Dopo avervi parlato delle spese condominiali, oggi ragioniamo attorno alle Contestazione dei lavori non eseguiti a regola d'arte. Un problema che può verificarsi, in seguito ad opere di ristrutturazione, è la cattiva esecuzione dei lavori o in casi più gravi la comparsa di danni alla struttura. In queste situazioni il cliente è tutelato? Di chi è l'effettiva responsabilità? È possibile chiedere un risarcimento?

È bene subito precisare che un professionista o un'impresa edile che svolge lavori di ristrutturazione ha il dovere di realizzare le opere commissionate a regola d'arte, ovvero secondo tutte le conoscenze e principi dell'arte e della tecnica. Quindi il lavoro deve essere completato rispettando determinati standard di qualità sia estetici che funzionali e la conformità con l'eventuale progetto. In tutti i casi in cui si verificano danni per una cattiva esecuzione, il committente può richiedere il risarcimento fino a 10 anni dal completamento delle opere.

Differenza tra vizi palesi e vizi occulti

Molte opere di ristrutturazione sono semplici interventi che richiedono poche ore di lavoro, altre sono decisamente più complesse e si prolungano nel tempo. Il committente dovrebbe svolgere, nel limite del possibile, una continua azione di controllo per accertare con i propri occhi l'esecuzione dei lavori e chiedendo delucidazioni in caso di dubbi. È meglio manifestare subito le proprie perplessità in corso d'opera piuttosto che aspettare la fine.

Completati i lavori c'è la così detta fase di collaudo in cui è possibile verificare e contestare eventuali vizi palesi, ossia i difetti immediatamente visibili anche da un occhio inesperto. Molti problemi si possono presentare successivamente al collaudo: in questo caso si parla di vizi occulti. Dei classici esempi sono la comparsa di crepe sui muri o infiltrazioni d'acqua.

Garanzia sui lavori e Contestazione

Per opere di minore durata è prevista una garanzia di 2 anni da parte di chi ha eseguito i lavori, che sale a 10 anni per opere più durevoli. Nel primo caso il committente ha l'obbligo di contestare il danno entro 60 giorni dalla scoperta, mentre nella seconda ipotesi il tempo massimo è di un anno. Il modo più sicuro per effettuare la contestazione è inviare una raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede legale dell'impresa. È consigliabile far eseguire una perizia tecnica che accerti, in modo inconfutabile, la presenza dei danni derivanti dai lavori eseguiti.

Ottenere il risarcimento

Contestazione dei lavori non eseguiti a regola d'arte

Accertata la responsabilità dell'impresa, il committente può richiedere l'eliminazione dei vizi e degli eventuali danni subiti oppure un totale risarcimento. In alternativa è possibile trovare una soluzione meno drastica che consiste in uno sconto sul prezzo finale. In mancanza di un accordo tra le parti non rimane che la via del processo.

Come trovare un professionista affidabile per dei lavori a regola d'arte?

Per avere la certezza di ottenere lavori a regola d'arte, è quanto mai opportuno avvalersi dei servizi di professionisti qualificati. La scelta si effettua attraverso il classico passaparola oppure cercando su internet un'azienda specializzata. Per evitare di prendere una decisione casuale, è sufficiente rivolgersi a instapro.it: sito che seleziona numerosi artigiani e imprese in base a requisiti di serietà e capacità professionali. L'utente non deve far altro che visitare la home page, compilare e inoltrare un modulo di richiesta. I collaboratori di Instapro.it faranno il resto, inviando la domanda di preventivo a tutte le società ritenute idonee per il lavoro richiesto. Nel giro di qualche giorno il committente riceverà, comodamente a casa, una serie di preventivi da valutare senz a impegno e nessun costo aggiuntivo; potrà scegliere il migliore ed eventualmente contattare l'impresa per ulteriori informazioni o fissare un appuntamento.


Potrebbe interessarti

Smart drugs: spieghiamo il fenomeno delle droghe legali

smart drugs

“Le Smart drugs” o “Smart nutrients” fanno parte di un fenomeno nuovo, in vasta crescita in Europa, che hanno l'obiettivo di simulare l’effetto di droghe illegali pur essendo legali, poiché sono composte essenzialmente da elementi di origine naturale.

Busta confidenziale? Ecco come spedire documentazione in modo sicuro

Immagine presente nell'articolo Busta confidenziale? Ecco come spedire documentazione in modo sicuro

Oggi come oggi abbiamo un metodo che ci pare infallibile per evitare di utilizzare della carta per la nostra documentazione: internet ci corre in soccorso molte volte, questo è senza dubbio innegabile. Ma vi sono alcuni documenti, generalmente i più importanti, che necessitano ancora di essere stampati e consegnati per posta ordinaria, proprio in virtù della loro importanza. Pensiamo a degli atti notarili, a degli attestati, a delle lettere inviate al nostro avvocato e molte altre situazioni che richiedono l'utilizzo di carta, magari intestata, e di buste commerciali. 

Giudice delegato: sai di cosa si occupa questa figura?

giudice delegato

Per quanto riguarda la procedura di fallimento, esistono diverse figure ad esso preposte denominate Organi del fallimento, secondo le norme del diritto commerciale, artt. 23-41 della Legge Fallimentare.

Tipi di referendum: se non li conosci tutti, scopriamo quanti ce ne sono

Il referendum (dal gerundivo latino REFERO), può essere una pratica democratica di frequente utilizzo, a differenza dal plebiscito.

Cos'è e cosa fa la medicina legale?

La medicina legale è un ramo della medicina che si congiunge al diritto, ed è nata per conoscere e applicare le conoscenze mediche al diritto.

Avviso sul Copyright

I contenuti di questo sito web sono protetti da Copyright. Ti invitiamo gentilmente a non duplicarli e a scriverci a info [@] elamedia.it se hai intenzione di usufruire dei servizi erogati dalla nostra Redazione.

Protected by Copyscape

Non bloccare la Pubblicità

Il tuo Browser blocca la nostra pubblicità? Ti chiediamo gentilmente di disattivare questo blocco. Per noi risulta di vitale importanza mostrarti degli spazi pubblicitari. Non ti mostreremo un numero sproporzionato di banner né faremo in modo che la tua esperienza sul nostro sito ne risenta in alcun modo.Ti invitiamo dunque ad aggiungere il nostro sito tra quelli esclusi dal Blocco della tua estensione e a ricaricare la pagina. Grazie!

Ricarica la Pagina

I più condivisi

Fideiussione bancaria: conoscevi queste informazioni?

Fideiussione bancaria

Il creditore ha dunque l'onere di chiedere l'adempimento prima al debitore garantito e solo dopo il rifiuto di questo può orientarsi verso il fideiussore. Altre fonti ritengono che alla scadenza il creditore goda di una libera electio per determinare verso quale obbligato operare.

Visura Catastale online: ecco come ottenerla in modo facile

computer

In generale, le visure sono documenti che attestano l’effettivo valore di un bene che possa esso essere un immobile, un terreno, un’auto, ecc. Si presentano sotto forma di diverse tipologie che hanno caratteristiche differenti tra loro e utilizzate e richieste a seconda di situazioni specifiche. Da diverso tempo è possibile anche ottenere la visura catastale online.

Come investire in azioni: scopri quali sono i passi giusti

Investire in azioni è possibile per tutti, ma è importante essere a conoscenza delle complesse dinamiche dei mercati borsistici e dei movimenti dei prezzi. Prima di cominciare a investire in azioni è buona norma informarsi e conoscere quali sono le opportunità di mercato e le caratteristiche delle aziende quotate emittenti. Con internet, gli investimenti in borsa si sono “semplificati” sia per gli operatori che per gli investitori – anche alle prime armi.

Leggi anche...

Tipologie di impresa: conosciamole insieme

Ciò che caratterizzata un'impresa rispetto ad un'altra serie di entità riconosciute a livello di diritto commerciale, sono una serie di peculiarità. La principale caratteristica dell'impresa resta sempre e comunque quella di procurarsi un capitale necessario a superare il costo delle spese. L'impresa, naturalmente, deve guadagnare, altrimenti rischia di fallire.

Leggi anche...

Traffico illecito di rifiuti: spieghiamo l'ecomafia globale

traffico illecito di rifiuti

Affari milioniari che hanno riguardato sempre più soggetti quelli delle navi portacontainer da un capo all’altro del globo. Spedizioni verso i Paesi del sud del mondo, di navi stracariche di scorie prodotte dalle aziende, un modo per smaltire i rifiuti senza incidere sui bilanci aziendali e senza disturbare gli affari.

Go to Top