di conversione del Decreto n. 106/2021 – nota come “Sostegni-Bis” – le cui scadenze previste erano entro il 31 luglio, 31 agosto, 30 settembre e 31 ottobre 2021.

Pertanto, il provvedimento dispone che tutte le rate del 2020 per la rottamazione delle cartelle esattoriali e il saldo e stralcio devono essere corrisposte entro il 30 novembre 2021. Sempre entro la stessa data – al fine di non perdere i benefici e le agevolazioni – occorre versare le rate del piano di rateazione previste in scadenza per l’anno 2021.

Proroga di 150 giorni dalla notifica di pagamento

L’articolo 2 del decreto 146/2021 stabilisce il prolungamento a 150 giorni – invece di 60 giorni - dalla notifica di ingiunzione di pagamento per l’adempimento spontaneo e senza more delle cartelle di pagamento. Ciò vale per le cartelle che saranno notificate a partire dal 1° settembre fino al 31 dicembre 2021. Oltre a concedere un termine extra di 3 mesi per il versamento e il risanamento del debito verso il Fisco e di quanto dovuto, non si applicheranno more entro questo termine e l’agente di riscossione non potrà intervenire per il recupero del debito prima dello scadere dei termini di 150 giorni.

Le nuove scadenze e il piano di dilazione

rottamazione delle cartelle esattoriali

Conseguentemente all’emergenza pandemica da Covid-19, i piani di rateizzazione per le attività di riscossione delle cartelle erano stati sospesi a partire dall’8 marzo 2020. Per coloro che hanno avuto il piano di rateizzazione sospeso, è prevista l’estensione del numero delle rate da 10 a 18 in caso di mancati pagamenti. Per i residenti nella cosiddetta “zona rossa” la sospensione decorreva già dal 2 febbraio 2020. E pertanto i termini di decadenza della dilazione sono già scaduti.

Pertanto per andare incontro agli interessati e per far valere la nuova agevolazione, sono stati prorogati i termini di rateizzazione dal 30 settembre al 31 ottobre 2021. La decadenza occorre in caso di mancato pagamento di 10 rate.

Per il piano di rateizzazione a partire dal 1° gennaio 2022, la decadenza subentra dopo il mancato versamento di 5 rate, così come era originariamente stabilito.

L’agenzia delle Entrate con circolare n 11/E riporta uno schema riepilogativo delle scadenze relative al solo stralcio:

  • 20 agosto 2021: trasmissione elenco dei codici fiscali dei soggetti ammissibili allo Stralcio;
  • 30 settembre 2021: segnalazione dei codici fiscali che restano fuori per superamento del requisito reddituale;
  • 31 ottobre 2021 l’agente della riscossione procede con l’annullamento automatico dei debiti;
  • 15 novembre 2021 l’agente della riscossione presenta al Ministero dell’economia e delle finanze la richiesta di rimborso delle spese di notifica della rottamazione delle cartelle esattoriali;
  • 30 novembre 2021 l’agente esattore segnala l’elenco delle quote di debito annullate agli enti creditori;
  • 31 dicembre 2021 versamento della prima rata del rimborso delle spese di notifica;
  • Entro il 30 giugno 2022 versamento della seconda rata del rimborso delle spese di notifica.

Speriamo di avervi chiarito la questione della rottamazione delle cartelle esattoriali.

 



Potrebbe interessarti

Codice civile italiano: ecco tutte le indicazioni per comprenderlo

Codice civile italiano

Il diritto di famiglia è un argomento molto presente nel codice civile italiano. Il codice civile italiano infatti rivolge alla famiglia il primo libro, dal titolo "Delle persone e della famiglia".

Separazione dei beni: ecco i passi per essere in regola

Separazione dei beni

Il matrimonio non prevede però soltanto la cerimonia e il ricevimento di nozze; non è inoltre unicamente un'unione spirituale di due persone.

Autonomia legislativa: come funziona per le Regioni?

Le Regioni a statuto speciale vedono il proprio fondamento nei rispettivi statuti mentre quelle a statuto ordinario fanno riferimento dall’articolo 117 della Costituzione.

Validità del passaporto: costi e scadenze del documento per chi viaggia

validità del passaporto

Il passaporto è un documento necessario per viaggiare e, più nello specifico, per varcare le frontiere di tutti quei Paesi non Europei riconosciuti dalla Repubblica Italiana. Va richiesto ed è poi rilasciato dalla Questura cui facciamo riferimento.

Supporto psicologico da casa? Basta una connessione internet

psicologo.jpg

L'equilibrio mentale è una parte fondamentale del benessere di una persona, sia nell’individualità che nella sfera sociale. Le patologie più frequenti nella società moderna sono la depressione, la schizofrenia, le sindromi nevrotiche e somatoformi. In piena emergenza Coronavirus, sono aumentate le problematiche legate ad un mancato benessere mentale, a causa della quarantena, dell’isolamento e dei cambiamenti improvvisi che hanno radicalmente stravolto la vita di ognuno di noi. 

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

La legge Bersani sui mutui: ecco cosa dice

La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Modello F23 editabile, cos’è e quando si deve utilizzare

immagine per Modello F23 editabile

Rispetto ad altri Paesi europei, in Italia purtroppo si è costretti a pagare annualmente diverse tipologie di tasse. Per rendere meno complicato e pesante il loro pagamento, almeno dal punto di vista pratico, negli ultimi anni l’Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione dei contribuenti, sul proprio sito internet, alcuni utili strumenti che permettono di poter compilare e stampare dei moduli, utilizzabili appunto per il versamento di alcune imposte.

Rendita catastale per l'IMU: cosa bisogna sapere esattamente?

 Rendita catastale IMU

Cosa si intende per rendita catastale per l'IMU? Si tratta in pratica di un valore a cui andiamo ad applicare una aliquota, in modo da calcolare il valore effettivo delle imposte da pagare. Nel caso di imposte dirette, la base imponibile va ad essere calcolata per una sua applicazione al reddito delle deduzioni e riduzioni fiscale.

Leggi anche...

Aduc in Italia: di che si occupa questa associazione?

 

In Italia esistono varie associazioni che tutelano i diritti dei consumatori. Per associazioni dei consumatori, si intende in genere un soggetto sorto con lo scopo di difendere i consumatori e gli utenti di determinati servizi.

Leggi anche...

Sequestro probatorio: che cos’è e quando si applica?

immagine per sequestro probatorio

Facciamo chiarezza su uno degli argomenti di cui più si discute in Italia in questo ultimo periodo. Il codice di procedura penale comprende tra i mezzi di ricerca della prova il sequestro probatorio (uno strumento utilizzato per lo più da Pubblici Ministeri e Polizia Giudiziaria). Il sequestro probatorio è collegato alla perquisizione (rappresentando in pratica una sua conseguenza).

Go to Top