Tutti noi ci siamo sicuramente messi nei panni disperati del povero Paperino, costretto dal suo miliardario zio a firmare al termine di ogni storia una tonnellata di cambiali.

Ma cosa sono effettivamente le cambiali? E quali sono i modi migliori per effettuare la Compilazione di una cambiale in modo da non effettuare errori?Dal punto di vista giuridico, la cambiale è un titolo di credito all’ordine; esso attribuisce al legittimo possessore della cambiale stessa, il diritto incondizionato a farsi pagare una somma determinata entro una scadenza indicata.

Tipologie di cambiale

Esistono due tipologie di cambiale: quella emessa sottoforma di cambiale tratta, e quella emessa come cambiale propria (il cosiddetto "pagherò!")

La prima tipologia di cambiale è costituita da un ordine di pagamento che il soggetto traente dà al soggetto trattario (ovvero colui che si trova in debito), in modo che il creditore (che può essere sia il traente stesso che un terzo soggetto) ne sia beneficiato. Qualora il trattario accetti, assume la condizione di debitore principale verso chiunque entri in possesso di tale documento.

Il "Pagherò" invece inverte i soggetti del documento relativo alla cambiale: è infatti emesso dal debitore, il quale pone in forma scritta la sua promessa di pagare un dato beneficiario.

Bollo sulla cambiale

Esiste una imposta di bollo che grava sull'emissione della cambiale, ed è pari al 12 per mille in caso di cambiali tratte e dell’11 per mille per i "pagherò".

Qualora non sia presente il bollo sulla cambiale, essa può comunque circolare ma senza alcun valore di titolo esecutivo: praticamente, se il debitore non paga, il beneficiario non ha diritto alle azioni legali conseguenti il mancato pagamento. Tale condizione però va comunque espressa da un giudice.

La girata

E’possibile effettuare la girata della cambiale, vale a dire un atto con il quale si traferiscono tutti i diritti ad un altro soggetto, che diventa così il beneficiario dell’importo. Colui che esegue la girata si definisce girante, mentre colui che si fa carico dei diritti di chiama giratario. E’importante sapere che non esiste la girata parziale dell’importo dovuto, ma solo quella totale, che dovrà essere saldata alla scadenza. Il giratario del documento deve essere scritto nella parte posteriore ed esistono due differenti tipologie di girate, che sono illustrate nell’elenco che segue.

  • Girata propria, che a sua volta di divide in pieno e in bianco. La girata in pieno è caratterizzata dalla scritta dicitura “per me pagate al sig...” e inserisce anche i dati relativi alla località, la data e la firma. In quella in bianco invece non si inserisce il beneficiario dell’importo, in questo caso la si può considerare come un titolo al portatore. Il beneficiario può trascrivere il proprio nome, trasferirla direttamente ad un altra persona o girarla di nuovo in bianco.
  • Girata impropria, in questo caso si trasferisce solamente il possesso del documento. Sarà una terza persona, generalmente una banca, che incasserà la somma indicata a nome del girante. Questo genere di girata è caratterizzata dalla dicitura “ all’incasso”.

E’importante sapere che il girante ha la responsabilità sia dell’accettazione della cambiale, sia del pagamento, a meno che sul documento non sia presente la dicitura non trasferibile. Inoltre esistono delle cambiali che non sono trasferibili e si riconoscono dalla presenza della dicitura “ non all’ordine “.

Mancato pagamento

Nel caso in cui allo scadere della cambiale non avvenga il pagamento, il beneficiario della somma riportata sul documento può prendere alcuni provvedimenti, che sono riportati nell’elenco che segue.

  • Azione diretta, che può essere fatta nei confronti del debitore o degli eventuali avallanti. Questo procedimento si prescrive dopo tre anni lo scadere della cambiale e provoca un recupero della somma indicata tramite un precetto di pagamento.
  • Azione di regresso, che deve essere effettuata entro un anno la data di levata del protesto, superato questo periodo di tempo l’azione cade in prescrizione. In questo caso il beneficiario più richiedere il pagamento della somma non riscossa, le spese e gli interessi.
  • Decreto ingiuntivo, è un procedimento grazie al quale è possibile eseguire la riscossione forzata della somma indicata sulla cambiale. Può avvenire anche tramite il pignoramento dei beni del debitore.

 





Potrebbe interessarti

I Presidenti della Repubblica Italiana

La Repubblica Italiana ha avuto, al 2011, 11 presidenti della Repubblica.

Leggi tutto...

Iter Legislativo: come si approvano le leggi in Italia?

Con il termine Iter Legislativo, intendiamo il procedimento legislativo, ovvero il processo formale che porta una legge dalla sua creazione alla successiva approvazione da parte delle camere del Parlamento.

Leggi tutto...

Rilascio passaporto a Milano: dove richiedere il passaporto elettronico

Il passaporto ordinario è un documento che consente l’opportunità di viaggiare soggiornando in tutti gli Stati riconosciuti dalla Repubblica Italiana: il rilascio del passaporto a Milano è consentito a tutti i cittadini italiani ed è, in Italia, una procedura di competenza delle questure.

Leggi tutto...

Commissione dell'Unione Europea: metodologia di giudizio della legge di bilancio

Ogni anno, il Governo approva la Legge di Bilancio con le previsioni di spesa per l’attuazione di una serie di misure intese a favorire lo sviluppo economico del Paese. In quanto Stato Membro dell’UE, l’Italia – come tutti gli altri paese membri – è tenuta a presentare la bozza della Legge di Bilancio in sede di Commissione Europea ai fini di un’approvazione, in quanto un bilancio troppo discostato dalle linee guida europee potrebbe rappresentare un potenziale rischio di instabilità per tutta l’Area Euro.

Leggi tutto...

Governo Tecnico: quando entra in funzione?

La forma di governo del nostro Paese è di tipo parlamentare, cioè nella quale, in pratica, il Parlamento (eletto direttamente dai cittadini) rappresenta l'organo principale attraverso cui si elegge a sua volta un Governo ed un Presidente della Repubblica. Poi, per guidare il Paese, solitamente a seguito di elezioni politiche, i principali partiti vincitori si alleano per formare un governo. 

Leggi tutto...

I più condivisi

Il calcolo della quattordicesima mensilità

La quattordicesima mensilità è un istituto di origine non legale (ha natura contrattuale). La disciplina della quattordicesima fa riferimento alla determinazione delle parti sociali. Abbiamo dunque pensato possa essere utile determinare quali siano gli aspetti più importanti della quattordicesima, rimandandovi eventualmente ai concetti generali sul diritto finanziario. 

Leggi tutto...

Tariffa igiene ambientale: ecco in cosa consiste!

Nei prossimi anni, a seguito del decreto Rochi, la TARSU lascerà il posto alla TIA, o tariffa di Igiene ambientale, il cui scopo è quello di riuscire a far spendere al contribuente la somma reale, relativa all'effettivo utilizzo del servizio in questione.

Leggi tutto...

Cos’è un’assicurazione RC Professionale?

La polizza di Responsabilità Civile Professionale è obbligatoria per legge dal 13 agosto 2013 per tutti i professionisti che hanno l’obbligo di iscrizione ad un Ordine o un Albo professionale.

Leggi tutto...

Redditi diversi: scopri se ti riguarda?

l reddito si può definire sinteticamente come l'entrata netta che un determinato soggetto realizza in un determinato periodo di tempo, ed espressa secondo l'unità di misura monetaria.

Leggi tutto...

Le imposte dirette nel diritto tributario

Un'imposta è un tributo, ovvero una delle voci di entrata del bilancio dello Stato. Consiste in un prelievo coattivo di ricchezza da un dato cittadino contribuente, non è connesso ad una prestazione da parte dello Stato o degli altri enti pubblici per servizi resi al cittadino ed è destinata alla copertura della spesa pubblica.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come trovare la giusta nicchia per il proprio business

Trovare la giusta nicchia per il proprio business legato all’e-commerce è il passo più importante in grado di avvicinarvi all’obiettivo del successo imprenditoriale. Ma come fare?

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come e quando avviene l’Arresto in flagranza

Lo stato di flagranza di reato è disciplinato dall'art. 382 del codice di procedura penale. Si verifica lo stato di flagranza quando:

  • colui che compie il reato viene colto sul fatto dalla polizia giudiziaria oppure da chi ha subito il reato
  • colui che è colto sul fatto viene inseguito dalla Polizia Giudiziaria
  • la persona che viene trovata in possesso di cose o tracce dalle quali si presenti in maniera evidente che abbia commesso il reato poco prima
Leggi tutto...

Leggi anche...

Arresti domiciliari: il provvedimento e le regole

Il diritto penale fa parte del diritto pubblico interno e si occupa di definire le dinamiche della pena per coloro che commettono reati più o meno gravi. Il diritto penale va ad analizzare dunque la gravità del reato commesso definendo la giusta pena da infliggere a colui che ha commesso un illecito penale.

Leggi tutto...
Go to Top