L'operazione del pagamento della cambiale può sembrare la cosa più semplice a questo mondo, ma in realtà nasconde molte insidie, specie se non si è stati molto chiari al momento della sua emissione.

La cambiale va pagata naturalmente il giorno della sua scadenza, ed il beneficiario della stessa (oppure l'ultima persona a cui è stata girata) può comportarsi nei seguenti modi: può aspettare naturalmente la data di scadenza e riscuoterla; può invece girarla ad altri trasferendone così la proprietà; oppure può girare "all'incasso" la cambiale, ovvero la cede alla banca prima della data di scadenza.

In questo ultimo modo, il beneficiario può riscuotere anticipatamente la cifra attraverso lo "sconto bancario", un vero e proprio contratto stipulabile con la banca nel caso esso possieda un conto corrente e la banca gli abbia concesso un fido da poter usare a questo scopo.

Quindi, l'anticipazione del pagamento potrà essere effettuata solo per conto di una banca, e mai facendo anticipare il pagamento al debitore, che anzi comportandosi in questo modo rischierebbe di tasca propria.

Quando avviene il pagamento?

Il pagamento della cambiale avviene quando il beneficiario presenta la stessa nel giorno di scadenza o con un margine massimo di due giorni feriali successivi; se la scadenza avviene in un giorno in cui è impossibile effettuare il pagamento (giorno festivo ad esempio), il beneficiario può chiedere che venga pagata il primo giorno feriale utile.

Il pagamento va effettuato all'indirizzo indicato nel titolo della cambiale; qualora mancasse un indirizzo vanno bene i seguenti domicili: quello del debitore e del soggetto designato a pagare per esso; quello di un terzo soggetto accettante.

Una volta pagata la cambiale, ne diventa legittimo proprietario il debitore. In caso la cifra indicata in lettere non corrisponda a quella indicata in numeri, viene ritenuta valida esclusivamente la prima.

Le varie tipologie di cambiali

Nel mondo variegato di questo macro-argomento, andiamo ad analizzare le principali tipologie di cambiali:

  • cambiale tratta da due persone, detta tecnicamente “tratta”: in questa tipologia, il traente sostiene la garanzia di tale cambiale;
  • pagherò cambiario: si tratta di una promessa di pagamento a colui che risulta beneficiario della cambiale. La cambiale viene firmata da colui che la emette;
  • cambiale agraria: questa tipologia riserva dei trattamenti diversi e agevolati sia per quanto riguarda il fisco che per il privilegio dei beni;
  • cambiale finanziaria: questo strumento finanziario, disciplinato dalla legge numero 43 del 1994, non ha avuto lo stesso successo così come accaduto in altri Paesi. La principale caratteristica della cambiale finanziaria era la durata limitata nel tempo e quando era stata concepita si era pensato a uno strumento che fosse una via di mezzo tra l’obbligazione e la tipologia classica di cambiale. Lo strumento finanziario è stato rilanciato oltre dieci anni fa;
  • cambiale ipotecaria: la principale caratteristica della cambiale ipotecaria risiede nel fatto che la garanzia è nel rapporto cartolare stesso;
  • cambiale in bianco: la cambiale in bianco è ritenuta rischiosa perchè il pericolo è il non rispetto dell’accordo precedentemente stipulato tra le parti.

I tempi del pagherò

La materia finanziaria è diventata in Italia un sistema pieno di ostacoli, dove una minima disattenzione può costare cara. Dai tempo dei “pagherò” si è passati agli assegni senza copertura mentre oggi, nonostante delle leggi più stringenti, comunque molti trovano i modi più disparati per truffe e frodi. Ecco quindi che l’Italia è divenuto un Paese dove stare sempre attenti per non trovarsi in mezzo a guai economici oppure a soldi o compensi non pagati. “Mi stai facendo firmare cambiali” è infatti diventato un modo di dire per far capire di trasformare delle semplici dichiarazioni in truffe dove a rimetterci sono i cittadini onesti. D’altronde, dai massimi organismi fino ad arrivare alla gente comune, il sistema finanziario si è talmente evoluto che le frodi hanno raggiunto cifre spaventose, con passaggi di soldi e denari dietro società off-shore o scatole cinesi che hanno come principale fine l’evasione delle tasse.





Potrebbe interessarti

Come disdire l'abbonamento Sky grazie al decreto Bersani

In materia di liberalizzazioni, uno dei capisaldi degli ultimi anni è senza dubbio il decreto bersani, convertito in Legge Bersani n. 248 del 4 agosto 2006. La legge Bersani è nota appunto come legge sulle liberalizzazioni, e contiene una serie di misure che hanno l'obiettivo di tutelare innanzitutto i consumatori, e di rendere più flessibile il mercato.

Leggi tutto...

Diritto allo sciopero: quando si esercita?

Un cittadino italiano dovrebbe avere sempre garantito un posto di lavoro; il diritto al lavoro è infatti importantissimo per una Nazione e una società civile intesa come tale e che si rispetti. 

Leggi tutto...

Diritto di Credito: tutte le informazioni di cui hai bisogno

Immagine presente nell'articolo Diritto di Credito: tutte le informazioni di cui hai bisogno

Il Diritto di Credito rappresenta la modulistica che ruota attorno al rapporto di scambio tra due parti, che può concretizzarsi nel trasferimento di potere d’acquisto o di disponibilità contro il pagamento di un interesse. Il credito è dunque lo strumento essenziale per il trasferimento di risorse da chi le detiene a chi non ne ha (ma può impiegarle ottenendo un utile superiore all’interesse pagato). Il cedente diventa così creditore, mentre il cessionario debitore.

Leggi tutto...

Commissione dell'Unione Europea: metodologia di giudizio della legge di bilancio

Ogni anno, il Governo approva la Legge di Bilancio con le previsioni di spesa per l’attuazione di una serie di misure intese a favorire lo sviluppo economico del Paese. In quanto Stato Membro dell’UE, l’Italia – come tutti gli altri paese membri – è tenuta a presentare la bozza della Legge di Bilancio in sede di Commissione Europea ai fini di un’approvazione, in quanto un bilancio troppo discostato dalle linee guida europee potrebbe rappresentare un potenziale rischio di instabilità per tutta l’Area Euro.

Leggi tutto...

Referendum Nucleare: lo sapevi che...?

A seguito del tragico incidente di Cernobyl avvenuto nel 1986, in Italia fu promosso un referendum sul nucleare, anzi per la precisione si trattò di tre referendum nazionali relativi al settore nucleare.

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Associazioni che difendono i diritti dei consumatori

In Italia esistono varie associazioni che tutelano i diritti dei consumatori, ovvero dei soggetti sorti con lo scopo di difendere i consumatori e gli utenti di determinati servizi.

Leggi tutto...

Il calcolo della quattordicesima mensilità: scopri come funziona

immagine per quattordicesima mensilità

La quattordicesima mensilità è un istituto di origine non legale (ha natura contrattuale). La disciplina della quattordicesima fa riferimento alla determinazione delle parti sociali. Abbiamo dunque pensato possa essere utile determinare quali siano gli aspetti più importanti della quattordicesima, rimandandovi eventualmente ai concetti generali sul diritto finanziario. 

Leggi tutto...

Connessione internet domestica: cambiare operatore conviene?

L’abbonamento internet è una spesa che, mese dopo mese, incide sul budget sommandosi alle utenze luce e gas e agli altri costi obbligati come la Rc auto. A torto o a ragione, la bolletta per la connessione internet viene percepita tra le più onerose dal consumatore e il suo indice di impopolarità è paragonabile a quello delle bollette della luce e del gas.

Leggi tutto...

Comitato creditori: di cosa si occupa? Ecco come funziona

Immagine presente nell'articolo Comitato creditori: di cosa si occupa? Ecco come funziona

Per quanto riguarda la procedura di fallimento, esistono diverse figure ad esso preposte denominate Organi del fallimento, secondo le norme del diritto commerciale, artt. 23-41 della Legge Fallimentare.

Leggi tutto...

Effettuare il pagamento della Cambiale

L'operazione del pagamento della cambiale può sembrare la cosa più semplice a questo mondo, ma in realtà nasconde molte insidie, specie se non si è stati molto chiari al momento della sua emissione.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Società cooperativa europea: quali sono le sue caratteristiche?

Secondo quanto riportato dal codice civile italiano, si viene a determinare una società cooperativa quando tre o più soci vogliano gestire in comune un'impresa, che abbia come scopo principale quello di fornire ai soci stessi una serie di beni o servizi che hanno determinato la nascita della stessa.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Tariffe multe (non solo divieto di sosta): confronta gli importi

Poche volte consideriamo gli importi delle multe una somma ragionevole rispetto all'infrazione effettuata. Sarebbe bene conoscere quali sono gli importi delle multe per evitare di riceve spiacevoli avvisi da parte delle forze di Polizia.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Patente a punti: sai davvero come funziona dopo la riforma?

immagine per Patente a punti

Con la riforma del sistema delle patenti in Italia, avvenuta nel 2003, il codice della strada ha stabilito che ogni titolare di patente o patentino CIG abbia in dotazione, al momento del conseguimento della patente a punti, un totale di 20 punti.

Leggi tutto...
Go to Top