Il tribunale ordinario rappresenta, nell'ordinamento italiano, l'organo giurisdizionale cui competono cause civili e penali, in primo grado, le quali non siano di competenza di altri giudici. In appello, il tribunale ordinario si occupa di cause su cui si è già pronunciato il giudice di pace.

Ogni tribunale ordinario si occupa esclusivamente di cause avvenute nel proprio circondario di competenza, limitato alla propria circoscrizione territoriale.

La composizione del Tribunale Ordinario

Può essere composto in maniera monocratica, ovvero come organo composto da un solo magistrato, definito giudice unico.

Altrimenti, il tribunale ordinario può essere composto da un collegio di tre magistrati, rispettivamente il presidente e due giudici a latere: si ha in questo caso un tribunale collegiale, previsto per legge solo in casi straordinari.

Le funzioni

In quanto tale, si occupa in prima istanza delle cause civile che non competono al giudice di pace o al tribunale per i minorenni, e di tutte le cause penali che non sono di competenza dei due organi già citati, della corte d'assise e del tribunale militare.

In caso di appello, invece, il tribunale ordinario si occupa delle impugnazioni contro le sentenze già pronunciate dal giudice di pace in ambito civile e penale.
Nel primo caso, le sentenze sono impugnabili davanti alla corte d'appello, mentre nel secondo caso, possono essere impugnate solo ricorrendo alla Cassazione.

Tribunale dei ministri

Nel caso di un reato commesso dal Presidente del Consiglio o da Ministri nell'esercizio delle loro funzioni, è previsto l'istituto del Tribunale dei Ministri.

Organi del fallimento

Per quanto riguarda la procedura di fallimento, esistono diverse figure ad esso preposte denominate Organi del fallimento, secondo le norme del diritto commerciale, artt. 23-41 della Legge Fallimentare.

Quello Fallimentare

Il principale organo dedicato a presiedere sull'intera procedura fallimentare è il cosiddetto tribunale fallimentare. Il tribunale ha luogo dove è stanziata la sede principale dell'impresa che ha dichiarato fallimento, e quindi è l'organo competente a determinare le azioni che ne derivano.

tribunale ordinario

Ogni provvedimento stabilito dal tribunale fallimentare è pronunciato tramite decreto.

Nel caso in cui l'impresa ha trasferito la propria sede l'anno che precede la domanda di fallimento, tale fatto non risulta determinante ai fini della competenza territoriale del tribunale stesso.

La Corte di Cassazione, infatti, può stabilire univocamente in merito ad una eventuale incompetenza da parte del tribunale fallimentare, e dunque decidere di trasmettere gli atti da un tribunale considerato incompetente ad uno dichiarato competente.

Compiti particolari

Il tribunale fallimentare possiede inoltre dei compiti particolari, che possono essere riassunti nei seguenti punti:

  • nomina il giudice delegato nonché il curatore, sorvegliandone l'operato e potendoli sostituire per giustificato motivo
  • opera sostituzioni nel comitato dei creditori su richiesta dei creditori
  • decide controversie che esulano dalla competenza del giudice delegato o in caso di reclamo contro gli atti di quest'ultimo
  • può chiedere in qualsiasi momento informazioni e chiarimenti al fallito, al comitato dei creditori ed al curatore

Tutta questa serie di compiti del tribunale fallimentare vengono adottati dunque attraverso decreto, a meno di altre disposizioni.

Un tempo tali decreti risultavano inoppugnabile, mentre ora è prevista l'impugnabilità tramite reclamo in Corte d'Appello entro il termine di 10 giorni dalla notifica o ricevuta notizia.

Tipologie di tribunali

Il tribunale è il luogo in cui si amministra la giustizia. In Italia, il termine può indicare anche l'edificio in cui hanno sede i giudici, o ancora il giudice in persona. Inoltre, con questo termine si indica anche genericamente un organo collegiale e l'ufficio giudiziario di cui questo fa parte.

In Italia vanno ad assumere la denominazione una serie di ordinamenti che possono anche essere estranei allo Stato, i quali sono identificati appunto con il termine accompagnato da una parola che ne specifica la competenza.

In Italia esistono numerose tipologie, a seconda del loro ambito di competenza:

  • Tribunale ordinario di Roma
  • Tribunale in composizione monocratica (ordinamento penale italiano)
  • Per i minorenni
  • Tribunale Amministrativo Regionale (TAR)
  • Militare
  • Regionale delle Acque Pubbliche
  • Tribunale Superiore delle Acque Pubbliche
  • Dei ministri
  • Fanno parte della categoria anche quelli di diritto canonico:
  • Tribunale della Rota Romana
  • Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica
  • Tribunale diocesano
  • Della Città del Vaticano

Potrebbe interessarti

Autonomia legislativa: come funziona per le Regioni?

Le Regioni a statuto speciale vedono il proprio fondamento nei rispettivi statuti mentre quelle a statuto ordinario fanno riferimento dall’articolo 117 della Costituzione.

Riforma del divorzio breve: ecco in cosa consiste davvero

Riforma del divorzio breve

Non sempre l'unione tra due coniugi va a buon fine. Capita spesso infatti che per motivi di varia natura e legati a diverse incomprensioni tra marito e moglie si prenda la decisione, anche in presenza di figli, di separarsi.

Cos'è e cosa fa la medicina legale?

La medicina legale è un ramo della medicina che si congiunge al diritto, ed è nata per conoscere e applicare le conoscenze mediche al diritto.

Iter Legislativo: come si approvano le leggi in Italia?

Immagine presente nell'articolo Iter Legislativo: come si approvano le leggi in Italia?

Con il termine Iter Legislativo, intendiamo il procedimento legislativo, ovvero il processo formale che porta una legge dalla sua creazione alla successiva approvazione da parte delle camere del Parlamento.

Privacy su Twitter: ti spieghiamo come funziona davvero

Privacy su Twitter

Uno degli ultimi nati fra i servizi di social network è Twitter, noto anche come il microblogging più diffuso e veloce del mondo. Twitter infatti offre agli utenti una pagina personale aggiornabile con brevi messaggi di testo della lunghezza massima di 140 caratteri.

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Prestito personale: ecco la documentazione necessaria a richiederlo

Prestito personale

Oggi richiedere un prestito personale non è difficile, presentando la corretta documentazione. È necessario avere a disposizione i documenti che attestano la disponibilità economica sufficiente al saldo delle rate.

Tagli al budget per l'accoglienza 2019: come funziona in Italia?

Il tema dell’accoglienza dei migranti in Italia è sempre molto delicato e la dimensione del fenomeno è tale da essere diventata una voce di spesa all’interno della Legge di Bilancio. Per l’anno 2019, il Governo prevede un taglio – pari a circa 5 miliardi – alle risorse da destinare all’accoglienza. Le cifre si basano su stime e valutazioni rispetto a quanto definito nel DEF (documento di Economia e Finanza) 2018 dai precedenti Governi.

CAF UIL di Roma: vediamo a chi rivolgersi

Immagine per CAF UIL di Roma

I CAF, o centri di Assistenza Fiscale, sono delle organizzazioni importantissimi per chi ha bisogno di una mano dal punto di vista della materia fiscale. Per quanto riguarda gli iscritti al CAF UIL di Roma, è possibili usufruire dei servizi di centri particolari, rivolti esclusivamente a questo tipo di profili.

Leggi anche...

Come registrare un marchio d'abbigliamento?

immagine per come registrare un marchio

Spesso diverse persone posseggono passione ed abilità nella creazione di oggetti o abiti e tutto questo, delle volte, si potrebbe trasformare da semplice passione appunto in vero e proprio business. In effetti, la maggior parte degli stilisti più affermati oggi, hanno iniziato la propria attività partendo con pochi mezzi ma tanta determinazione ed idee. Tuttavia, una volta che i prodotti realizzati cominciano ad essere apprezzati ed ottenere successo, converrebbe pensare a come registrare un marchio.

Leggi anche...

Arresti domiciliari: le regole dettate dal provvedimento dello Stato

Immagine usata nell'articolo Arresti domiciliari: le regole dettate dal provvedimento dello Stato

Il diritto penale fa parte del diritto pubblico interno e si occupa di definire le dinamiche della pena per coloro che commettono reati più o meno gravi. Il diritto penale va ad analizzare dunque la gravità del reato commesso definendo la giusta pena da infliggere a colui che ha commesso un illecito penale.

Leggi anche...

Arresti domiciliari: le regole dettate dal provvedimento dello Stato

Immagine usata nell'articolo Arresti domiciliari: le regole dettate dal provvedimento dello Stato

Il diritto penale fa parte del diritto pubblico interno e si occupa di definire le dinamiche della pena per coloro che commettono reati più o meno gravi. Il diritto penale va ad analizzare dunque la gravità del reato commesso definendo la giusta pena da infliggere a colui che ha commesso un illecito penale.

Go to Top