A partire dal 2003, in Italia è stata introdotta la norma che prevede l'assegnazione di punti al momento del conseguimento della patente. Ogni volta che si commette un illecito particolare, è prevista la decurtazione di punti, fino ad arrivare a 0 punti e conseguenti provvedimenti disciplinari nei confronti del guidatore.

Vediamo nello specifico i casi di decurtazione punti patente meno gravi.

Decurtazione 5 punti patente

  • Mancata osservanza dell’obbligo di dare la precedenza;
  • Mancato rispetto delle regole di sorpasso;
  • Mancato uso di cinture di sicurezza;
  • Mancato uso del casco;
  • Uso del cellulare durante la guida;
  • Violazione dell’obbligo di precedenza;
  • Violazione dell’obbligo di precedenza ai pedoni sulle strisce pedonali.

4 punti

  • Marcia normale sulla corsia di sorpasso;
  • Guida contromano;
  • Eccedenza della massa complessiva del veicolo rispetto a quella prevista;
  • Circolazione in autostrada o superstrada con veicoli non consentiti.

3 punti

  • Violazione delle norme relative alla distanza di sicurezza;
  • Inosservanza delle disposizioni su trasporti eccezionali;
  • Mancata precedenza ai pedoni.

2 punti

  • Eccesso di velocità oltre i 10 Km/h e fino a 40 km/h
  • Inosservanza dei segnali ad eccezione di quelli di divieto di sosta o di fermata;
  • Trasporto di un numero di persone superiore a quella consentito su autovetture;
  • Mancato rispetto dei periodi di guida e di pausa per gli autotrasportatori;
  • Traino di veicoli in autostrada;
  • Violazione del divieto di sosta nelle corsie o carreggiate.

1 punto

  • Inosservanza delle disposizioni sulla sistemazione del carico e dei passeggeri;
  • Inosservanza delle disposizioni sull’uso delle luci di segnalazione dei veicoli e dei ciclomotori.

Aggiornamenti 2013

Con il passare degli anni le leggi relative al codice della strada hanno subito delle modificazioni, di seguito sono illustrati i principali aggiornamenti e cambiamenti riguardo le violazioni per le quali è prevista la decurtazione di cinque punti dalla patente di guida.

  • Violazione dei periodi di pausa e riposo superiore al 10% rispetto a limite massimo giornaliero. Questa violazione comporta anche l’applicazione di una sanzione pecuniaria che può variare da 369.00 a 1476.00 euro.
  • Guida sotto l’effetto di alcool superiore al limite consentito. Sono soggetti alla decurtazione di soli cinque punti sulla patente i conducenti che hanno un’età inferiore a ventuno anni, i conducenti nei primi tre anni dal conseguimento della patente b, coloro che praticano l’attività di trasporto di persone, che appartengono alle categorie riportate negli articoli 85,86 e 87 e infine coloro che esercitano il trasporto di merci.
  • Trasporto di bambini su mezzi appartenenti alle categorie M1, N1, N2 e N3, che viaggiano senza i regolare sistemi di sicurezza.
  • Trasporto di bambini su taxi o vetture NCC, che sono sprovvisti degli adeguati sistemi di sicurezza.
  • Mancato uso dei sistemi di ritenuta da parte di un conducente di un mezzo pubblico e dei suoi passeggeri.
  • Guida di un mezzo senza l’uso delle lenti o di un qualsiasi strumento che serve per integrare deficienze organiche, minoranze funzionali o anatomiche.

Decurtazione 10 punti

Il nuovo Codice della Strada prevede la decurtazione di dieci punti sulla patente di guida per i conducenti che violano determinate regole, che sono in parte riportate nell’elenco che segue.

  • Superamento di oltre 60 Km/h del limite massimo di velocità. In questo caso il conducente subirà anche il ritiro della patente èper un periodo di tempo che può variare da uno a tre mesi.
  • Sorpasso a destra di un filobus o di un tram, che si trova in sosta per far scendere e salire i passeggeri.
  • Sorpasso di qualsiasi mezzo nelle vicinanze di curve, dossi o zone dove la visibilità è minima.
  • Sorpasso di un mezzo che a sua volta stava già effettuando un sorpasso.
  • Effettuazione della retromarcia, comprese le corsie per la sosta in situazioni di emergenza, ad eccezione per le manovre necessarie nelle aree di parcheggio, sulle carreggiate, sulle rampe e sugli svincoli autostradali.
  • Rifiuto del conducente di far accertare lo stato di ebbrezza da parte di un pubblico ufficiale preposto al servizio.

 





Potrebbe interessarti

Come è regolata la legge sul Daspo? Vediamolo insiem

Negli ultimi anni il Daspo è una misura restrittiva che balza sovente agli onori della cronaca, sia per quanto riguarda le manifestazioni sportive che, negli ultimi giorni, per quanto concerte il diritto di manifestazione tout court. Con il termine si intende il Divieto di accedere alle manifestazioni sportive.

Leggi tutto...

Presidenti della Repubblica Italiana: ecco l'elenco completo

immagine presidenti della repubblica italiana

La Repubblica Italiana ha avuto, al 2020, 12 Presidenti della Repubblica Italiana.

Leggi tutto...

Detenzione domiciliare presso la propria abitazione

In materia di Diritto Penale, quando a un condannato viene data da scontare una determinata pena sono diverse le forme di detenzione possibili. Nei casi di delitti davvero efferati viene infatti dato l'ergastolo, ovvero la reclusione a vita in carcere; per delitti minori vengono dati determinati anni, a seconda della gravità della pena, da scontare all'interno di un carcere.

Leggi tutto...

Che cos’è l’Oblazione penale? Quando è usata?

Il termine oblazione deriva dal latino offrire. Nel diritto penale indica una causa di estinzione del reato consistente nel pagamento volontario di una somma. È importante chiarire che l'oblazione penale è limitata alle contravvenzioni (è prevista dagli articoli 162 e 162bis del codice penale). In principio poteva essere utilizzata solo per le contravvenzioni punite con la pena dell'ammenda mentre con il tempo è stata prevista un’ulteriore ipotesi che riguarda le contravvenzioni punite con la pena alternativa dell'arresto e dell'ammenda. 

Leggi tutto...

Codice civile italiano: vi diamo tutte le indicazioni

immagine per Codice civile italiano

Il diritto di famiglia è un argomento molto presente nel codice civile italiano. Il codice civile italiano infatti rivolge alla famiglia il primo libro, dal titolo "Delle persone e della famiglia".

Leggi tutto...

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

I più condivisi

Codice accisa: la carta d’identità dei prodotti

Il cosiddetto “codice di accisa” è composto da una sequenza alfanumerica composta sempre da tredici caratteri ed è attribuito dalla Agenzia delle Dogane a ciascuni dei suoi operatori abilitati, siano essi un Deposito Fiscale come un Destinatario o uno Speditore Autorizzato.

Leggi tutto...

Tasso fisso e variabile: i trucchi per scegliere bene il mutuo

I mutui si distinguono dal fatto di avere un tasso fisso e un tasso variabile. Con i mutui del primo tipo, il cliente versa sempre lo stesso interesse per tutta la durata del mutuo, mentre nel secondo, pagherà in base all'andamento dei tassi di interesse.

Leggi tutto...

Rendita catastale IMU: cosa bisogna sapere esattamente?

Immagine usata nell'articolo Rendita catastale IMU: cosa bisogna sapere esattamente?

Cosa si intende per rendita catastale come base imponibile per l'IMU? Si tratta in pratica di un valore a cui andiamo ad applicare una aliquota, in modo da calcolare il valore effettivo delle imposte da pagare. Nel caso di imposte dirette, la base imponibile va ad essere calcolata per una sua applicazione al reddito delle deduzioni e riduzioni fiscale.

Leggi tutto...

Reddito dominicale: un approfondimento sul'argomento

immagine per reddito dominicale

Il reddito si può definire sinteticamente come l'entrata netta che un determinato soggetto realizza in un determinato periodo di tempo, ed espressa secondo l'unità di misura monetaria.

Leggi tutto...

Fideiussione bancaria: conoscevi queste informazioni?

Con la fideiussione bancaria un soggetto assicura un'obbligazione altrui, impegnandosi nei confronti del creditore del rapporto obbligatorio. Questo tema è accolto dal codice civile italiano all'art. 1936, ai sensi del quale, in tema di diritto finanziario.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Come aprire una Ditta Individuale

Quando si decide di aprire una attività o un lavoro in proprio, è necessario innanzitutto stabilire la forma giuridica da assumere, secondo quanto stabilisce il diritto commerciale; le alternative sono fra la scelta di lavorare in proprio o costituire una società. Praticamente si tratta di scegliere se diventare un Imprenditore in privato oppure entrare in società.

Leggi tutto...

Leggi anche...

Quand’è che si parla di Crimine informatico?

Un crimine informatico si caratterizza nell’abuso della tecnologia informatica. Tutti questi reati hanno in comune:

Leggi tutto...

Leggi anche...

Tariffe multe (non solo divieto di sosta): confronta gli importi

Poche volte consideriamo gli importi delle multe una somma ragionevole rispetto all'infrazione effettuata. Sarebbe bene conoscere quali sono gli importi delle multe per evitare di riceve spiacevoli avvisi da parte delle forze di Polizia.

Leggi tutto...
Go to Top